Politica

Al vaglio misure extra per il Mezzogiorno

73

La commissione Bilancio del Senato porterà avanti l’esame della legge di Stabilità. Il faro a Palazzo Madama è puntato sul Sud: in particolare sui maxi-ammortamenti degli investimenti in beni strumentali e sulla decontribuzione per le assunzioni. Ma da quanto si apprende, le due misure sarebbero alternative. Probabili anche una serie di ritocchi sul fronte della casa, dagli sconti per i genitori separati agli affitti concordati, mentre sarà battaglia sulle misure per l’innalzamento del tetto del contante che molti gruppi – minoranza Pd e Sel – vorrebbero riportare a mille euro ed altri – come Forza Italia – alzare anche oltre i diecimila. La prima prova che devono intanto superare gli oltre 3.500 emendamenti è fissata per oggi con il vaglio delle ammissibilità, dopodiché sarà la volta della formalizzazione delle proposte a firma del governo, che saranno poche e relative esclusivamente a temi non affrontati già dai senatori. Se Regioni, province e giochi sono argomenti che saranno trattati alla Camera, il Senato – dove le votazioni in commissione sono previste a partire da domani – sarà invece impegnato con le norme in materia di finanza e tassazione. Per quanto riguarda il Mezzogiorno, due le misure al centro dell’attenzione: i maxiammortamenti del 160%, anziché del 140%, degli investimenti in beni strumentali destinati esclusivamente alle imprese delle Regioni meridionali che rientrano dell’obiettivo convergenza (Campania, Puglia, Calabria Sicilia, Basilicata) e un rafforzamento degli sgravi per le assunzioni. Su tutto pesa però il tema delle coperture. Per quanto riguarda i lavori delle altre Commissioni, la commissione Industria audirà i rappresentanti di Utilitalia, Assopetroli-Assoenergia, Energia concorrente, Assoelettrica, Assogasliquidi e Federchimica nell’ambito dell’esame della Legge annuale sul mercato e la concorrenza. Alle 12 la Commissione porterà avanti l’iter dello schema di decreto legislativo sull’efficienza energetica.

Alla Camera proseguirà la discussione delle proposte di legge sulla modifica del Codice delle leggi antimafia in materia di gestione dei beni confiscati. Sarà inoltre affrontato il disegno di legge delega sugli appalti. I deputati saranno poi chiamati a votare la questione pregiudiziale presentata al disegno di legge di conversione del dl sulla proroga delle missioni internazionali delle Forze armate. Nel corso della seduta sarà portato avanti l’iter delle proposte sulla tutela delle biodiversità in ambito agricolo e delle mozioni concernenti iniziative, anche in sede europea, per la tutela del settore risicolo italiano, con particolare riferimento all’importazione del riso dalla Cambogia. In commissione Affari costituzionali continuerà l’esame del disegno di legge di revisione costituzionale con cui si punta all’abolizione del bicameralismo paritario e alla ridefinizione dei rapporti tra lo Stato e le Regioni. La commissione Finanze porterà avanti il dibattito sul ddl di conversione del decreto-legge con cui si sono sterilizzate le clausole di salvaguardia e si sono prorogati i termini per l’adesione alla voluntary disclosure. Nel pomeriggio proseguirà in commissione Attività produttive l’audizione del presidente dell’Associazione nazionale filiera industria automobilistica (ANFIA), Roberto Vavassori, sull’impatto della vicenda Volkswagen sulla filiera nazionale dell’automotive, sui consumatori e sull’ambiente. Il testo unificato contenente “Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario” proseguirà il suo cammino in seno alla commissione Affari sociali.

Intanto arrivano buone notizie per la politica economica del governo. L’Ocse migliora le sue previsioni per l’Italia e si congratula con Roma per le riforme messe in atto, in particolare in materia di lavoro. Un giudizio che viene a supportare le parole del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che, in un’intervista al quotidiano tedesco Die Welt, afferma che “i nostri progressi non sono un fuoco di paglia acceso dalla Bce, ma il risultato del nostro impegno nelle riforme”. Non senza aggiungere una bacchettata alla Germania, invitandola a ridurre il suo esorbitante surplus commerciale. Nel suo Economic outlook, l’organizzazione parigina ritocca al rialzo di 0,1 punti percentuali rispetto a settembre le stime per la crescita del Pil italiano 2015 e 2016, portandole rispettivamente a +0,8% e +1,4%. Tornando ai temi della politica domestica, si segnalano le turbolenze nel centrodestra. In Forza Italia si teme una “deriva salviniana” del centrodestra e molti degli attuali parlamentari azzurri, già temono di essere esclusi dalle liste elettorali.

 

Ultime notizie
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani