Osservatorio TG

Trump – Inversione ad U?

I Tg di giovedì 6 aprile – Le possibili conseguenze del’ “inversione ad U” di Trump sul conflitto siriano sono in apertura per Tg1, Tg2 e Tg La7. Tutti attestano l’accellerazione USA e l’empasse dell’Onu causati dagli imbarazzi russi che forse preludono anche in questo caso ad un cambio di posizione. Il cambio di clima intorno ad Assad è confermato dalle dure dichiarazioni di Erdogan.

Studio Aperto e Tg5 aprono sulla possibile crisi di governo, ma sembrano rimasti alla punta tra precedente. I Tg Rai riprendono invece l’intervento odierno di Renzi che rigetta l’espressione “crisi di governo” e, parlando di “giochini della prima Repubblica”, garantisce il massimo sostegno a Gentiloni. Spazio anche ad Alfano che, dopo aver chiesto a Torrisi di dimettersi, lo espelle dal suo gruppo. I Tg Rai riprendono Gentiloni che segnala l’esigenza di dare certezze al Paese. Non si è trattato comunque di una tempesta in un bicchier d’acqua, e che Renzi sia tentato non è assolutamente da escludere.

Tg3 e Tg4 aprono sulle ammissioni del governo che, a 16 anni dagli orribili fatti del G8 di Genova, patteggia con alla Corte di Strasburgo risarcimenti per 6 vittime di quella che è stata la più drammatica sospensione della democrazia nel nostro Paese. Ampio spazio su tutte le testate.

La decisione del Tar del Lazio che ha bloccato l’espianto degli ulivi lungo la linea del gasdotto Tap, causando l’interruzione dei lavori fino al 19 aprile, viene ripresa nei titoli da molti. Tg5 propone nella sua copertina una panoramica delle opere bloccate nel nostro Paese, e nel servizio argomenta che questa sentenza appare comunque una vittoria di Pirro.

Per l’economia, titoli e servizi per tutti sui 21 milioni di italiani debitori del fisco e la sostanziale impossibilita’ statale di riscuoterli. Ampio spazio in Rai alle odierne dichiarazioni di Draghi che ha parlato della necessità di aumentare i redditi da lavoro per stimolare i consumi, ottendo il plauso dei sindacati italiani.

Spazio sui Tg Rai e titolo per Studio Aperto agli aggiornmenti sull’attentato nella metro di Sanpietroburgo, con una interpretazione che vedrebbe l’attentatore “teleguidato” e, quindi, un kamikaze inconsapevole.

TgLa7 riporta la felice conclusione per l’Italia della vicenda dei cantieri di Saint Nazaire, che saranno gestiti da Fincantieri.

Tg3 riprende i dati forniti oggi da Trasparency International Italia, secondo cui una struttura sanitaria su 4 è intaccara da fatti di corruzione.

Presente a fine edizione per i Tg Rai (titolo per Tg3) e TgLa7 l’ottavo anniversario del terremoto in Abruzzo del 2009. Spazio alla campagna Rai per il turismo solidale nei territori colpiti dal terremoto del 2016.

Ultime notizie
Economia

Terzo settore, al via il Master per formare i nuovi manager del Welfare

Partiranno a febbraio i colloqui di selezione per il Master di II Livello “Terzo Settore, Innovazione Sociale e Governance dei Sistemi Locali di...
di redazione
mauro ceruti
Cultura

Nel mondo interconnesso la fraternità può rifondare la geopolitica: a colloquio con Mauro Ceruti

A colloquio con Mauro Ceruti, professore ordinario di Logica e Filosofia della Scienza e direttore della PhD School for Communication Studies Università IULM di Milano.
di Massimiliano Cannata
mauro ceruti
Economia

Cantieri di legalità. PNRR, un banco di prova

Il 2021 si è concluso con un primo successo nell’ambito dell’ambizioso Piano Nazionale per la Ripresa e Resilienza (PNRR), con il raggiungimento...
di Roberto De Vita* e Marco Della Bruna
PNRR borghi
Futuro

Aree marginali nel PNRR: il rilancio parte dai borghi

Il PNRR presenta investimenti e riforme puntuali in aree marginali ben definite, come il Piano Nazionale per la valorizzazione dei borghi. L’investimento si origina dalla considerazione che tanti piccoli centri storici italiani rappresentano un enorme potenziale per un turismo sostenibile alternativo.
di Claudia Bugno*
PNRR borghi
third sector
Internazionale

Third sector: the new pillar to start again

Change is a natural consequence of crises, especially when they are global in scope. The Covid-19 pandemic hit people hard in all...
di Ida Nicotera*
third sector
urne elezioni libia
Briefing

Dalle urne ai proiettili. Libia, tutto da rifare

Dalle urne elettorali alle urne funerarie in Libia il passo è breve. Sfumano le speranze di una transizione democratica indolore. A decretare...
di Francesco Bechis
urne elezioni libia
terzo settore
Internazionale

Terzo settore: il nuovo pilastro da cui ripartire

Il Terzo settore ha fornito un contributo essenziale e si è posto come “faro” nella gestione dell’emergenza. Esperti e studiosi di Russia e Italia hanno affrontato, in un recente incontro, il tema della collaborazione tra i due paesi riguardo al Terzo settore e alla sostenibilità.
di Ida Nicotera*
terzo settore
PNRR
Economia

L’attuazione del PNRR e la prevenzione delle attività illecite

Garantire un’efficiente ed efficace attuazione del PNRR significa anche agire al fine di prevenire possibili infiltrazioni criminali e frodi, corruzioni e attività illecite nell’utilizzo delle risorse.
di Claudia Bugno*
PNRR
metaverso
Economia

Le regole giuridiche del metaverso e la tassazione degli NFT

Gli ordinamenti giuridici dovrebbero regolamentare le imprese attive nel metaverso, in particolare nella gestione fiscale di NTF, trovando nuove soluzioni normative in termini di privacy, diritti di proprietà intellettuale ed industriale, ed anche di fisco.
di Giovambattista Palumbo*
metaverso
europa
Immigrazione

In Europa troppi immigrati? Il 40% dei cittadini è favorevole a innalzare muri

L’Europa alza i suoi muri verso il mondo esterno, non solo per la pandemia: il 40% dei cittadini europei è favorevole alla costruzione di muri alle frontiere, mentre 6 su 10 pensano che in Europa ci siano troppi immigrati.
di Roberta Rega
europa