Sostenibilità

L’appello della comunità scientifica internazionale in vista del vertice di Parigi sul clima

di Redazione
25 novembre 2015

In vista del prossimo vertice internazionale sui cambiamenti climatici COP21 che si svolgerà a Parigi nei giorni 29 novembre – 12 dicembre 2015, prosegue la raccolta delle adesioni della comunità scientifica internazionale alla lettera-appello promossa dalla Associazione Internazionale sulla Qualità Sociale – IASQ  in collaborazione con l’Istituto di Studi Sociali IIS dell’università di Rotterdam.

L’iniziativa, sostenuta da Eurispes, vede impegnati, oltre al Presidente Gian Maria Fara e al Segretario Marco Ricceri, diversi autorevoli membri del suo Comitato Scientifico (Laurent van der Maesen, Bruno Amoroso, Corrado Beguinot, Vyaceslav Bobkov, Renato Fontana, Peter Herrmann) e ha già registrato un’ampia partecipazione nelle più diverse parti del mondo (lista provvisoria).

Obiettivo: Lo scopo è presentare la lettera-appello ai 196 rappresentanti degli Stati e delle istituzioni internazionali che si riuniranno a Parigi con la richiesta di un impegno preciso: la creazione di condizioni per uno sviluppo sostenibile  globale che consenta di andare oltre la sola riduzione delle emissioni dannose, affrontando in  modo coordinato e sistemico i problemi dello sviluppo nelle sue molteplici dimensioni: economiche, sociali, culturali, urbane, etiche. In altre parole, un impegno reale verso quella che viene definita la qualità sociale dello sviluppo.

Una rete scientifica internazionale: la lettera-appello sottolinea l’esigenza che, al fine di sostenere i decisori politici ad operare fattivamente in questa direzione, il vertice di Parigi dovrebbe promuovere la costituzione di una rete internazionale permanente di scienziati impegnata ad operare in modo interdisciplinare, superando le attuali frammentazioni nel tipo di approccio che viene generalmente seguito sui problemi dello sviluppo contemporaneo.

Un documento e un manifesto: Insieme alla lettera sarà consegnato al vertice di Parigi anche un documento scientifico, come base per l’avvio di questa nuova prospettiva di lavoro, che è stato elaborato dall’Associazione olandese IASQ in collaborazione con il Townsend Centre for Poverty Research (TCIPR, Bristol-UK), Eurispes (Roma-Italia), l’Università Statale di Economia Plekhanov (Mosca-Russia), al Griffith University (Brisbane-Australia), la Zhejiang University (Hangzhou-Cina). Gli aspetti essenziali del documento scientifico saranno sintetizzati in un manifesto pubblicato sulla stampa internazionale.

Ulteriori informazioni sul sito della Associazione olandese IASQ http://www.socialquality.org/climate-manifesto-draft/

  1. La Lettera-Appello sustainability_manifesto_letter_20151119
  2. La lista provvisoria delle adesioni Sustainability_manifesto_support_list_23-11-2015
  3. Il Manifesto sustainability_manifesto_23-11-2015