Marino. La corda spezzata

Marino. La corda spezzata

I Tg di giovedì 8 ottobre – Alla fine il logorio ha spezzato la corda: in apertura sui Tg delle 20 le dimissioni annunciate dal Sindaco di Roma Ignazio Marino, al termine di una lunga giornata passata in trincea contro tutto e tutti. Il sindaco “tenace”, riuscito a sopravvivere ai colpi di bazooka di una […]

Isis: l’internazionale nera

Isis: l’internazionale nera

I Tg di venerdì 26 giugno. Due terzi di tutte le edizioni sono inevitabilmente occupati dalla cronaca e i riflessi dei 3 attentati jiadisti che hanno colpito Lione, la Tunisia e Kuwait City. Quello francese non sembra avere le caratteristiche tipiche dell'azione dell'Isis, se si esclude il dettaglio macabro della testa mozzata. Ma la tentazione di titolare sul venerdì nero dell'attacco terroristico e' troppo forte, anche in mancanza di rivendicazioni.

Fiducia: incrocio pericoloso

Fiducia: incrocio pericoloso

I Tg di giovedì 30 aprile. Non c’è solo la forzatura delle 3 fiducie e l’incognita del”dopo” in un panorama politico esacerbato. Per Renzi nelle stesse ore giungono segnali d’allarme dall’economia, con i dati della disoccupazione di marzo, e dai conti pubblici, con la sentenza della Corte che dichiara incostituzionali quasi 5 miliardi di euro risparmiati dall’Inps con la manovra d’emergenza del duo Monti-Fornero grazie al mancato adeguamento delle pensioni sopra 3 volte il minimo. 5 miliardi da recuperare non derivano da una “colpa” di Renzi, così come i colpi di coda della crisi che “vede” numeri migliori su pil ed esportazioni ma il lavoro che continua a latitare, non sono addebitabili a responsabilità dell’attuale governo.

Tutti in fila sotto il palazzo

Tutti in fila sotto il palazzo

I Tg di venerdì 10 aprile. Solo TgLa7 rifiuta il must dell’apertura dedicata da tutti gli altri al Palazzo di Giustizia milanese, il giorno dopo la strage compiuta dall’imprenditore folle che ha fatto 3 vittime con la pistola “tranquillamente” introdotta nel Tribunale più importante d’Italia. A differenza di tanti altri “casi” di cronaca criminale che stimolano l’attenzione morbosa dei teleutenti, la strage di Milano non ha retroscena pruriginosi e aree insondate.

Uno sfasato sistema a cerchi concentrici

Nell’augurare buon lavoro a L’Eurispes.it, prendiamo un impegno: Eurispes metterà a disposizione i risultati delle proprie analisi e ricerche, i prestigiosi collaboratori, la tradizione e l’archivio di un Istituto di ricerca che continua a ritenere essenziale l’obiettivo di conoscere e spiegare i fenomeni che attraversano la nostra società e ne condizionano il futuro.

Pagina 2 di 212