Popeye

Popeye

I Tg di lunedì 7 novembre – Il “braccio di ferro” tra Renzi e Juncker, abbinato alle tensionim interne al Pd conquista le edizioni (aperture sul primo per i Tg Rai, Tg4 e Tg5, secondo posto per l’altro tema su Tg1, Tg4 e Tg5). Le tensioni ci sono e si fanno sentire sia in campo […]

Borse avvilenti

Borse avvilenti

I Tg di martedì 9 febbraio – Il dato è ineludibile, e compare inevitabilmente nelle aperture di tutte le testate. L’ulteriore crollo in borsa, con Milano maglia nera, si ripropone e “avvilisce” (Mentana) il clima generale, con alcun testate che finalmente si pongono quanto meno il problema di tentare di spiegare cosa stia succedendo e […]

Marino – E’ finita così, senza un vero perché …

Marino – E’ finita così, senza un vero perché …

I Tg di venerdì 30 ottobre – Mattarella ha affermato oggi, parlando alla platea dei sindaci, che l’Italia non è un malato incurabile, e concordiamo con lui. Ma, certo, nelle stesse ore a Roma l’epilogo della vicenda Marino ha dimostrato che i problemi non mancano e che la salute è quantomeno compromessa. Ancora per una […]

Immigrazione e solidarietà spontanea

Immigrazione e solidarietà spontanea

I Tg di martedì 16 giugno – Il braccio di ferro Italia-Ue sull’immigrazione, le pene di Renzi per l’esito dei ballottaggi, la Grecia che sembra allontanarsi dall’Europa: questi i temi che si dividono le aperture dei Tg di serata. Tg5 apre su quest’ultimo tema, segnalando una situazione cha appare irrecuperabile e che porterà con ogni probabilità ad un vertice straordinario domenica prossima a Bruxelles. TgLa7 sottolinea le parole durissime di Juncker contro Tsipras “racconta bugie al suo popolo..”), e di Tsipras contro l’FMI (è responsabile di politiche criminali ...). C’è solo da augurasi, che si possa immaginare la quiete dopo la tempesta.

Il diritto, tra autodisciplina e impresentabili

Il diritto, tra autodisciplina e impresentabili

Non si placano le polemiche sulla lista degli "impresentabili" presentata dalla Commissione parlamentare Antimafia appena prima del voto alle Regionali. Soprattutto a molti sfugge che il Codice di autoregolamentazione in materia di formazione delle liste non ha valore normativo.

I magnifici 7

I magnifici 7

I Tg di lunedì 1 giugno – Per i Tg Mediaset “magnifici” tra i nuovi presidenti regionali sono solo Toti e Zaia. Tg5 quanto meno “accenna” movenze corrette, citando di sfuggita anche la necessaria riflessione che Forza Italia dovrà compiere; Studio Aperto e Tg4 vanno invece “dritti alla meta”, che coincide con la beatificazione di […]

Immigrazione. La voce dell’Europa

Immigrazione. La voce dell’Europa

I Tg di lunedì 11 maggio - Dopo la mozione italiana del 2007 sulla moratoria per la pena di morte all’Onu, oggi per la prima volta al Palazzo di Vetro si è risentita la voce dell’Europa, per bocca dell’italianissima Lady Pesc Federica Mogherini su un tema che interroga il mondo globalizzato. Scusate il nostro moto d’orgoglio, ma una volta tanto abbiamo fatto una bella figura. In primo luogo l’Europa della Merkel ha parlato “italiano”, anche se la Mogherini si esprime in inglese. Non sappiamo come finirà, perché le dinamiche nel Consiglio di sicurezza sono complesse e tutt’altro che lineari, e anche il percorso tutto europeo della condivisione del peso dell’accoglienza dei richiedenti asilo è irto di ostacoli.

Cameron con vista

Cameron con vista

Philip Willan, giornalista inglese, fa il punto sulle elezioni britanniche: rappresentanza elettorale, Scozia e UE nel futuro di Cameron

Hillary Clinton, verso Usa 2016

Hillary Clinton, verso Usa 2016

La corsa al "novembre 2016" parte con un grande anticipo rispetto alle logiche europee. Un intero anno per farsi conoscere, per convincere, per raccogliere fondi e mobilitare volontari, per "fare la campagna" in un Paese con 340milioni di abitanti, in cui votano in meno di 220milioni. Il che impegna la campagna presidenziale in primo luogo nel "convincere" le persone a iscriversi nelle liste elettorali.

Pagina 2 di 212