Pagamenti: dal contante al digitale. Anche l’Italia si adegua

L’Italia è ancora indietro sul fronte dei pagamenti elettronici. Nel 2012, l'87%% delle transazioni degli italiani erano in cash a fronte di una media europea del 60%. Un ritardo da colmare anche perché dal più ampio utilizzo di contante discendono maggiori costi sociali, minore velocità e trasparenza degli scambi.