Europa: il cono d’ombra sul Mediterraneo

di Alberto Baldazzi
26 maggio 2015

I Tg di martedì 26 maggio – Tg4 e TgLa7 condividono l’apertura sulle ombre e le contraddizioni della politica dell’ Europa sull’immigrazione; gli “stili” sono diversi ma le preoccupazioni assai simili. Malgrado l’impegno della Mogherini si profila infatti più di un passo indietro dalle aperture sulla condivisione del flusso di profughi, sia per quelli già in Italia che per il futuro. Solo eritrei e siriani sarebbero “meritevoli” di assistenza e asilo. Tg1 segnala la fuga di notizie su un non meglio identificato piano militare targato Ue per colpire gli scafisti.
Alla ricerca di buone notizie, sulle testate Rai grande spazio alle dichiarazioni del Governatore Bankitalia Visco che vede l’uscita dalla crisi e invita a perseverare sulle riforme: affermazioni che, certo, non sorprendono affatto, ma ugualmente campeggiano nei titoli.

Nei giorni scorsi su Tg e talk si è più volte discettato sull’elenco di “impresentabili” che la commissione bicamerale antimafia avrebbe dovuto rendere noto oggi. In realtà nessuno ha spiegato di cosa si tratta veramente, e la confusione è aumentata per il pasticcio dell’odierna fuga di notizie e dalla decisione di rimandare la pubblicazione a venerdì, praticamente “fuori tempo massimo” per il voto di domenica. Indiscrezioni o meno, i Tg inquadrano sia Renzi che Salvini mentre affermano che nelle rispettive liste sono tutti “presentabili”. I teleutenti con ogni probabilità non hanno capito niente.

La campagna elettorale produce su Rai i consueti siparietti “memoria” della par condicio, mentre Mediaset non prova neanche a dissimulare equilibrio, a base di Toti e Berlusconi a gogò.
Studio Aperto fa l’en plein di titoli di cronaca nera, ma forse neanche se ne rende conto. Tra i tanti “casi” trattati segnaliamo che le rivelazioni sulle presenza di delinquenti stranieri a fianco di quelli laziali negli scontri di ieri prima e dopo il derby, sono presenti un po’ su tutti, così come la vicenda dell’aggressione della magistrata al Tribunale di Lodi ad opera probabilmente di una squilibrata armata di un coltello introdotto con eccessiva facilità.
Uber “bloccato” per concorrenza sleale dal Tribunale di Milano è presente su tutte le testate che sottolineano la vittoria delle istanze dei tassisti ( almeno provvisoriamente). Solo Tg2 ci parla di una sconfitta: quella “per l’umanità” rappresentata, secondo il Segretario di Stato vaticano Parolin, dalla vittoria del referendum sulle nozze gay nella cattolicissima Irlanda.

Dati auditel dei tg di lunedì 25 maggio 2015

Schermata 2015-05-26 alle 23.56.46

Fonte:www.tvblog.it