L'opinione

Donaldgate?

103

I Tg di mercoledì 17 maggio –Scelte agli antipodi per gli esteri. Mentre su Rai e La7 il possibile Donaldgate, come conseguenza del Russiagate, è assai alto e nei titoli di Tg1, Tg3 e TgLa7, su Mediaset lo troviamo appena accennato. Donaldgate, abbiamo detto. In realtà a esprimersi per il possibile impeachment del Presidente Trump è soprattutto Mentana, che vi dedica 2 titoli, il secondo dei quali sulla fibrillazione delle borse e la caduta del dollaro che rappresenterebbero un segnale a conferma che l’ “affare si ingrossa”. TgLa7 segnala che per la prima volta nel Congresso è risuonato il termine “impeachment”. Mentre anche alcuni leader repubblicani chiedono di capire quali sono stati i rapporti tra lo staff di Trump e l’entourage di Putin, e perché il capo dell’Fbi è stato silurato. I riflessi delle tensioni americane hanno raggiunto Gentiloni a Mosca (titoli o servizio “alto” per Rai e La7), dove Putin ha parlato della follia Usa scatenata contro Trump dai mezzi di comunicazione (anche perché lui problemi del genere non li ha (più) in patria).

Per gli interni si “accelera” sulla legge elettorale ad opera del Pd, che riceve i consueti attacchi dai Cinque Stelle cui si sommano quelli delle opposizioni (Lega esclusa). Nei titoli per Tg1 e, immancabilmente, su La7. La Consip compare ancora una volta (e a lungo) in quel di Mentana, che segnala che oltre le schermaglie della politica oramai la tensione è massima anche tra le Procure (Roma e Napoli).

I dati deprimenti dell’Istat sono ripresi da tutti, secondo diverse sfaccettature Apertura su Tg5, che invita a commentare Brunetta e Ichino. Un po’ troppo “sloganistica” da parte dell’Istat (ripresa per altro da tutti i Tg) la ventilata scomparsa della classe operaia e del ceto medio: come se fosse una novità!

Per la cronaca tutti riportano la sentenza sulla Jolly Nero, che ha generato vibrate proteste da parte dei familiari delle vittime della torre del porto di Genova abbattuta dal cargo. Anche il grave incidente del campione motociclistico Hayden è trasversalmente ripreso (titoli per Studio Aperto, Tg4, Tg1 e Tg5).

Una volta tanto il Parlamento ha licenziato quasi all’unanimità una legge: quella sul cyber-bullismo. E’ cosa buona e giusta, e così la giudicano tutte le testate. Tg1 titolano sulla giornata contro l’omofobia. Buone coperture e testimonianze anche su Tg3, che inoltre propone un servizio non scontato sull’aumento dei morti e degli incidenti sul lavoro nei primi mesi dell’anno.

Altre opinioni dell'Autore
Attualità

Migrazioni, le “false” tesi che diffondono odio e repulsione

Molte tesi riguardanti le migrazioni internazionali spesso usano la demografia per spiegare l’origine dei flussi migratori e giustificare politiche finalizzate più alla...
di Marco Omizzolo
Economia

Infrastrutture, trasporti e logistica: nasce l’Osservatorio dell’Eurispes

Nel quadro delle attività istituzionali, l’Eurispes ha dato vita a un Osservatorio permanente su Infrastrutture, Trasporti e Logistica e ne ha affidato la Presidenza a Luca Danese
di redazione
Criminalità e contrasto

Terrorismo, l’enciclopedia kolossal che racconta la storia buia dell’Italia

Il fenomeno del terrorismo, raccontato in tutte le sue declinazioni ed estensioni, dal punto di vista storico, sociologico, religioso, economico, politico, criminale e giuridico. Ecco l'Enciclopedia "kolossal"
di Fabio Iadeluca
Recensioni

Glaucoma, il libro sulla malattia. Nino Castelnuovo “testimonial”

Il glaucoma colpisce in Italia oltre un mln di persone. Il libro "Glaucoma: Apriamo gli occhi sulla malattia" tocca tutti gli aspetti della patologia, dall’impatto psico-sociale a quello socioeconomico
di redazione
Politica

Un Paese senza leader. «Sovranismo e populismo non dureranno»

Il mix di sovranismo e populismo che governa l’Italia non è destinato a durare. Lo sostiene Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera e autore di Un Paese senza leader. L'intervista
di Massimiliano Cannata
Politica

“Burocrate a chi? Ci condiziona la politica, ecco come uscirne”

Sulla carta è così: il ministro fissa gli obiettivi e il dirigente pubblico è responsabile della gestione e dei risultati, con tanto...
di Corrado Giustiniani
Cultura & Turismo

Carabinieri custodi della bellezza. Il Belpaese nel Calendario 2019

Carabinieri custodi della bellezza: il Calendario 2019 si ispira ai valori secolari dell'Arma e alla protezione dei beni culturali, in particolare a quelli riconosciuti patrimonio dell'Unesco.
di Emma Evangelista
Intervista

Il web annichilisce la politica. «Il populismo rende grottesca la realtà»

Fabrizio Di Marzio «Oggi la società della comunicazione, del web e dei Social media prevale sulla politica e condiziona la democrazia. Il populismo? Un modo infantile e pericoloso di leggere la realtà».
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Sesso come “esercizio ginnico”: il vero tabù è il sentimento

Sesso slegato dai sentimenti, diventa esercizio ginnico e sfogo. I tabù del sesso sono sdoganati ma la verà difficoltà è proprio parlare della propria interiorità. I dati del rapporto Eurispes “Giovani e Sesso”
di Diego Sambucini
Il punto

Il turismo serve ma non paga. Un bel paradosso italiano

Uno spettro si aggira per l’Italia: è il turista. Ne perlustra le città d’arte, enclave di bellezza dovute all’opera dei nostri illuminati...
di Alberto Mattiacci