L’olio extra vergine italiano di qualità approda in Cina

L’olio extra vergine italiano di qualità approda in Cina

Se ogni cinese consumasse un cucchiaio di olio di oliva, pari a circa dieci grammi, per condire una sola insalata all’anno, il consumo sarebbe di 13mila tonnellate; ma se il consumo crescesse fino ad un chilo a testa, la Cina sarebbe in grado di assorbire oltre 1,3 milioni di tonnellate di olio di oliva; il […]

Repetita iuvant

Repetita iuvant

I Tg i martedì 10 novembre – Le testate Rai e Tg4 aprono sulla trasferta toscana del Papa, che è alta anche per gli altri. Per il Tg diretto da Mario Giordano servizi su servizi che riprendono le sue odierne parole, che indagano il suo stato di salute, che attaccano i suoi nemici nella Curia, […]

Finanza globale: i timori di una nuova crisi sistemica

Finanza globale: i timori di una nuova crisi sistemica

La vertiginosa altalena sulle borse internazionali non è l’effetto a catena del raffreddamento dell’economia cinese e la conseguente caduta dei listini di Shanghai, come molti, con una certa dose di opportunismo, vorrebbero spiegare. Si comincia invece a raccogliere i “frutti velenosi” seminati dai “quantitative easing” della Federal Reserve, della Bce e di altre banche centrali.

La Pirelli  “cinese” e l’Italia che non c’è

La Pirelli “cinese” e l’Italia che non c’è

Se quello della Pirelli controllata da ChemChina non è probabilmente il caso più allarmante, esistono problemi e questioni più generali che interrogano gli evidenti limiti nell’azione dei campioni dell’imprenditoria e della finanza nostrani, e quelli che derivano da una politica industriale nazionale totalmente assente.

Back reshoring: opportunità per l’Italia

Back reshoring: opportunità per l’Italia

Le aziende italiane tornano a casa. Analisi e prospettive di un fenomeno crescente che potrebbe essere un volano per l'industria italiana, ma non riceve tutta la dovuta attenzione.

I nuovi cercatori d’oro: la corsa alla terra. Il caso Africa

I nuovi cercatori d’oro: la corsa alla terra. Il caso Africa

Nel 2013, gli scambi tra Cina e Africa hanno raggiunto 210,3 miliardi dollari, con l'obiettivo di arrivare a 400 nel 2020. L'approvvigionamento alimentare rappresenta per la Cina un problema da affrontare nell'immediato. La "corsa cinese alla terra" si è concretizzata nell'acquisto massivo di terreni agricoli nei paesi africani. Si tratta di un'espansione basata su nuove forme di colonialismo e di dipendenza economico-finanziaria.

Pagina 2 di 212