Società

“Italia in Gioco”: costituito il Comitato Scientifico dell’Osservatorio Eurispes

di redazione
1 dicembre 2017

L’Osservatorio permanente dell’Eurispes Italia in Gioco ha costituito il proprio Comitato Scientifico, presieduto da Antonio De Donno, procuratore capo della Procura della Repubblica di Brindisi e composto da Stefano Musolino, sostituto procuratore della repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Nicola Graziano, magistrato presso il Tribunale di Napoli, Sergio Fiorentino, Avvocato dello Stato, Mons. Romano Rossi, Vescovo di Civita Castellana, Franca Tani, professore ordinario di psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione Università degli Studi di Firenze, Giovambattista Palumbo, direttore Osservatorio Politiche Fiscali Eurispes, Alberto Corsinovi, presidente della Federazione Toscana Misericordie, Serenella Pascali, pedagogista ed esperta di politiche sociali, Gianluca Gambogi, avvocato e docente della Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, Antonino Galletti, avvocato amministrativista e tesoriere del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, Clotilde Marinacci, psicologa e psicoterapeuta.
L’Osservatorio, diretto dagli avvocati Andrea Strata e Chiara Sambaldi, ha già avviato la propria attività di studio ed approfondimento scientifico nell’ambito del gioco pubblico, con l’obiettivo di porsi come osservatore attento ed autorevole rispetto ad un tema di forte impatto sociale e rilevanza economica.
Il settore sta attraversando una fase di profondo cambiamento caratterizzata da criticità, ricerca di equilibrio e contemperamento tra i differenti interessi pubblici che il settore coinvolge.
La ricerca di soluzioni adeguate, dal punto di vista normativo e operativo, non può prescindere da un approccio tecnico scientifico che rappresenta il presupposto necessario per avviare un’opera di riordino dell’intero comparto non più procrastinabile.