Elezioni in Abruzzo, Tav, Agromafie e attacco a Conte. La Rai “minimizza”

Dalle elezioni in Abruzzo all’analisi costi benefici della Tav, all’attacco a Conte all’Europarlamento. Ecco come Rai, Mediaset e La 7 hanno affrontato i temi all’interno dei loro telegiornali, nella settimana dalll’11 al 15 febbraio.

Fino a quanto dunque, Salvini, terrai a galla Di Maio? E con quali prezzi per il Paese? Questo l’interrogativo che lunedì sera il commentatore Sallusti lancia dagli studi di Tg5, analizzando i risultati delle elezioni in Abruzzo. Ed è proprio Mediaset che appare “rinvigorita” dagli esiti della domenica elettorale, che giustificano una grande presenza del redivivo Berlusconi (11 volte nei titoli, 9 delle quali su Mediaset). Una parte dell’opposizione, anche se minoritaria, trae comunque energia dalla vittoria della Lega, ed è proprio Tg5 che la celebra, con ben 4 interventi schierati (compreso Sallusti). Non si tratta, certo, di una novità: marcare le divisioni nella maggioranza è oramai lo sport nazionale delle testate Mediaset. Nella settimana appena trascorsa, su 25 titoli di “politica” quasi la metà (12) contenevano espressioni come “malumori nel governo”, “fratture” o “alleati sempre più distanti”.
Del tutto diverso l’atteggiamento delle testate Rai. Tg1 e Tg2 evitano più che possibile di esplicitare le distanze nella maggioranza, e di esasperare gli esiti del voto. La sconfitta di 5 Stelle, così evidente sulle altre testate, non spicca su Tg1 ma neanche su Tg2. “Il governo va avanti”: questo il messaggio “tranquillizzante” con cui sia Carboni che Sangiuliano “incartano” le edizioni delle rispettive testate.
Gli esiti dell’analisi costi benefici sulla Tav, esclusi i 5 Stelle, non li difende nessuno. E questo vale anche per i Tg Rai vicini alla maggioranza. Lo stesso Tg1, dal quale ci si sarebbe potuti aspettare qualche forzatura filo-Toninelli, risulta ineccepibile – mercoledì sera – nell’illustrazione delle posizioni dei contendenti. Anche in questo caso, se vogliamo, è riscontrabile da parte del Tg1 ma anche del Tg2 un’attenzione a non esasperare le divisioni tra Cinque Stelle e Lega. Lo stesso si ripropone nelle giornate successive per l’apertura del dossier sull’autonomia differenziata per le Regioni (9 titoli tra giovedì e venerdì), con la Lega che spinge ed i Cinque Stelle che frenano.
Il duro attacco di Verhofstadt al Presidente del Consiglio Conte all’Europarlamento, martedì sera è presente su tutti i Tg, ma conquista l’apertura solo sul Tg1, che ne segnala la gravità. Ancora più esplicito in questo senso è Tg La7, con Mentana che sottolinea che dare del “burattino” ad un premier equivale ad offendere un intero paese.

La protesta del latte, Rapporto Agromafie e la cronaca
Per il resto, la settimana dell’informazione ha garantito una discreta visibilità alle parti sociali. Grande spazio ha ricevuto la protesta dei pastori sardi (12 presenze nei titoli) ma anche la dialettica tra Di Maio ed i sindacati riguardo ad Alitalia.
Spazi significativi hanno trovato anche le azioni di contrasto alla criminalità organizzata. Tg1 propone un interessante servizio che mostra le tecniche con cui gli scafisti attirano i clienti per i viaggi verso l’Italia. La nuova aggressione alla troupe Rai del giornalista Piervincenzi figura mercoledì sui titoli del Tg1 (servizi per Rai ed i Tg delle 20). Buona l’attenzione alla presentazione giovedì del rapporto Agromafie curato da Eurispes e Coldiretti, che aggiorna i dati sull’economia criminale nel settore agricolo ed alimentare: 5 titoli e 5 servizi.
Per gli esteri, la finestra sul Venezuela resta aperta ma nessuna testata vi dedica ulteriori approfondimenti. La crisi del governo in Spagna che porterà ad elezioni anticipate raccoglie mercoledì 3 titoli, mentre giovedì Tg La7 è il solo a titolare sul nuovo intoppo sulla strada per la Brexit. L’annuncio di Trump che dichiara lo “stato di emergenza” per sbloccare i miliardi necessari alla costruzione del muro sul confine con il Messico, è apertura venerdì per Tg3, e nei titoli per Tg2 e le testate delle 20.
La cronaca ha trovato grande attenzione, grazie anche alla prima udienza per l’omicidio di Pamela Mastropietro (6 titoli mercoledì) e per l’assoluzione degli assassini della 25enne italo-pachistana Sana per “insufficienza di prove” ad opera di un tribunale pakistano: titoli per Tg4, Tg1 e Tg2; quest’ultimo vi dedica l’apertura ed un duro editoriale. Sempre Tg2 apre giovedì sulle condizioni di salute del fondatore della Lega, Umberto Bossi, colpito da un improvviso malore (5 i titoli nel corso della settimana).
Segnaliamo anche questa settimana l’attenzione del Tg3 ai temi sociali. La testata diretta da Giuseppina Paterniti ha proposto diversi servizi sugli invalidi del lavoro. Sempre Tg3, in apertura giovedì, propone l’intervento di Papa Francesco alla Fao, che ha tuonato contro le logiche che producono penuria alimentare per tante popolazioni nel mondo.

Ultime notizie
nft
Diritto

NFT: le opere d’arte e il diritto. Il ruolo dei musei

L’opera d’arte nell’epoca degli NFT Walter Benjamin nel saggio del 1936 “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” affronta, tra i primi, la criticità della...
di Alessio Briguglio*
nft
upskilling
Economia

Upskilling nella Pubblica amministrazione tra esigenze, opportunità e rischi

L’upskilling, ovvero il miglioramento del profilo professionale, nella PA può tradursi in un investimento per la crescita dell’intero settore pubblico, in un’ottica di maggiore fluidità e intercambiabilità di ruoli e mansioni. Importante è far corrispondere alla crescita delle competenze anche progressioni di carriera.
di Simone Cannaroli
upskilling
continete africano
Mondo

Social media e movimenti di protesta nel continente africano

Il continente africano sta registrando negli ultimi anni un incremento delle proteste giovanili, dovute non solo alla marginalizzazione dei giovani dalla vita politica ed economica: una maggiore accessibilità ad Internet data dalle reti mobili e la diffusione dei social network hanno facilitato le organizzazioni e il dibattito pubblico.
di EMANUELE ODDI
continete africano
anac
Criminalità e contrasto

Anac presenta oggi la sua Relazione annuale alla Camera dei Deputati

Anac presenta oggi la Relazione sulle attività svolte e traccia un bilancio della corruzione in Italia nel 2021. Il nostro Paese migliora di 10 posizioni nell’Indice della percezione della corruzione, ma il Presidente di Anac Busìa pone l’accento sulla importanza di prevenire la corruzione.
di redazione
anac
sughero
Ambiente

Foreste di sughera, una risorsa da difendere per la rinascita dei territori rurali

In Sardegna si concentra circa l’85% delle foreste italiane di sughera, e nel Nord Est è presente la gran parte del patrimonio regionale. Il Report presentato oggi da Eurispes documenta la crisi del settore del sughero nei territori coinvolti e ne valorizza potenzialità e risorse, in primis quelle ambientali e turistiche.
di Carlo Marcetti*
sughero
guardia di finanza
Criminalità e contrasto

Guardia di Finanza, azione costante a tutela di spesa pubblica e cittadini

Per il 248esimo anniversario della sua fondazione, la Guardia di Finanza pubblica un bilancio operativo relativo agli interventi del 2021 e dei primi 5 mesi del 2022. Nel periodo di riferimento, la Guardia di Finanza ha eseguito più di un milione di interventi ispettivi che hanno dato origine a circa 74 mila indagini a contrasto di illeciti in campo finanziario ed economico e delle infiltrazioni criminali.
di redazione
guardia di finanza
Economia

Politiche per la coesione, una sinergia con il Pnrr per la crescita

Il 10 giugno scorso l’Italia ha trasmesso il testo finale dell’Accordo di Partenariato 2021-2027. Il documento, presentato in una sua prima versione...
di Claudia Bugno*
Africa criptovalute
Economia

Africa 2022: il ruolo delle criptovalute

In Africa le criptovalute crescono in maniera costante, tanto che la Repubblica Centrafricana ha adottato la criptovaluta bitcoin come moneta nazionale. Ma se da un lato la criptovaluta incentiva il movimento di denaro per imprese e rimesse provenienti dall’estero, dall’altro pesano le carenze in infrastrutture energetiche e regolamentazione.
di Emanuele Oddi
Africa criptovalute
infrastrutture
Infrastrutture

Infrastrutture, migliorare la comunicazione tra Stato e Regioni per ottimizzare gli interventi. Intervista al Sen.Mauro Coltorti

Le infrastrutture italiane registrano ancora un divario importante tra Nord e Sud secondo il Sen. Mauro Coltorti, divario che forse nemmeno il Recovery riuscirà del tutto a sanare. Gli strumenti per intervenire sono in primis una maggiore comunicazione tra Stato e Regioni, innovazioni e legalità.
di Salvatore Di Rienzo
infrastrutture
nextgenerationeu
Europa

NextGenerationEU, innovativo anche nelle strategie di finanziamento

NextGenerationEU è un piano innovativo, che guarda al futuro anche nelle forme di finanziamento: si utilizzeranno i proventi delle autorizzazioni alle emissioni di gas serra, della tariffa sul carbonio dei prodotti importati altamente inquinanti, nonché i profitti residui delle multinazionali.
di Claudia Bugno*
nextgenerationeu