Utilizzo previsto delle risorse ospedaliere a supporto dei pazienti Covid-19 Italia nei paesi SEE e USA

La dashboard mostra le ultime informazioni dell’IHME sull’utilizzo previsto delle risorse ospedaliere a supporto dei pazienti Covid-19. I giorni di picco indicati sulla mappa riflettono il numero di giorni di utilizzo massimo di tutti i letti d’ospedale.

https://esriitaliatm.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html#/1759494b9a7549668988f90812e97d20

L’IHME ha prodotto previsioni che mostrano l’utilizzo dei letti d’ospedale, la necessità di letti in terapia intensiva e l’utilizzo dei ventilatori durante la pandemia, basandosi sul numero di decessi previsti per gli Stati Uniti – a livello nazionale e subnazionale – e dei paesi dello Spazio economico europeo (SEE). Le previsioni a livello subnazionale sono incluse per tre paesi SEE: Germania, Italia e Spagna. Queste proiezioni sono prodotte partendo da modelli basati sui tassi di mortalità osservati durante l’epidemia Covid-19. Includono intervalli di incertezza, informazioni sul distanziamento sociale e altre misure di protezione, venendo aggiornate quotidianamente con nuovi dati. Le previsioni sono state sviluppate per fornire agli ospedali, ai responsabili politici e al pubblico informazioni cruciali su come le esigenze attese si allineano alle risorse esistenti, in modo che le città, e i paesi, possano prepararsi al meglio. Si è partiti dalle ultime informazioni rilasciate dall’IHME sull’utilizzo previsto delle risorse ospedaliere a supporto dei pazienti Covid-19.
Una precedente previsione IHME – pubblicata il 26 marzo 2020 – era orientata ad aiutare gli ospedali a pianificare un’impennata della domanda per le loro risorse (ad esempio letti, ICU, ventilatori, eccetera) per combattere il Covid-19. Con molte località che superano il loro primo picco di decessi Covid-19 l’attenzione si concentra, ora, sul modo migliore per prevenire e gestire una eventuale rinascita della malattia, consentendo alle persone di tornare a lavorare in modo sicuro e ad una vita più o meno normale. Il 4 maggio 2020, è stato ampliato il modello per tenere conto dei fattori che potrebbero contribuire, o contenere, la diffusione della malattia. Ciò consente di proiettare la possibilità di una nuova impennata del virus al livello di Stati e di subregioni: si tratta di informazioni geografiche utilissime ai funzionari del Governo e della Sanità pubblica quando affrontano difficili decisioni sanitarie ed economiche.

Fonte dati:
Le previsioni includono dati di governi locali e nazionali, reti e associazioni ospedaliere, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, di aggregatori di terze parti e di una serie di altre fonti. Viene usato il  di dati della Johns Hopkins University (JHU) su GitHub per raccogliere i numeri di morti giornalieri dovuti a Covid-19. Questo set di dati viene poi integrato, secondo necessità, per migliorare l’accuratezza delle proiezioni. I modelli vengono aggiornati regolarmente quando sono disponibili nuovi dati, in modo da fornire uno strumento di pianificazione il più aggiornato possibile.

Ultime notizie
Crescita

Il finanziamento possibile: il microcredito contro l’usura

In un periodo storico come quello che stiamo vivendo, la cui complessità e criticità derivano dagli effetti sociali ed economici (oltre che...
di Simone Cannaroli
Cosa vuol dire Mafia?

Riciclaggio: si può ancora parlare di un’economia pulita?

Pulire il denaro sporco, un ossimoro che è la chiave di volta di devastanti conseguenze sociali. Gli squilibri economici hanno anche e...
di Sergio Nazzaro
Storia

Come insegnare la Shoah e mantenere viva la memoria?

Chiedersi se si possa insegnare la Shoah può sembrare a dir poco un interrogativo irriverente o una sospetta curiosità. In realtà, porsi...
di Giuseppe Pulina
Ambiente

Ambiente e inquinamento, siamo pronti per impegnarci?

Ambiente, il riscaldamento globale incombe Climate change: se le economie mondiali non saranno convertite in uno stile di vita sostenibile, entro il...
di redazione
lotta alle mafie
Criminalità e contrasto

Una recente normativa antimafia può rivoluzionare la lotta alla criminalità organizzata

La lotta alle mafie non può arrestarsi per alcun motivo e anzi deve essere capace di allargare il proprio fronte per evitare...
di Marco Omizzolo
lotta alle mafie
Firenze
Opinioni e commenti

Firenze oh cara

Chi non ricorda il bellissimo film ambientato a Firenze, Camera con vista? In una scena la protagonista, la bravissima Helena Bonham Carter, diretta da...
di Luciano Maria Teodori
Firenze
Cosa vuol dire Mafia?

Criminalità e Covid-19: la mafia nella busta della spesa

La pandemia del Covid-19 ha investito prima la sanità, poi le carceri e immediatamente dopo l’economia. Un’immagine ha fatto il giro del...
di Sergio Nazzaro
mediterraneo
Europa

La Germania nel Mediterraneo: un nuovo competitor?

La Germania nel Mediterraneo: un nuovo protagonista che è stato capace di crearsi uno spazio strategico di prim’ordine in modo quasi silenzioso.
di Marco Ricceri*
mediterraneo
Futuro

La plastica nella placenta? È solo l’ultimo tassello della deriva inarrestabile dell’inquinamento ambientale

L’Eurispes.it incontra il Dottor Antonio Ragusa, Direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina di Roma, alla ribalta per aver realizzato una ricerca che ha scoperto tracce di plastica nella placenta delle donne in gravidanza.
di Alessandro Di Legge
Attualità

Può esistere una società dopo il Covid?

Sono in atto, non solo per il Covid-19, processi di disgregazione sociale nel lavoro, negli affetti, nelle attività associative, nelle Istituzioni, con ricadute sulla democrazia. Il ripristino del senso di comunità richiede il superamento delle diseguaglianze.
di Angelo Perrone *