Politica

La settimana parlamentare

di Nomos
18 gennaio 2016

Quella che si apre sarà una settimana politicamente molto importante per il Governo di Matteo Renzi: non solo l’Assemblea del Senato voterà per l’ultima volta il ddl sulle Riforme Costituzionali ma ci sarà anche l’atteso rinnovo delle Commissioni ed un possibile, ma non anche certo, rimpasto di Governo. L’Assemblea di Palazzo Madama tornerà a riunirsi a partire dalla giornata di martedì alle 15 con la discussione sul ddl Boschi che terminerà nella giornata di mercoledì: poiché a partire dalle 17 sono previste le dichiarazioni di voto e il voto finale del provvedimento; come prescritto dall’articolo 138 della Costituzione, dovranno passare tre mesi prima che la Camera possa votare e approvare definitivamente la riforma costituzionale alla quale seguirà ad ottobre, a meno di cambiamenti dettati da strategie politiche, il referendum confermativo.

Tornando ai lavori del Senato, nella mattinata di giovedì a partire dalle 9 sono previste le Comunicazioni del Ministro Andrea Orlando sull’amministrazione della giustizia, mentre nel pomeriggio, a partire dalle 16, si svolgeranno le interrogazioni a risposta immediata rivolte al Ministro dello sviluppo economico Federica Guidi. Le Commissioni permanenti sono convocate, nella giornata di giovedì, per il rinnovo di metà legislatura degli uffici di Presidenza, una partita che si intreccia con quella del rimpasto di Governo e che riguarda essenzialmente il Partito Democratico e Ncd. A quanto sembra, sono solo due le Commissioni a palazzo Madama in cui ci sarà un turn over, per le altre si va verso la conferma dei vertici attuali: si tratta della Giustizia e della Lavori pubblici, entrambi a guida azzurra (rispettivamente Francesco Nitto Palma e Altero Matteoli) come lascito del governo di larghe intese di Enrico Letta;  da tempo si parlava di affidare la Giustizia a Ncd, con Nico D’Ascola in pole per la presidenza, mentre alla Lavori pubblici la corsa sarebbe tra Raffaele Ranucci e Stefano Esposito, entrambi del Partito Democratico.

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali proseguirà nella giornata di lunedì e il martedì mattina la discussione generale sul ddl “riforme costituzionali”. La Commissione Finanze dovrà esprimere i pareri sulla nomina di due nuovi componenti della Consob, mentre la Commissione Istruzioneproseguirà l’esame del ddl in materia di ricercatori a tempo determinato, del ddl per il sostegno della formazione e della ricerca nelle scienze geologiche e nella giornata di martedì audirà il Ministro Dario Franceschini sulla riorganizzazione del Mibact, sul FUS e sulle Fondazioni lirico-sinfoniche.

La Commissione Lavori pubblici proseguirà l’esame del dpcm per la privatizzazione di Ferrovie dello Stato italiane Spa e, in sede riunita con la Commissione Industria, audirà informalmente i vertici di Telecom Italia S.P.A. nell’ambito dell’affare assegnato sugli sviluppi societari del gruppo. La Commissione Industria inizierà l’esame degli oltre mille emendamenti depositati al ddl concorrenza e, in sede riunita con la Commissione Territorio, inizierà il confronto sul ddl Ilva approvato la settimana scorsa dalla Camera dei Deputati; il termine per la presentazione di emendamenti e ordini del giorno è stato fissato per giovedì 21 gennaio alle 17:00. La Commissione Politiche dell’Unione Europea esaminerà gli Atti comunitari sottoposti a parere di sussidiarietà, in merito alla portabilità transfrontaliera dei servizi di contenuti online nel mercato interno e al sistema comune di imposta sul valore aggiunto.

L’Assemblea della Camera dei Deputati tornerà a riunirsi a partire dalle 15 di oggi per la discussione generale delle mozioni sulle mozioni per il contrasto delle infezioni in ambiente ospedaliero e sanitario e sulla pdl per l’introduzione del reato di omicidio stradale, giunta alla sua quarta e definitiva lettura. A partire da martedì e per le successive giornate di mercoledì e giovedì avranno luogo le votazioni del dl territorio, della pdl sulla tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato, delle mozioni sul contrasto delle infezioni in ambiente ospedaliero e sanitario e della pdl sul reato di omicidio stradale.  Come di consueto, mercoledì alle 15:00 sarà svolto il question time, al termine del quale, alle ore 16, sono previste le Comunicazioni del Ministro Andrea Orlando, sull’amministrazione della giustizia; venerdì, a partire dalle 9.30, sono previste le interpellanze urgenti.

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali, in sede riunita con la Bilancio, proseguirà per tutta la settimana l’esame del decreto-legge “Mille proroghe” in vista del termine per la presentazione degli emendamenti che è stato fissato per la giornata di giovedì 21 gennaio alle 12:00. La Commissione Giustizia proseguirà l’esame del ddl di delega al Governo sulle disposizioni per l’efficienza del processo civile, inizierà a confrontarsi sulle pdl in materia di traffico di organi destinati al trapianto nonché di trapianto del rene tra persone viventi e sulle determinazione e il risarcimento del danno non patrimoniale. Nella giornata di martedì, in sede riunita con la Affari Sociali, svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva in merito all’esame delle pdl in materia di cyberbullismo.

In Commissione Finanze proseguirà l’esame delle risoluzioni sulle misure a sostegno del credito in favore dei soggetti esercenti impianti fotovoltaici di produzione di energia e sulla sospensione dell’IRAP nei confronti dei medici di medicina generale convenzionati con il SSN. Esanimerà poi il dlgs per l’individuazione delle manifestazioni da abbinare alle lotterie nazionali da effettuare nell’anno 2016. In sede riunita con la Attività Produttive, audirà informalmente i rappresentanti dell’Associazione bancaria italiana (ABI) nell’ambito della discussione della risoluzione sulle iniziative per il mantenimento dello strumento del fattore di supporto delle piccole e medie imprese (SME Supporting factor), in materia di requisiti patrimoniali degli enti creditizi, sull’obbligo di accettare pagamenti mediante carte di debito e sulle misure a sostegno del commercio elettronico.

La Commissione Cultura proseguirà i lavori sul nuovo testo unificato della pdl sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale; giovedì audirà informalmente rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria nell’ambito dell’esame delle pdl sull’istituzione del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e delle deleghe al Governo per la ridefinizione del sostegno pubblico all’editoria. La Commissione Ambiente proseguirà l’esame della pdl sulla gestione pubblica e la ripubblicizzazione del servizio idrico, e di alcuni atti UE su pile e accumulatori, discariche di rifiuti, imballaggi e rifiuti di imballaggio, rifiuti e sul programma europeo “Verso un’economia circolare: programma per un’Europa a zero rifiuti”. In sede riunita con la Attività Produttive proseguirà l’esame della proposta di direttiva sulla riduzione delle emissioni.

La Commissione Trasporti proseguirà l’esame del dpcm per la privatizzazione di Ferrovie dello Stato italiane Spa e riprenderà il confronto sullo sviluppo del trasporto ferroviario delle merci. La Commissioni Attività Produttive, nella giornata di martedì, svolgerà delle audizioni informali nell’ambito dell’esame della risoluzione sulle attività di home restaurant e proseguirà l’esame della pdl sulla promozione e la disciplina del commercio equo e solidale. In Commissione Affari Sociali riprenderà l’esame delle pdl per l’istituzione e la disciplina del Registro nazionale e dei registri regionali dei tumori, del testo unificato delle pdl in materia di responsabilità professionale del personale sanitario e delle risoluzioni sulle iniziative in materia di vaccinazioni. Infine, la Commissione Agricolturaproseguirà, in sede di Comitato ristretto, l’esame della pdl sulla disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino.