Effetto Trump

I Tg di lunedì 29 maggio – Terminato il G7, molte testate tornano fin dai titoli ai rapporti tesi tra Stati Uniti e Germania sui temi del clima e sul protezionismo. Ampio spazio di riflessione su Tg5, che vi apre dedica la copertina, e Tg3 che a commento delle “scioccanti” dichiarazioni della Cancelliera Merkel (“non ci possiamo fidare degli Usa”) interpella l’ex premier Prodi, per il quale la “violenza del distacco da e di Trump è inattesa, ma potrebbe resuscitare patriottismo europeo”. Ma l’onda lunga del primo incontro europeo di Trump in qualche misura prende anche Tg2, che forse non casualmente apre sul centenario della nascita di un altro Presidente, J.F. Kennedy, quasi a contrapporre le “sue” aperture alle chiusure di Trump. Minor spazio, ma comunque accettabile attenzione,per l’incontro tra Putin ed il neopresidente francese Macron (titolo Tg1 e TgLa7), che ha visto quest’ultimo criticare il nuovo Zar per le violazione dei diritti umani in Cecenia e per le intromissioni russe nella campagna presidenziale francese. Sembra, insomma, che abbia ragione Prodi: rinascita di un orgoglio europeo?

Dopo giornate di politica latitante in prima serata, l’accordo PD-M5S che segna l’accelerazione sulla legge elettorale, con la scelta di un proporzionale alla tedesca, risulta primo titolo per Tg1, Tg3 e Tg La7, secondo per Tg4 e Tg5. Se in anni passato è stata la nostra economia ad arrancare dietro lo spread e il differenziale tra il costo del nostro debito e quello tedesco, a suscitare tensioni tra le forze politiche è ora un altro elemento “teutonico”: la soglia di sbarramento “tedesca” al 5%, uno scoglio insormontabile per i piccoli partiti, tra cui quello di Alfano. Tg La7 indaga i più vari scenari, dedicando nel complesso tre titoli più il sondaggio agli effetti che questi imminenti accordi potrebbero generare. Per il Tg di Mentana l’ipotesi di elezioni in autunno è così sicura che proporre in un titolo la data più “papabile”, domenica 22 ottobre.

Sempre per la politica, l’annuncio di Gentiloni di un piano quindicennale di investimenti infrastrutturali da 47 miliardi di euro è presente e alto nei titoli dei Tg Rai, ma nel complesso non riscuote grande interessa. Anche la “manovrina” passata in Commissione riceve appena menzione nei servizi (titolo Tg3), e neanche figura sui Tg Mediaset. A tenere banco, su Mediaset e non solo, i nuovi guai di Gianfranco Fini, a cui sono state sequestrate due polizze vita del valore o di 1 milione di euro nell’ambito dell’inchiesta sul riciclaggio di fondi da parte di suoi familiari (titoli anche per La7 e, Tg3.

Per l’economia, le dichiarazioni di Draghi sono alte per Tg2 ed i Tg delle 20, anche se il loro significato reale sarà risultato chiaro solamente agli “addetti”.

Sul tema dell’immigrazione, diverse testate riprendono i numeri degli sbarchi nelle ultime 48 ore, affiancate dalla denuncia di Bruxelles che accusa la maggior parte dei paesi europei di non adempiere ai propri doveri comunitari, lasciandoci la quasi totalità degli oneri dell’accoglienza. Tg3 propone un interessante servizio sulle falle della rete dell’accoglienza, consultando il sindaco di Prato Matteo Biffoni che di spende per l’accoglienza diffusa. Occorre soffermarci sul trattamento offerto da Tg4 ai temi dell’immigrazione. Stasera il Tg di Mario Giordano ha “dato i numeri”, parlando in conduzione di “10 mila arrivi in 48 ore” (sono stati 3.800), di cui “5 mila solo nei giorni del G7”, per “un raddoppio” rispetto all’anno scorso (l’aumento è, in realtà, del +34%). Ma c’è di più: nel giorno in cui il Parlamento Europeo si dimostra solidale al nostro Paese, per Tg4 invece “l’Europa bacchetta NOI per i mancati trasferimenti di minori fuori dall’Italia”. In un mondo in cui le fake news sono rampanti, queste “distrazioni” – che, ci auguriamo, siano state tali, – risultano ancora più gravi, e svilenti nei confronti di un pubblico inevitabilmente confuso e angosciato.

Ultime notizie
continuità territoriale
Infrastrutture

La discontinuità territoriale della Sardegna

Continuità territoriale, in Sardegna manca ancora una soluzione definitiva, soprattutto per lo scalo di Alghero disertato dalle compagnie aeree nei bandi proposti dalla Regione. In estate la situazione precaria dei collegamenti è peggiorata dal traffico turistico, mentre la continuità vige solo da e per Milano e Roma.
di giuseppe pulina
continuità territoriale
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, i dati degli ultimi sei mesi della Polizia Criminale

Violenza di genere, i dati del Servizio Analisi Criminale della Polizia Criminale documentano un trend in crescita dal 2021 al 2023, ma i dati degli ultimi sei mesi evidenziano una flessione rispetto allo stesso periodo del 2023, soprattutto per i reati spia e gli omicidi volontari.
di redazione
violenza di genere
work life balance
Parità

Work life balance, c’è ancora un gap di genere da colmare

Il work life balance, ovvero l’equilibrio tra vita privata e professionale, riguarda anche la parità di genere, soprattutto in merito al caregiving, che troppo spesso ancora ricade principalmente sulle donne. Adnkronos evidenzia inoltre che il 66% degli utenti si dichiara insoddisfatto del proprio life work balance, e che questo incide nella scelta dell’impiego.
di redazione
work life balance
mediterraneo
Sostenibilità

Giornata internazionale del Mediterraneo, un ecosistema da difendere da plastica e sfruttamento

La Giornata internazionale del Mediterraneo è stata dedicata al dibattito sul nostro mare, un ecosistema che va difeso dallo sfruttamento intensivo della pesca e dalle plastiche. Un incontro presso la Camera dei Deputati organizzato da Fondazione Aqua ha visto numerosi studiosi esprimersi in merito al fragile equilibrio di questa risorsa fondamentale.
di redazione
mediterraneo
Uricchio ANVUR
Intervista

Antonio Uricchio, Presidente ANVUR: la valutazione come strumento per migliorare la qualità di ricerca e didattica

Antonio Uricchio, Presidente di ANVUR interviene nel merito delle critiche mosse verso una eccessiva burocratizzazione delle Università italiane, affermando la valutazione delle stesse come importante strumento per migliorare la qualità della ricerca e della didattica attraverso la raccolta di dati, documenti e informazioni.
di Mario Caligiuri*
Uricchio ANVUR
Corridoi TEN-T
Infrastrutture

Segnali positivi nella nuova strategia dei corridoi europei dei trasporti TEN-T

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo Regolamento sui Corridoi TEN-T. Il testo ha l’obiettivo di completare alcuni importanti collegamenti, aggiornando il piano europeo per una rete di ferrovie, strade, vie navigabili interne e rotte marittime a corto raggio collegate attraverso porti e terminali in tutta l’Unione.
di Giampaolo Basoli*
Corridoi TEN-T
Intervista

Pierluigi Petrone, Presidente Assoram: sfide globali e nuove competenze del comparto healthcare

Il comparto healthcare oggi si trova ad affrontare nuove sfide che vanno oltre gli anni della pandemia: le mutate esigenze dei consumatori, sempre più vicini all’e-commerce, e gli equilibri internazionali che condizionano logistica e distribuzione. Uno sguardo alle sfide del futuro con il Presidente di Assoram Pierluigi Petrone.
di Susanna Fara
scuola
Istruzione

La Scuola di domani: tecnologie digitali e valorizzazione delle eccellenze

Tecnologie digitali e una gestione oculata dei fondi per valorizzare le eccellenze e la qualità: è questa la prospettiva sulla Scuola italiana individuata da Alessandro Curioni, Docente (Università Cattolica di Milano) e Presidente di DI.GI Academy.
di Massimiliano Cannata
scuola
maternità surrogata
Società

Maternità surrogata: italiani contrari, solo dai giovani segnali di apertura

Il 62,9% degli italiani si dichiara oggi contrario alla maternità surrogata, e solo i giovani mostrano segnali di apertura, dal momento che il 58% dei 18-24enni si dichiara favorevole. Ma il tema è complesso e maggiormente avversato dall’opinione pubblica italiana, da Nord a Sud e a dispetto anche del titolo di studio.
di redazione
maternità surrogata
animali
Animali

Vivisezione, caccia, allevamenti intensivi: cresce la sensibilità degli italiani verso il benessere animale

I diritti degli animali contano sempre di più per una maggioranza di italiani: il 76% è contrario alla vivisezione, il 73% agli allevamenti intensivi. I temi etici legati agli animali raccolgono quote consistenti di italiani contrari anche rispetto a vivisezione, caccia, pellicce, uso degli animali nei circhi.
di redazione
animali