Falso in bilancio: il ritorno del “caro estinto”

Falso in bilancio: il ritorno del “caro estinto”

I Tg di giovedì 21 maggio L’ok definitivo della nuova legge contro la corruzione è titolo e servizio per Tg1, Tg2, TgLa7, mentre Tg3 non fa in tempo a dare la notizia. Mentana segnala che il ritorno del falso in bilancio e l’aumento dei tempi di prescrizione erano attesi e invocati da anni, e che lo stesso si può dire di ciò che è avvenuto due giorni fa, ovvero il tardivo ingresso tra i reati penali di quelli contro l’ambiente: una “bella abbinata”.

I media generano mostri?

I media generano mostri?

Quando l’informazione riprende e rilancia i prodotti parapubblicitari dell’Isis inconsapevolmente crea uno standard a cui non sempre può essere adeguata quando produce le “sue” immagini.

Assuefatti alla violenza?

Assuefatti alla violenza?

I Tg di venerdì 20 marzo: tutte le edizioni traboccano di servizi da Tunisi e di interviste con i primi italiani rientrati oggi che raccontano le drammatiche ore dell’attentato al Museo del Bardo. Anche se qualcuno antepone la pagina di politica dedicata all’addio di Lupi giunto subito dopo l’intervento in Parlamento, il primo atto terroristico targato Isis che ha colpito direttamente cittadini italiani rimane centrale nelle scalette di serata.

Il giorno delle vittime

Il giorno delle vittime

L’aggiornamento su vittime e feriti dell’attentato di Tunisi, il tentativo doveroso di dare un volto ai 4 italiani rapinati della vita dalla follia dei terroristi dell’Isis (rivendicazione giunta oggi), le dichiarazioni preoccupate del Presidente Mattarella nella prima intervista rilasciata ad una testata internazionale (la Cnn): questi gli elementi variamente assemblati dai Tg di prima serata.

Con il cuore a Tunisi

Con il cuore a Tunisi

La cronaca delle convulse ore dell’assalto terroristico al Museo del Bardo è stata inevitabilmente frammentaria e le tante edizioni straordinarie che si sono susseguite durante il pomeriggio hanno avuto principalmente il merito di “collegare” i teleutenti nella logica della diretta a un dramma incomprensibile