Cameron: l’erba del vicino

Cameron: l’erba del vicino

I Tg di venerdì 8 maggio. La vittoria di Cameron fa esultare Tg4 per la sconfitta della sinistra (titolo), mentre Salvini (ripreso da TgLa7) riesce ad appropriarsi anche del successo dei nazionalisti scozzesi, ignorando forse che sono più a sinistra del Labour e assolutamente filo Eu. I risultati delle elezioni in Gran Bretagna sono in apertura per tutti e, siccome l’erba del vicino è sempre più verde, tutti magnificano la correttezza e la reattività dei leader sconfitti che si dimettono prima che scocchino le 24 ore dagli exit poll. Con poco meno del 37% i Conservatori conquistano la maggioranza assoluta dei seggi e nelle prossime ore il nuovo governo sarà in sella, sicuro di restarvi per i prossimi cinque anni.

Fiducia: una “giornata particolare”

Fiducia: una “giornata particolare”

I Tg di mercoledì 29 aprile. Quando un avvenimento è atteso, invocato, temuto da settimane se non mesi, e preceduto da una giornata come quella di ieri alla Camera, spesso si risolve in un soufflé che esce dal forno già sgonfiato. Questa è l’impressione che rendono i Tg di serata commentando il passaggio della fiducia sul primo articolo dell’Italicum. Una giornata “particolare” ma comunque tranquilla, senza le intemperanze di ieri e, soprattutto, senza quelle sorprese che, afferma Mentana, “qualcuno temeva, qualcuno auspicava ma che gli osservatori non mettevano minimamente i conto”.

L’integralismo dei disperati e quello degli “integrati”

L’integralismo dei disperati e quello degli “integrati”

I Tg di giovedì 16 aprile. Lo spirito dei tempi conquista un altro palcoscenico. Quasi tutti i Tg aprono sulle notizie agghiaccianti della rissa omicida a bordo di uno dei barconi che dimostrano quanto Isis, ma più in generale la logica degli istinti più brutali ammantati o meno di venature religiose, segnino il momento drammatico che stiamo vivendo. Ovviamente l’informazione s’inalbera quando 12 disperati di religione cristiana vengono gettati in mare e uccisi da disperati centroafricani di fede islamica: ci mancherebbe altro!

Tg “felpati”

Tg “felpati”

I Tg di martedì 14 aprile - Tg1 e Tg5 aprono sulle migliaia di profughi raccolti negli ultimi giorni e sulle probabili 400 vittime dell’ennesimo barcone ribaltato a largo della Libia. Scene già viste, cui si aggiungono gli spari degli scafisti che “reclamano” la restituzione dei gommoni usati per trasportare merce umana. Già ieri Tg2 aveva aperto sull’intensificarsi dei viaggi della disperazione, assai lucrosi per i mercanti di morte, e questa sera anche le altre testate affrontano la nuova emergenza, che emergenza oramai non è più.

Anticorruzione per il rotto della cuffia

Anticorruzione per il rotto della cuffia

La notizia di politica interna fondamentale è il passaggio al Senato della legge anticorruzione, che trova ampio spazio su Rai e La7 e, non casualmente, solo “briciole” su Mediaset. È Mentana che segnala come il passaggio stretto del voto segreto abbia dato un risultato alquanto risicato: solo 3 voti in più della maggioranza assoluta di Palazzo Madama.

Tg investiti dal maltempo

Tg investiti dal maltempo

Il maltempo imperversa nel Paese e conquista ancora una volta le aperture ed ampio spazio su Mediaset, Tg1 e Tg2, mentre Tg3 e TgLa7 privilegiano rispettivamente l’attesa per i primi colpi di bazooka di Draghi e i dati di Frontex che – guardate un po’ – ci racconta che dalla quarta sponda attendono di raggiungere l’Europa tra mezzo milione e un milione di profughi. Il Ministro Gentiloni ha invitato a non fare allarmismi, ma le testate Mediaset sembrano piacevolmente cadute dalle nuvole e rilanciano l’allarme terrorismo, di cui per altro il responsabile di Frontex non ha dato alcuna conferma.

Mille euro al mese ad ogni emigrante che arriva

Mille euro al mese ad ogni emigrante che arriva

I Tg di venerdì 20 febbraio – Il nostro titolo riprende pedissequamente uno di quelli “gridati” questa sera da Tg4. Dopo aver abbinato nei giorni scorsi “profugo” e “terrorista”, proseguendo anche oggi a sventolare i rom “visitati” da Salvini come la causa di tutti i mali del mondo, ecco dunque che per alcune testate Tv […]

Il binomio del profugo e del terrorista

Il binomio del profugo e del terrorista

Tg1 e Tg3 aprono sulla Grecia, mentre gli altri con la Libia e sulle preoccupazioni legate a possibili infiltrazioni terroristiche tra i disperati dei barconi.

Catania, Italia

Catania, Italia

I Tg di giovedì 12 febbraio – La storia, drammatica ed emblematica, della neonata di Catania per la quale non si trova una culla in terapia intensiva e che muore a poche ore di vita durante il disperato trasporto all’ospedale di Ragusa, è doverosamente presente su tutte le testate, con Tg4 e Studio Aperto che […]

Pagina 10 di 10« Prima...678910