Vaccinare si deve

Vaccinare si deve

I Tg di venerdì 19 maggio – Il decreto sui vaccini è in apertura per Tg Rai, TgLa7 e copertina su Tg5. Schede per tutti, con Tg3 che chiama a commentare l’epidemiologo Giovanni Rezza. Tg2 offre qualcosa che gli altri non hanno: opinioni a caldo espresse dalle famiglie invitate ad adeguarsi, pena severe multe. Le […]

Paura nella grande mela

Paura nella grande mela

I Tg di giovedì 18 maggio – La paura a New York per l’auto che, sfrecciando contromano per Time Square, ha falciano una ventina di persone facendo anche una vittima, irrompe nelle aperture di tutte le testate. I dubbi sul movente dell’investitore, un pregiudicato che non risulta radicalizzato, compaiono nei servizi ma portano i Tg […]

19.11 – Scossa continua

19.11 – Scossa continua

I Tg di mercoledì 26 ottobre – La nuova scossa di 5.4 gradi della scala Richter avvertita alle 19.11 in tutta l’Italia centrale, con epicentro nelle stesse aree del drammatico terremoto di due mesi fa, si insinua nelle scalette dei Tg delle 19 e si impone in apertura su quelli delle 20. Vale la pena […]

Regeni: Roma, Il Cairo e New York

Regeni: Roma, Il Cairo e New York

I Tg di venerdì 15 aprile – Nell’ultimo giorno della campagna sul cosiddetto “referendum anti-trivelle” (apertura solo per il Tg1) ad avere il sopravvento nelle scalette dei Tg sono i dati sugli oltre 6.000 profughi sbarcati in Italia negli ultimi 5 giorni e il caso Regeni che conquista un palcoscenico internazionale con l’odierno articolo del […]

Matteo e Giorgio

Matteo e Giorgio

I Tg di giovedì 14 aprile – Le dichiarazioni di Renzi che oggi ha accusato i sostenitori del sì al referendum anti-trivelle di aver montato una “bufala sulle energie sostenibili”, insieme all’intervista dell’ex Presidente Napolitano – applaudito dallo stesso premier- che si esprime per il fallimento del referendum di domenica prossima, ottengono le aperture di […]

Habemus Italicum

Habemus Italicum

I Tg di lunedì 4 maggio – Dopo 14 mesi di percorso accidentato i Tg di serata esordiscono con la nuova legge elettorale che, in attesa della firma di Mattarella, si appresta ad entrare in vigore per essere, però, utilizzata non prima dell’estate 2016. Le critiche alla legge appaiono più che fondate, così come assolutamente fondata era l’esigenza di cambiare ciò che resta del porcellum “riveduto e corretto” dalla Corte Costituzionale.