Grafici e previsioni

di Alberto Baldazzi
18 novembre 2016

I Tg di venerdì 18 novembre – Gli avvertimenti della Banca d’Italia che, in vista del referendum, prevede volatilità e scossoni in borsa, possono suonare forse ovvi ma ottengono comunque le aperture dei Tg delle 20. Affiancato a questi avvertimenti, i primi mille giorni del governo Renzi, con la conferenza tenuta dal premier questo pomeriggio sul bilancio di quasi tre anni di lavoro, segue a stretta distanza nei titoli, anche se nei servizi –forse per par condicio- dei successi rivendicati da Renzi a non si parla molto. A rubare la scena sono infatti i numeri delle ultime previsioni di voto sul referendum, che vedono il fronte del no avanti dal 3 al 7 Punti rispetto a sì. Interessanti le riflessioni di Mentana, che propone quadri variabili a seconda di una maggiore o minore affluenza.

Ancora per la politica, spauriti i collegamenti con un Salvini in trasferta a Mosca. Le indagini in casa M5S che hanno portato ad 8 indagati in merito alla vicenda delle firme elettorali false, con Grillo che invita i responsabili ad autosospendersi, sono nei titoli per Tg1, Tg3 e Tg La7.

Mentre Obama conclude il suo ultimo giro europeo, le nomine di Trump che ha scelto la sua squadra in una gabbia di falchi, fanno un certo effetto, anche se Tg3 afferma che risultano coerenti con il personaggio. Tornando all’incontro in Germania,spazio all’intervento di

Juncker sulla necessità di aiutare l’Italia sul tema profughi e l’impegno diretto della UE per la ricostruzione della chiesa di San Benedetto a Norcia.

Ampio spazio sul foreign fighter partito dall’Italia e rintracciato in Siria, protagonista di un video in cui imbonisce il figlio di 10 anni. Servizi su Mediaset sul “terrorista della porte accanto”, con lunghe riprese dal complesso di case popolari in cui ha abitato.

Doveroso il servizio di Tg3 che denuncia ulteriori leggi liberticide in Turchia; questa volta si tratta della depenalizzazione dello stupro anche di minorenni, a patto che siano seguiti da “matrimoni riparatori”.

Concludiamo sulla sentenza sensazionale in Gran Bretagna, che ha accolta la richiesta di una quattordicenne malata terminale di tumore di essere ibernata dopo la morte. Titoli per tutti e grandi interrogativi . Tg2, Tg3 e Tg5 invitano diversi esperti che mettono in guardia sull’illusione dell’immortalità.