E-commerce, la pandemia stravolge le regole aprendo il mercato alle librerie indipendenti

Si dice che il vero talento fiorisca nella necessità di aggirare gli ostacoli, e che le opportunità siano l’altra faccia delle avversità. È quanto accaduto all’universo editoriale degli indipendenti negli ultimi mesi. Durante il lockdown, la chiusura forzata delle librerie ha rappresentato un duro colpo soprattutto per le realtà indipendenti, presìdi culturali già minati costantemente dai punti vendita di catena e da Amazon.

Il rischio era che, con la pandemia, le vendite online rosicchiassero l’esigua fetta di mercato riservata alle librerie fisiche. Ma tanti librai non si sono dati per vinti, si sono organizzati per consegnare i libri personalmente ai loro clienti, nelle grandi come nelle piccole città, e da quelle esperienze è nata Libri da Asporto, una network dove tutte le realtà indipendenti – ovvero editori e librai – si sono unite per facilitare gli acquisti presso le librerie del territorio, ed aggirare gli ostacoli imposti dalla pandemia.

Libri da Asporto non solo ha messo in comunicazione i lettori con i librai in un momento di isolamento forzato, ma col contributo degli editori ha abbattuto i costi di spedizione e agevolato gli acquisti da pare degli utenti. L’esperimento è stato positivo, ha permesso ai librai di continuare a fare il proprio lavoro soprattutto perché hanno mantenuto il loro indispensabile valore aggiunto, quello di accompagnare il lettore in una esperienza di lettura, cosa che il supermercato del libro non potrà mai offrire. La consapevolezza di questo valore e il consenso da parte di tanti lettori sono stati la spinta per creare una piattaforma di e-commerce in grado di coinvolgere le realtà editoriali indipendenti in maniera duratura e alternativa.

Nasce così Bookdealer, una vetrina virtuale che riunisce le librerie indipendenti nel primo sito di e-commerce dedicato unica, valida, alternativa ai grandi store online. Bookdealer dà la possibilità di conoscere la storia di una libreria, ritrovarne il calore e i consigli, scegliere tra i cataloghi selezionati e acquistare libri nel pieno rispetto della filiera indipendente. Ciò significa che anche l’e-commerce può favorire la bibliodiversità e la sopravvivenza di librerie che vivificano e sostengono il tessuto culturale in città come in provincia. E, cosa ancora più importante, è finalmente possibile comprare online in modo etico, nel rispetto dei lavoratori e delle realtà locali, a differenza di quanto proposto dai colossi della vendita online. L’iniziativa permette anche di raggiungere tante zone d’Italia che sono ancora tagliate fuori dal circuito dell’editoria indipendente, e che magari hanno solo un megastore di riferimento privo di qualsiasi attenzione al lettore o di alternativa all’egemonia dei grandi gruppi editoriali.

Le iniziative a sostegno delle librerie non sono mancate, come in Italia, nel resto del mondo. Negli Stati Uniti era partita già a gennaio la piattaforma online Bookshop.org, che riunisce le librerie indipendenti; l’idea è stata definita rivoluzionaria, in grado di intaccare il regno assoluto di Amazon, al punto da sbarcare, recentemente, anche nel Regno Unito. L’app cinese Meituan Dianping, che consegna cibo a domicilio, ha messo a disposizione delle librerie, gratuitamente, il proprio servizio di delivery, mentre la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha chiesto ai parigini di non acquistare libri su Amazon, in quanto «significa la morte delle nostre librerie e della nostra vita di quartiere». Quello che si temeva fosse il colpo di grazia alle librerie, provate da anni di concorrenza sleale e tribolazioni, sembra aver preso la forma di una grande spinta verso il futuro.

 

 

 

Ultime notizie
ecuador
Diritti umani

La crisi penitenziaria in Ecuador e la risposta internazionale

Il governo ecuadoriano ha chiesto assistenza tecnica internazionale per fronteggiare un sistema carcerario e penale al collasso. La risposta Ue è arrivata attraverso il programma EL PAcCTO, che fornisce assistenza tecnica allo scopo di rafforzare il sistema penitenziario in Ecuador.
di Giovanni Tartaglia Polcini
ecuador
falcone e borsellino
Criminalità e contrasto

Falcone e Borsellino, l’eredità dei giusti

Nel trentennale delle stragi, lo sguardo è rivolto al futuro non meno che al passato. I tempi complicati che viviamo, per la forte disillusione sulla giustizia, ci interrogano nel profondo: qual è la forza attuale del mito? Quell’esempio di rigore morale e correttezza giuridica riscatta l’istituzione dalle sue mancanze e indica la strada da seguire.
di Angelo Perrone
falcone e borsellino
riassetto dei poteri
Diritto

Il riassetto dei poteri

Il tema del riassetto dei poteri è al centro dell’attuale dibattito ed è strettamente collegato con le prospettive di una riforma della giustizia. L'ex magistrato Vincenzo Macrì fa alcune considerazioni partendo da un articolo a firma di Luciano Violante.
di Vincenzo Macrì
riassetto dei poteri
Economia

Fondi per il PNRR, erogata la prima rata: il punto della situazione

Un importante traguardo è stato raggiunto lo scorso 13 aprile, quando è stata erogata la prima tranche di pagamenti per il PNRR. Sono stati versati 21 miliardi di euro che si aggiungono al pre-finanziamento ottenuto lo scorso anno.
di Claudia Bugno*
precarietà
Attualità

Che cosa significa, oggi, vivere la dimensione della precarietà

La precarietà si afferma come la base esistenziale del vivere contemporaneo. Precarietà in termini lavorativi, come conseguenza delle crisi economiche; precarietà delle relazioni, accentuate dagli effetti della pandemia sulla salute mentale e sui legami di comunità; precarietà geopolitica e ambientale di un mondo minacciato da guerre e disastri ambientali.
di Giuseppe Pulina
precarietà
Rebibbia carcere
Attualità

Rebibbia, storie di vita dal carcere per affermare la funzione rieducativa della pena

A Rebibbia le storie di vita dal carcere femminile nel report del Servizio Analisi Criminale centrale: oltre alle analisi sui fenomeni criminali, viene ribadita la funzione rieducativa della pena tra sicurezza e trattamento.
di redazione
Rebibbia carcere
ricerca e sviluppo
Economia

Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE: la risposta alla crisi pandemica

La spesa in Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE è cresciuta dell’1,8% nel 2020. Nonostante il forte calo dell’attività economica determinata dalla pandemia da Covid-19, le economie dell’OCSE hanno quindi continuato ad investire in ricerca e sviluppo nel 2020.
di Cecilia Fracassa
ricerca e sviluppo
legal design
Economia

Il legal design: una nuova prospettiva di accessibilità e democratizzazione del linguaggio giuridico

La finalità antropocentrica del legal design I principali linguisti italiani evidenziano da anni che il linguaggio utilizzato dalle Istituzioni è distante anni luce...
di Andrea Strata e Alessandro Colella
legal design
react-eu
Italia Domani

REACT-EU: potenziate le risorse per il Mezzogiorno

Il REACT-EU, tra gli strumenti finanziati dal Next Generation EU, costituisce la seconda componente di origine europea all’interno del PNRR con cui...
di Claudia Bugno*
react-eu
guerra
Internazionale

Le guerre dimenticate, non meno feroci di quella in Ucraina

Come mai guerre atroci e lunghissime come quelle nel Tigrai, nello Yemen, in Siria, in Mali, non hanno ascolto nella politica italiana ed europea e trovano pochi spazi nei media? Perché non sconvolgono la sensibilità delle persone come invece sta accadendo per il conflitto in Ucraina? Lo stesso vale, del resto, per altre crisi estreme che provocano migliaia di morti e schiere enormi di profughi.
di di Emilio Drudi e Marco Omizzolo
guerra