Sostenibilità

Il Forum Dieta Mediterranea di Imperia sarà protagonista all’EXPO

La Dieta Mediterranea, “brand” curiosamente partorito dai nutrizionisti nordamericani e non dai suoi propri protagonisti, è stata raccolta, strutturata e portata al rango di valore intangibile dei popoli mediterranei, conquistando il prestigioso riconoscimento Unesco nel 2010.
di Redazione
3 settembre 2015

Il “FORUM DIETA MEDITERRANEA 2015” di Imperia arriva all’Expo di Milano il prossimo 18 settembre con l’intento di contribuire, a livello mondiale, alla divulgazione culturale, economica e medico-scientifica legata al concetto di “Dieta Mediterranea”.

Dopo il successo delle edizioni precedenti, anche quest’anno la Camera di Commercio e l’Azienda Speciale PromImperia continuano il loro impegno nell’analisi delle strategie di valorizzazione dell’importante riconoscimento UNESCO alla Dieta Mediterranea.

Tra i protagonisti della giornata del Forum, divisa in due sessioni di lavoro e ospitata nella Sala Conferenze del Padiglione Unione Europea, è prevista la partecipazione del Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, ad apertura e chiusura dei lavori.

Saranno inoltre presenti, tra gli altri, i 7 Paesi della Dieta Mediterranea Patrimonio UNESCO e le 7 Città Emblematiche della Dieta Mediterranea, la Commissione Nazionale UNESCO, Re.C.O.Med, Rete delle Città dell’Olio del Mediterraneo, che racchiude delegati a rappresentanza di 13 Paesi: Italia, Albania, Croazia, Grecia, Israele, Libano, Marocco, Montenegro, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia, rappresentanti governativi, economisti e giornalisti dei Paesi del Mediterraneo.

L’edizione del Forum del 2014 ad Imperia era già strutturata come fase di start up ed è stata quella l’occasione per individuare e costituire le Aree Tematiche che sono state approfondite in vista dell’edizione 2015: Economia, Medicina e Salute, Educazione/Formazione.

A coordinare i lavori improntati sulle diverse aree tematiche: per la sessione “Dieta Mediterranea ed Economia” il Prof. Alberto Mattiacci, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese alla Sapienza di Roma, Direttore Scientifico dell’Eurispes e Presidente della Società Italiana Marketing.

Proprio Alberto Mattiacci, che con la sua relazione analizzerà, in particolare, i valori correnti attribuibili alla DM e ne metterà in luce le potenzialità in termini di sviluppo sostenibile e opportunità di business, ha voluto sottolineare: “Il Forum Dieta Mediterranea di Imperia è la dimostrazione lampante di come l’Italia sappia essere leader, nel campo dell’alimentazione, in tanti modi differenti: dai prodotti a Indicazione Geografica garantita (Dop e similari) ai brand alimentari (Ferrero e Barilla probabilmente su tutti, ma in ottima e abbondante compagnia), dalla capacità di abbinare nei cibi tanti prodotti diversi, commodity e non (la cucina italiana) alla ristorazione nel mondo, straordinario esempio di “esportazione” della cucina quotidiana di famiglia, semplice e gustosa, sui tavoli dei locali, fino – appunto – alla Dieta Mediterranea, valore poliedrico condiviso fra tanti paesi mediterranei, diversi ma non del tutto alieni, proprio perché accomunati dalla triade mediterranea (grano, ulivo, vite). La Dieta Mediterranea, “brand” curiosamente partorito dai nutrizionisti nordamericani e non dai suoi propri protagonisti, è stata raccolta, strutturata e portata al rango di valore intangibile dei popoli mediterranei, conquistando il prestigioso riconoscimento Unesco nel 2010, grazie al grande lavoro svolto dal Forum. In questi anni, in tanti, accademici e non, abbiamo lavorato a costruire valore su e intorno alla DM, interrogandoci e confrontandoci sui suoi asset. L’ipotesi di lavoro è stata semplice: ritenere che le potenzialità della DM non si esaurissero nelle sue attribuzioni nutrizionali, ma si estendessero ad altri campi dell’agire umano. Il Forum renderà testimonianza pubblica delle riflessioni fin qui compiute sul tema portando a Expò2015 un’idea di alimentazione che può (e deve) divenire anche valore poliedrico e condiviso”.

La sessione “Educazione Alimentare e Dieta Mediterranea, basi formative per EXPO 2015” sarà invece coordinata dal Dr. Massimo Conio, Direttore del reparto di Gastroenterologia Endoscopia Digestiva dell’Ospedale di Sanremo; mentre l’On. Riccardo Garosci, già Capo Progetto al Comitato di candidatura EXPO Milano e Presidente Comitato per l’educazione alimentare al M.I.U.R., coordinerà la sessione dal titolo: “Educazione Alimentare e Dieta Mediterranea, basi formative per EXPO 2015”.

Il Forum, inoltre, si inserirà in un doppio contesto favorevole all’interno di EXPO e si svolgerà in concomitanza della Settimana della Dieta Mediterranea, istituita lo scorso 3 febbraio al Tavolo di Expo delle Idee e coordinata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che avrà luogo dal 14 al 20 settembre 2015 per dare massima visibilità nazionale e internazionale a questo tema; ma anche della Settimana che vedrà protagonista la Regione Liguria presso Padiglione Italia, 11-18 settembre.