Ddl Boschi, ius soli, appalti, giochi pubblici: la giornata parlamentare

Ddl Boschi, ius soli, appalti, giochi pubblici: la giornata parlamentare

Nel pomeriggio il Senato approverà in seconda lettura il disegno di legge di revisione costituzionale. Uno scrutinio arrivato prima del termine previsto che rappresenta un risultato molto importante per il governo di Matteo Renzi. Venerdì scorso l’Aula di Palazzo Madama ha concluso il voto sugli emendamenti e sugli articoli del ddl Boschi, approvando tra l’altro […]

Ddl di stabilità 2016: il momento della verità

Ddl di stabilità 2016: il momento della verità

Giovedì il Consiglio dei Ministri approverà il ddl di stabilità 2016. All’annunciato calo della pressione fiscale si accompagneranno delle misure per i Comuni virtuosi e per i bambini in stato di povertà.

Il rompicapo del taglio delle tasse

Il rompicapo del taglio delle tasse

A una settimana dal via libera del governo alla legge di stabilità, previsto per il prossimo giovedì, il taglio delle tasse continua a rappresentare l’architrave intorno al quale ruota la manovra. Oltre all’abolizione della tassa sulla casa, Palazzo Chigi e il Tesoro lavorano infatti, così come annunciato dal premier Matteo Renzi, a un intervento in […]

Senato ad alta tensione

Senato ad alta tensione

L'alta tensione dei lavori al Senato rischia di spaccare nuovamente il PD. Bersani continua ad essere critico con la maggioranza del suo partito per aver accettato il “soccorso azzurro” dei verdiniani.

A sorpresa il taglio dell’Ires per rilanciare il Sud

A sorpresa il taglio dell’Ires per rilanciare il Sud

Palazzo Chigi e il ministero dell’Economia continuano a delineare il contenuto della Legge di stabilità che dovrà essere pronta nel giro di due settimane. A sorpresa potrebbe arrivare un taglio dell’Ires già durante il prossimo anno. Lo sconto potrebbe però riguardare solo le società aventi sede nel Mezzogiorno. Un “banco di prova” che aprirebbe poi […]

Segnali di ripresa mentre si guarda alla legge di stabilità

Segnali di ripresa mentre si guarda alla legge di stabilità

La riforma costituzionale dovrebbe vedere luce entro i prossimi giorni. Intanto continuano a tenere banco i temi dell'economia. Ieri, il presidente del Consiglio ha elencato le sue priorità, a partire dal taglio delle tasse. Nel 2017 toccherà all'Ires, nel 2016 all'imposta sulla prima casa.

“Irricevibili”, ma l’ostuzionismo rimane con 383.500 emendamenti

“Irricevibili”, ma l’ostuzionismo rimane con 383.500 emendamenti

Il Presidente del Senato ha definito irricevibili i 72 milioni di emendamenti presentati dal leghista Roberto Calderoli che, citando una famosa battuta di un film interpretato da Alberto Sordi, ha detto che da ora in poi, in Senato, vigerà il regolamento del Marchese del Grillo. Sul campo restano comunque 383.500 emendamenti.

“Sul taglio delle tasse decidiamo noi”

“Sul taglio delle tasse decidiamo noi”

Il presidente del Consiglio è convinto che il governo rispetterà le tempistiche sulle riforme. Intanto Palazzo Chigi ha duramente replicato alla Commissione europea che aveva invitato l'Italia a non cancellare le imposte sulla prima casa. “Quali tasse tagliare lo decidiamo noi, non un euroburocrate di Bruxelles”, ha detto il segretario del Pd.

In cerca di soluzioni “straordinarie” per superare lo scoglio emendamenti

In cerca di soluzioni “straordinarie” per superare lo scoglio emendamenti

Abolizione del finanziamento pubblico all'editoria; riconoscimento della cittadinanza italiana; trasporti in Calabria; banca dati nazionale del DNA; introduzione di un sistema di tracciabilità dei prodotti per la tutela del consumatore; sono i temi caldi alla Camera per questa settimana. Mentre mercoledì dovrebbero iniziare le votazioni sugli emendamenti presentati al ddl Boschi in discussione al Senato.

Pagina 3 di 512345