Ubiquità

I Tg di giovedì 1 dicembre – Come aveva facilmente pronosticato Mentana, quando il gioco si fa duro, ovvero negli ultimi giorni di campagna referendaria, sono i big i più presenti e i più “ricercati”, anche perché questo mette serenità nelle direzioni delle testate rispetto alla par condicio. Renzi da sempre, Berlusconi nelle ultime settimane e Grillo con le sue modalità: questa la sequenza obbligata che per chi come noi segue in diretta tutte le elezioni di serata, produce un paradossale effetto ottico quasi allucinatorio, dovuto alla compresenza negli stessi attimi delle stesse personalità su tanti schermi diversi. Modalità diverse, dicevamo: Renzi che tweetta o si agita sul palco, Berlusconi paciosamente seduta su apposita sedia in stile, Grillo che non accatta confronti politici e non parla con i giornalisti, ma grida sul web o dai finestrini delle auto con cui sta facendo il giro a supporto del No. Questo è accaduto all’ennesima potenza anche stasera, dando luogo all’allucinazione dell’ubiquità.

Ricercare in filigrana oltre le immagini dei big reali contenuti, è impresa vana, se ad esempio la “notizia” di giornata è la ventilata denuncia di M5s contro Renzi per il reato di “abuso della credulità popolare” – che in realtà è passibile solo di una contravvenzione – in merito alla vicenda del facsimile della possibile scheda elettorale per il Senato dopo la vittoria dl sì. La querelle è ripresa da tutti, ma con un tono cosi “notarile” che siamo certi che i teleutenti non avranno capito niente. Solo TgLa7 si prende la briga di tentare, almeno, di spiegare l’oggetto del contendere, producendo un servizio tutt’altro che inutile. Su Tg2, Tg1 e TgLa7 spazio all’altra polemica di giornata, quella che investe il giudice Caruso che ha paragonato i fautori del sì ai repubblichini di Salò, e che per questo è sotto inchiesta presso il Csm.

A cercare con il lumicino “notizie notizie”, i dati odierni dell’Istat non sono clamorosi, ma il traguardo del pil 2016 verso l’1% e la leggera discesa della disoccupazione un minimo scaldano. Da segnalare che Tg5, “l’anima renziana di Mediaset” secondo Berlusconi, mette l’Istat in apertura.

Le aperture di molte testate sono sull’incendio della raffineria Eni vicino Padova (apertura per Tg1 e Tg2).

Per la cronaca dobbiamo attenderci che l’inchiesta sugli “amanti diabolici” dell’ospedale di Saronno darà sempre più presente nell’informazione mainstream. Anche stasera se ne occupano tutti, tanto più che le nuove intercettazioni attesterebbero una sostanziale connivenza di elementi della struttura sanitaria. Questo nuovo caso non toglie però spazio alle evegreen, con Tg4 che si collega in diretta con la madre della bimba precipitata a Chiavano per farle commentare un disegnino fatto dal principale sospettato.

Per gli esteri nelle edizioni delle 20 e in apertura su Tg2 la “bomba” della decisione di Hollande di non ricandidarsi all’Eliseo nella prossima primavera, esplosa in un intervento in diretta sulle tv francesi intorno alle 20,15. TgLa 7 ci ricorda che domenica 4 dicembre si voterà anche in Austria per il ballottaggio delle presidenziali tra il leader dei verdi e quello dell’estrema destra xenofoba che vorrebbe reintrodurre anche la pena di morte.

Spazio su tutti alla giornata mondiale di lotta all’aids, tanto più nel giorno che vede l’arrivo in farmacia del test fai da te.

Chiudiamo segnalando il buon servizio del Tg2 che ricorda la “concessione” del voto alle donne 70 anni fa: un passaggio decisivo per il difficile processo di emancipazione dell’altra metà del cielo.

Alberto Baldazzi

Ultime notizie
continuità territoriale
Infrastrutture

La discontinuità territoriale della Sardegna

Continuità territoriale, in Sardegna manca ancora una soluzione definitiva, soprattutto per lo scalo di Alghero disertato dalle compagnie aeree nei bandi proposti dalla Regione. In estate la situazione precaria dei collegamenti è peggiorata dal traffico turistico, mentre la continuità vige solo da e per Milano e Roma.
di giuseppe pulina
continuità territoriale
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, i dati degli ultimi sei mesi della Polizia Criminale

Violenza di genere, i dati del Servizio Analisi Criminale della Polizia Criminale documentano un trend in crescita dal 2021 al 2023, ma i dati degli ultimi sei mesi evidenziano una flessione rispetto allo stesso periodo del 2023, soprattutto per i reati spia e gli omicidi volontari.
di redazione
violenza di genere
work life balance
Parità

Work life balance, c’è ancora un gap di genere da colmare

Il work life balance, ovvero l’equilibrio tra vita privata e professionale, riguarda anche la parità di genere, soprattutto in merito al caregiving, che troppo spesso ancora ricade principalmente sulle donne. Adnkronos evidenzia inoltre che il 66% degli utenti si dichiara insoddisfatto del proprio life work balance, e che questo incide nella scelta dell’impiego.
di redazione
work life balance
mediterraneo
Sostenibilità

Giornata internazionale del Mediterraneo, un ecosistema da difendere da plastica e sfruttamento

La Giornata internazionale del Mediterraneo è stata dedicata al dibattito sul nostro mare, un ecosistema che va difeso dallo sfruttamento intensivo della pesca e dalle plastiche. Un incontro presso la Camera dei Deputati organizzato da Fondazione Aqua ha visto numerosi studiosi esprimersi in merito al fragile equilibrio di questa risorsa fondamentale.
di redazione
mediterraneo
Uricchio ANVUR
Intervista

Antonio Uricchio, Presidente ANVUR: la valutazione come strumento per migliorare la qualità di ricerca e didattica

Antonio Uricchio, Presidente di ANVUR interviene nel merito delle critiche mosse verso una eccessiva burocratizzazione delle Università italiane, affermando la valutazione delle stesse come importante strumento per migliorare la qualità della ricerca e della didattica attraverso la raccolta di dati, documenti e informazioni.
di Mario Caligiuri*
Uricchio ANVUR
Corridoi TEN-T
Infrastrutture

Segnali positivi nella nuova strategia dei corridoi europei dei trasporti TEN-T

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo Regolamento sui Corridoi TEN-T. Il testo ha l’obiettivo di completare alcuni importanti collegamenti, aggiornando il piano europeo per una rete di ferrovie, strade, vie navigabili interne e rotte marittime a corto raggio collegate attraverso porti e terminali in tutta l’Unione.
di Giampaolo Basoli*
Corridoi TEN-T
Intervista

Pierluigi Petrone, Presidente Assoram: sfide globali e nuove competenze del comparto healthcare

Il comparto healthcare oggi si trova ad affrontare nuove sfide che vanno oltre gli anni della pandemia: le mutate esigenze dei consumatori, sempre più vicini all’e-commerce, e gli equilibri internazionali che condizionano logistica e distribuzione. Uno sguardo alle sfide del futuro con il Presidente di Assoram Pierluigi Petrone.
di Susanna Fara
scuola
Istruzione

La Scuola di domani: tecnologie digitali e valorizzazione delle eccellenze

Tecnologie digitali e una gestione oculata dei fondi per valorizzare le eccellenze e la qualità: è questa la prospettiva sulla Scuola italiana individuata da Alessandro Curioni, Docente (Università Cattolica di Milano) e Presidente di DI.GI Academy.
di Massimiliano Cannata
scuola
maternità surrogata
Società

Maternità surrogata: italiani contrari, solo dai giovani segnali di apertura

Il 62,9% degli italiani si dichiara oggi contrario alla maternità surrogata, e solo i giovani mostrano segnali di apertura, dal momento che il 58% dei 18-24enni si dichiara favorevole. Ma il tema è complesso e maggiormente avversato dall’opinione pubblica italiana, da Nord a Sud e a dispetto anche del titolo di studio.
di redazione
maternità surrogata
animali
Animali

Vivisezione, caccia, allevamenti intensivi: cresce la sensibilità degli italiani verso il benessere animale

I diritti degli animali contano sempre di più per una maggioranza di italiani: il 76% è contrario alla vivisezione, il 73% agli allevamenti intensivi. I temi etici legati agli animali raccolgono quote consistenti di italiani contrari anche rispetto a vivisezione, caccia, pellicce, uso degli animali nei circhi.
di redazione
animali