Veleni nel governo, e non solo

di Alberto Baldazzi
7 aprile 2016

I Tg di giovedì 7 aprile – Cinque Tg su sette (Tg1, Tg3, Tg4, Tg5, TgLa7) aprono sull’audizione dell’ex ministro Guidi davanti ai magistrati della Procura di Potenza. Su tutti in evidenza le intercettazioni tra l’ex ministro ed il compagno che dimostrano il clima di veleni all’interno del governo. Sempre su Tempa Rossa, (presente su tutti i Tg) Tg5 intervista Di Maio. Interessante il servizio del Tg3 sull’avvelenamento da idrocarburi delle falde acquifere di Viggiano che, per inciso, con Tempa Rossa non c’entra niente.

L’intervento di Renzi (lunga intervista in apertura su Tg2), che rilancia l’operato del Governo, ribadendo la priorità di sbloccare le opere pubbliche, e che chi sbaglia (Guidi) paga. L’annuncio dello sblocco della banda larga (che ci vede ultimi in Europa), vede buoni i servizi di Tg3 e Tg4. Sugli scontri di ieri a Bagnoli Tg3 e Tg La7 intervistano il sindaco di Napoli De Magistris che attacca Renzi su Bagnoli, manifestando difficoltà a commentare le violenze di piazza. Mentana lo rimarca, assai criticamente.

Titolo per tutti e apertura per Studio Aperto sul vertice tra la Procura di Roma e le autorità egiziane per fare luce sull’omicidio di Giulio Regeni. Tutti i Tg si mostrano “attendisti” illustrando gli scenari che si prospettano nella speranza che l’Egitto smetta di produrre ricostruzioni insulse ed offensive.

L’allarme lanciato oggi da Mario Draghi sui rischi dell’afflosciarsi della crescita europea, è presente nei titoli per Tg1, Tg3, Tg4, Tg5 e Tg La7. Tg4 omette il duro monito sulla “generazione abbandonata” lanciato dal governatore della BCE, mentre buono è il suo servizio che spiega la differenza tra inflazione e deflazione e i rischi che rispettivamente comportano.

Sul fronte migranti, la minaccia dell’Austria dell’ulteriore blindatura del Brennero in vista degli “oltre 300 mila migranti previsti in arrivo in Italia” viene fortemente criticata un po’ da tutti (titolo per Tg3, Tg1 e Tg5). In particolare Tg3 e Tg La7 ricordano come queste posizioni di chiusura siano molto indicative della crisi della UE, dato che provengono da un paese storicamente attento sul fronte dei diritti. Il reportage del Tg3 propone le interviste ad alcuni profughi siriani sull’isola greca di Kios, disperati perché non vogliono essere riportati in Turchia.

Da segnalare su tutti i nuovi sviluppi, al momento non così eclatanti, sullo scandalo dei Panama Papers. Su Mediaset e Rai il “caso”della nuova “affittopoli casertana”, con decine di case all’interno del complesso della Reggia affittate dalla soprintendenza per poche decine di euro a parenti di dipendenti ed ex. Non male infine, l’approfondimento del Tg4, con Cecchi Paone che lamenta il mancato sfruttamento della risorsa economica nazionale più preziosa: il turismo.