Crescita

Smart Cities: nuovi progetti di cooperazione Italia-Russia

di Redazione
24 febbraio 2016

Si è tenuto lo scorso 4 febbraio, presso la sede centrale di Roma dell’Italian Trade Agency (ITA) – ICE, un seminario di lavoro dedicato a “Smart City Kazan – Smart City Vladivostok. Il corridoio euro asiatico russo”. L’incontro, organizzato in cooperazione con il Comitato italiano “Razvitie Project”, con l’Istituto EURISPES e con l’Istituto ISIAMED, ha visto la numerosa adesione di un centinaio di imprese e istituzioni italiane interessate in fattive collaborazioni tecnologiche e industriali con la Russia.

Tra i relatori russi erano presenti Vladimir Sokolov, responsabile dei progetti strategici della Municipalità di Vladivostok, e Yury Gromiko, direttore dell’istituto di ricerca e progettazioni strategiche “E. Shiffer” di Mosca. Dalla città di Kazan sono intervenuti Sergey Grebnev, dirigente della holding industriale KER, Nagumanov Adel, della Tatarstan Investment Development Agency, e Lenar Khalikov, in rappresentanza dell’ High Technology Park della città.

Il workshop è stato introdotto dal Presidente ICE, Riccardo Maria Monti, che ha sottolineato il ruolo dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane anche sui mercati della Russia e dell’intera Eurasia. Monti ha ricordato che l’ICE parteciperà al prossimo Forum Economico di San Pietroburgo, momento importante di confronto e dialogo strategico tra la Russia e l’Unione europea.

Dopo una prima parte del workshop dedicata ai relatori, si è aperta una lunga sessione di incontri individuali con un’intensa partecipazione delle imprese presenti. L’iniziativa dell’ITA-ICE ha segnato l’avvio di una serie di ulteriori progetti di cooperazione che saranno promossi nel settore delle tecnologie più avanzate connesse alla organizzazione delle Smart Cities.