Europa, Romano: “Irrinunciabile per il Sud la quota di risorse Mes per la sanità”

La grave situazione economica e sociale determinata dall’emergenza sanitaria del Coronavirus impone una dose aggiuntiva di realismo, di responsabilità, di tempismo e di buon senso. La dialettica e la relativa lotta politica che si sta registrando a Bruxelles tra i Paesi dell’Unione sulle risorse da destinare alle nazioni in forte difficoltà per il blocco delle attività produttive non può essere declinata in chiave strumentale e di parte. La drammatica congiuntura che il Mezzogiorno d’Italia vive, con livelli di disoccupazione altissimi, con gravi carenze infrastrutturali nei trasporti e nella logistica, con un “sommerso” preoccupante e con un sistema imprenditoriale e commerciale fortemente penalizzato e che rischia di morire non ci consente sottigliezze, lentezze e superficialità.
Le risorse del Mes che già sarebbero disponibili, se il Consiglio europeo dovesse deliberare in tal senso ‒ 37 miliardi, ossia il 2% circa del Pil ‒ e senza le condizionalità normalmente previste da questa misura (tagli alla spesa, riforme strutturali e monitoraggio esterno) per regioni come Sicilia, Calabria, Campania, Basilicata, Puglia e Sardegna, sarebbero vitali perché permetterebbero di rinnovare e modernizzare il comparto sanitario e di avviare quel processo di infrastrutturazione della rete ospedaliera che è indifferibile.
L’impiego di altri innovativi strumenti di finanziamento della ripresa dalla crisi economica e finanziaria come il Sure ‒ fondo contro la disoccupazione dei lavoratori europei in fase di costituzione ‒ e l’European recovery fund ‒ fondo europeo dì solidarietà alimentato e garantito da titoli comuni a lunga scadenza ‒ non sono immediatamente praticabili.
Tutta da quantificare anche la reale gittata dei fondi della Banca centrale europea per aiuti alle imprese in difficoltà. È per questo che nella odierna lotta contro il tempo che interi territori come quelli del Meridione vivono, l’unica certezza sono le risorse del Mes, insieme ai 750 miliardi della Banca centrale europea con il suo programma di Quantitative Easing che coprirà tutto il 2020. Non possiamo più fare melina: ogni euro che ci viene concesso per sostenere, a vario titolo, la ripartenza dei cicli economici e produttivi al Sud va messo a frutto. Il Mes per finanziare i costi sanitari, diretti e indiretti, è una opportunità da non perdere, soprattutto perché non vincolato a condizioni e all’emergenza.

Saverio Romano, Presidente Osservatorio Mezzogiorno dell’Eurispes

Ultime notizie
nft
Diritto

NFT: le opere d’arte e il diritto. Il ruolo dei musei

L’opera d’arte nell’epoca degli NFT Walter Benjamin nel saggio del 1936 “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” affronta, tra i primi, la criticità della...
di Alessio Briguglio*
nft
upskilling
Economia

Upskilling nella Pubblica amministrazione tra esigenze, opportunità e rischi

L’upskilling, ovvero il miglioramento del profilo professionale, nella PA può tradursi in un investimento per la crescita dell’intero settore pubblico, in un’ottica di maggiore fluidità e intercambiabilità di ruoli e mansioni. Importante è far corrispondere alla crescita delle competenze anche progressioni di carriera.
di Simone Cannaroli
upskilling
continete africano
Mondo

Social media e movimenti di protesta nel continente africano

Il continente africano sta registrando negli ultimi anni un incremento delle proteste giovanili, dovute non solo alla marginalizzazione dei giovani dalla vita politica ed economica: una maggiore accessibilità ad Internet data dalle reti mobili e la diffusione dei social network hanno facilitato le organizzazioni e il dibattito pubblico.
di EMANUELE ODDI
continete africano
anac
Criminalità e contrasto

Anac presenta oggi la sua Relazione annuale alla Camera dei Deputati

Anac presenta oggi la Relazione sulle attività svolte e traccia un bilancio della corruzione in Italia nel 2021. Il nostro Paese migliora di 10 posizioni nell’Indice della percezione della corruzione, ma il Presidente di Anac Busìa pone l’accento sulla importanza di prevenire la corruzione.
di redazione
anac
sughero
Ambiente

Foreste di sughera, una risorsa da difendere per la rinascita dei territori rurali

In Sardegna si concentra circa l’85% delle foreste italiane di sughera, e nel Nord Est è presente la gran parte del patrimonio regionale. Il Report presentato oggi da Eurispes documenta la crisi del settore del sughero nei territori coinvolti e ne valorizza potenzialità e risorse, in primis quelle ambientali e turistiche.
di Carlo Marcetti*
sughero
guardia di finanza
Criminalità e contrasto

Guardia di Finanza, azione costante a tutela di spesa pubblica e cittadini

Per il 248esimo anniversario della sua fondazione, la Guardia di Finanza pubblica un bilancio operativo relativo agli interventi del 2021 e dei primi 5 mesi del 2022. Nel periodo di riferimento, la Guardia di Finanza ha eseguito più di un milione di interventi ispettivi che hanno dato origine a circa 74 mila indagini a contrasto di illeciti in campo finanziario ed economico e delle infiltrazioni criminali.
di redazione
guardia di finanza
Economia

Politiche per la coesione, una sinergia con il Pnrr per la crescita

Il 10 giugno scorso l’Italia ha trasmesso il testo finale dell’Accordo di Partenariato 2021-2027. Il documento, presentato in una sua prima versione...
di Claudia Bugno*
Africa criptovalute
Economia

Africa 2022: il ruolo delle criptovalute

In Africa le criptovalute crescono in maniera costante, tanto che la Repubblica Centrafricana ha adottato la criptovaluta bitcoin come moneta nazionale. Ma se da un lato la criptovaluta incentiva il movimento di denaro per imprese e rimesse provenienti dall’estero, dall’altro pesano le carenze in infrastrutture energetiche e regolamentazione.
di Emanuele Oddi
Africa criptovalute
infrastrutture
Infrastrutture

Infrastrutture, migliorare la comunicazione tra Stato e Regioni per ottimizzare gli interventi. Intervista al Sen.Mauro Coltorti

Le infrastrutture italiane registrano ancora un divario importante tra Nord e Sud secondo il Sen. Mauro Coltorti, divario che forse nemmeno il Recovery riuscirà del tutto a sanare. Gli strumenti per intervenire sono in primis una maggiore comunicazione tra Stato e Regioni, innovazioni e legalità.
di Salvatore Di Rienzo
infrastrutture
nextgenerationeu
Europa

NextGenerationEU, innovativo anche nelle strategie di finanziamento

NextGenerationEU è un piano innovativo, che guarda al futuro anche nelle forme di finanziamento: si utilizzeranno i proventi delle autorizzazioni alle emissioni di gas serra, della tariffa sul carbonio dei prodotti importati altamente inquinanti, nonché i profitti residui delle multinazionali.
di Claudia Bugno*
nextgenerationeu