I Tg dal 12 al 16 febbraio 2018

I Tg dal 12 al 16 febbraio 2018

17 febbraio – A 15 giorni dal voto, l’informazione di prime time propone un’agenda divisa tra notizie di politica (63 titoli) e cronaca (68).  A tenere banco questa settimana di campagna elettorale è stata la “rimborsopoli” (Tg Mediaset) del Movimento 5 Stelle, oggetto di 28 titoli. L’inchiesta (condotta da Le Iene) ha infatti scoperto come un gruppo di […]

I Tg dal 15 al 19 gennaio 2018

I Tg dal 15 al 19 gennaio 2018

Tabella dei titoli in percentuale. Totale titolazioni: 221; politica 31% (68 titoli), cronaca 22% (48 titoli), esteri 15% (33), interni 10% (21), cultura e società 10% (21), sport e varie 9% (19) ed economia al 5% (11). 21 gennaio – A meno di 50 giorni dal voto del 4 marzo la campagna elettorale furoreggia, con […]

Renzi – L’informazione e le saghe familiari

Renzi – L’informazione e le saghe familiari

I Tg di martedì 16 maggio – La saga dei Renzi (padre e figlio) conquista l’apertura su Tg1, Tg5, TgLa7, Tg4, ed è secondo titolo per gli altri. La vicenda Consip è oramai sullo sfondo, e in primo piano c’è il rapporto familiare che nulla ha a che fare con l’inchiesta, napoletana prima, romana dopo. […]

Se Roma piange, Milano non ride

Se Roma piange, Milano non ride

I Tg di venerdì 16 dicembre – Il “terremoto” (Tg La7) che investe le amministrazioni delle due più importanti città italiane, con l’arresto per corruzione di Raffaele Marra, capo del personale del Campidoglio e braccio destro di Virginia Raggi, e l’auto-sospensione del sindaco di Milano Giuseppe Sala, indagato all’interno dell’inchiesta sugli appalti per l’Expo, domina […]

19.11 – Scossa continua

19.11 – Scossa continua

I Tg di mercoledì 26 ottobre – La nuova scossa di 5.4 gradi della scala Richter avvertita alle 19.11 in tutta l’Italia centrale, con epicentro nelle stesse aree del drammatico terremoto di due mesi fa, si insinua nelle scalette dei Tg delle 19 e si impone in apertura su quelli delle 20. Vale la pena […]

Risveglio della politica ?

Risveglio della politica ?

I Tg di giovedì 14 gennaio – Mentre tutti i Tg aprono, inevitabilmente, sull’attentato di Giakarta (di cui tratteremo più avanti) vale la pena di segnalare come, in una fase in cui la politica arranca e certo non affascina, emerga un tema che manifesta una certa dignità. L’iter della legge sulle unioni civili e il […]

Mafia: Il mondo di sopra

Mafia: Il mondo di sopra

I Tg di giovedì 4 giugno. L’apologo contenuto in una delle intercettazioni di Carminati collocava lui stesso e i suoi sodali (Buzzi & C) nel mondo di mezzo, quello che mette in comunicazione la base della piramide popolata dai “morti”, ovvero la gente comune, con i “vivi” che stanno “di sopra” e comandano su tutto e tutti.

Lo sport più bello del mondo

Lo sport più bello del mondo

I Tg di mercoledì 28 maggio. Tra le maggiori testate quelle Rai aprono sullo scandalo Fifa, Tg5 predilige gli interventi nella campagna elettorale – tentando di riprodurre il desueto scontro Forza Italia – Pd -, mentre TgLa7 predilige l’ennesimo caso di mala politica in Sicilia

La scuola in piazza

La scuola in piazza

I Tg di martedì 5 maggio - La scuola conquista tutte le aperture per i cortei di protesta in 7 città e lo sciopero che dopo 7 anni ha visto sfilare insieme tutti i sindacati. Il governo risponde, direttamente con Renzi, che nessuno prima aveva aggiunto 3 miliardi al budget dell’istruzione. I Tg Mediaset parlano esplicitamente del premier come del destinatario di una protesta che parte da settori e cittadini storicamente vicini alla sinistra. Paradossalmente Tg 4 invita Del Debbio a commentare, e il commento è che a lui la “buona scuola” sostanzialmente piace e che i sindacati temono di perdere potere.

L’integralismo dei disperati e quello degli “integrati”

L’integralismo dei disperati e quello degli “integrati”

I Tg di giovedì 16 aprile. Lo spirito dei tempi conquista un altro palcoscenico. Quasi tutti i Tg aprono sulle notizie agghiaccianti della rissa omicida a bordo di uno dei barconi che dimostrano quanto Isis, ma più in generale la logica degli istinti più brutali ammantati o meno di venature religiose, segnino il momento drammatico che stiamo vivendo. Ovviamente l’informazione s’inalbera quando 12 disperati di religione cristiana vengono gettati in mare e uccisi da disperati centroafricani di fede islamica: ci mancherebbe altro!