OSSERVATORIO TG

Alberto Baldazzi

Giornalista e scrittore. Esperto di flussi di comunicazione. Dirige l’Osservatorio Quotidiano dei TG.
È Direttore del magazine L’EURISPES.it
@LEurispes

Politica à gogo

di Alberto Baldazzi
10 marzo 2015

Tg di lunedì 9 marzo. L’esercito iraqeno e i curdi stanno per sloggiare i terroristi dell’Isis da Mosul; la Grecia è di nuovo sull’orlo del precipizio; il bazooka di Draghi ha sparato i primi colpi; alcuni ceceni ammettono di aver ucciso il leader avverso a Putin (senza che nessuno ci creda più di tanto): con questi piatti nel menù dell’informazione nei Tg di serata “vince” la politica interna. Solo Tg5 apre sul quantitative easing, mentre il dramma greco compare come primo titolo solo per Tg3. TgLa7 propone 5 titoli sulle vicende italiche: tensione sulle riforme, riforma Rai, movimenti dentro Cinque Stelle e tra i suoi “ex”, Tosi in probabile uscita dalla Lega, Forza Italia che non sa che pesci pigliare; solo “dopo” giungono la Grecia, Draghi e i presunti killer ceceni.Tg1 e Tg2 seguono in apertura il Presidente Mattarella che parla di giustizia ai magistrati tirocinanti. Come si può notare il core business della politica interna si impone nettamente, fino al punto che buoni servizi sugli altri temi giungono quando il teleutente è stanco. È il caso della lunga analisi di TgLa7 su i nemici di Putin, passati e recenti, comunque tutti passati a miglior vita, o dello spazio dato da tutti alla sentenza del Tar che nega ai Prefetti l’autorità di cancellare le trascrizioni nei registri comunali dei matrimoni gay contratti all’estero.
Tg4 e Tg1 ritornano sui probabili benefici che deriveranno dall’intervento della Bce producendo cartelli identici, anche se il Tg diretto da Mario Giordano li introduce con una dose effettata di scetticismo. Tg5 si occupa a lungo del jobs act appena entrato in vigore.
Sui Tg Rai e su Tg5 (copertina) notevole spazio alle belle immagini del velivolo ad energia solare che ha iniziato il giorno del mondo in 21 giorni e che sorvolerà i cieli degli oceani e di 5 continenti senza bruciare neanche un litro di petrolio.
Chiudiamo segnalando un bell’approfondimento del Tg2 sulle crisi familiari. Interessanti i dati sui divorzi e sulle separazioni in Italia, diminuiti per effetto della crisi, così come le interviste a donne e uomini separati che tentano di tutelare i minori impostando, tra mille difficoltà, un rapporto equilibrato con l’ex partner.

Dati auditel dei Tg di domenica 8 marzo 2015

Tg1 – ore 13:30 5.247.000, 26.21% ore 20:00 5.940.000, 23.51%.
Tg2 – ore 13:00 3.121.000, 16.21% ore 20:30 1.967.000, 7.10%.
Tg3 – ore 14:30 1.582.000, 8.26% ore 19:00 2.075.000, 9.90%.
Tg5 – ore 13:00 3.297.000, 17.07% ore 20:00 4.734000, 18.45%.
Studio Aperto – ore 12:25 2.053.000, 12.52% ore 18:30 1.070.000, 5.69%.
Tg4 – ore 11:30 648.000, 5.90% ore 18:55 796.000,3.82%.
Tg La7 – ore 13:30 588.000, 2.95% ore 20:00 949.000, 3.73%.

 

Video

© 2015 L’Eurispes.it
All rights reserved.
Top