agricoltura

Marco Omizzolo Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

106

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana a Marco Omizzolo, giornalista, studioso, ricercatore Eurispes e Responsabile scientifico dell’Associazione In Migrazione.

Un importante riconoscimento per il suo impegno civile, per la dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani. In particolare, si fa riferimento alla «sua coraggiosa opera in difesa della legalità attraverso il contrasto al fenomeno del caporalato. Ha più volte denunciato, anche con dettagliati dossier, il fenomeno del caporalato e dello sfruttamento degli stranieri nei campi. Segue da anni il fenomeno dei braccianti nell’Agro Pontino: ha descritto la rete dei caporali, raccontato le condizioni di vita, i problemi di salute e lo stato delle abitazioni di questi lavoratori. Da quando ha cominciato ad impegnarsi sulla questione, riceve avvertimenti e minacce di morte».
Grande esperto dei fenomeni di mafia e criminalità, in particolare, nel settore dell’agricoltura, profondo conoscitore delle minoranze straniere e della comunità Sikh, Marco Omizzolo collabora da anni al Rapporto Agromafie Eurispes-Coldiretti.
«Non so se meritato ma certo costituisce uno stimolo a continuare i miei studi e le mie battaglie: diventare Cavaliere della Repubblica significa, per me, impegnarsi ancor più nella battaglia contro ogni forma di ingiustizia e illegalità», commenta Marco Omizzolo. «Devo, oltre che ringraziare il Presidente per questo onore, ringraziare anche molti amici e compagni di viaggio, a partire dalla coop. In Migrazione, senza la quale il percorso fatto non ci sarebbe mai stato, continuando per tutti quei braccianti indiani e non solo che più di me hanno avuto il coraggio della denuncia e della ribellione contro caporali, trafficanti, padroni e padrini. Loro meritano molto più di me questo riconoscimento. E soprattutto meritano quella giustizia che da anni viene loro negata per bramosia di potere e di denaro. Infine, devo ringraziare la mia famiglia che non ha mai ceduto ad alcuna minaccia e mai mi ha chiesto di fare passi indietro. In particolare ringrazio mio padre, che ora sta vivendo una fase molto difficile, perché mi ha insegnato ad essere uomo prima di tutto e a stare dalla parte giusta e mai da quella più conveniente. Grazie a chi c’è stato con onestà, gratuità e generosità. E grazie a chi mi ha amato nonostante tutto. Ora, la battaglia contro ogni forma di razzismo, discriminazione, sfruttamento e mafia continua».

Ultime notizie
Gioco

Il Governo “a senso unico” dei giochi. L’azzardo finanzia il Reddito di cittadinanza con 1,5 mld

"Siamo di fronte ad un governo dei giochi a senso unico: mentre l’obiettivo nobile “da campagna elettorale” è quello di contrastare il disturbo da gioco d’azzardo, il risultato concreto è quello di utilizzare il settore per esigenze di finanza, senza incidere realmente sulla lotta alla ludopatia”.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
Innovazione

Lavoro e nuova “alienazione” ai tempi del web

Il destino del sindacato o, più correttamente, il futuro del lavoro nella digital society: su questi temi interroga il lettore, il saggio di Francesca Re David "Tempi (retro) moderni. Il lavoro nella fabbrica-rete".
di Massimiliano Cannata
Informazione

Gino Falleri “pietra miliare” del giornalismo. “Aveva sempre la parola giusta”. Il ricordo

Gino Falleri era considerato l’Highlander del giornalismo, il paladino dei Pubblicisti, per i quali ha combattuto lunghe battaglie. Il ricordo di Bruno Tucci, Roberto Natale e Gian Maria Fara.
di Valentina Renzopaoli
Recensioni

Era Meglio Prima! Oppure no? Saggio breve contro i piagnucolosi e i brontoloni

Avete due ore di tempo? Che so: un pomeriggio di pioggia; un post-prandiale domenicale; un trasferimento in aereo o treno da riempire....
di Alberto Mattiacci
Politica

Vincoli di bilancio, investimenti al minimo storico ma gli “avanzi disponibili” ammontano a 5,3 mld

Nel 2017 gli investimenti degli Enti locali hanno toccato il minimo storico. Eppure, l'ammontare delle somme potenzialmente spendibili ha raggiunto i 5,3 mld di euro.
di redazione
Informazione

Lutto nel giornalismo. Oggi i funerali di Gino Falleri a Roma

Lutto nel mondo del giornalismo. Si celebrano martedì nella parrocchia di San Mattia, alle ore 15, i funerali di Gino Falleri, storico Vicepresidente dell'Ordine dei Giornalisti del Lazio, socio, fondatore e consigliere dell'Eurispes.
di redazione
Società

Festa del Papà: padri ottimisti, figli spaventati dal futuro. La ricerca

In occasione della Festa del Papà, l’Eurispes ha voluto focalizzare l’attenzione sull’opinione e la situazione degli uomini italiani rispetto ad alcuni aspetti della vita quotidiana.
di redazione
Economia

Politica industriale: la nuova Europa dei players globali secondo il Manifesto franco-tedesco

Francia e Germania, in occasione della presentazione del Manifesto franco-tedesco di politica industriale europea, hanno chiarito le posture dei due Paesi rispetto al futuro della concorrenza intra-Ue.
di Antonio De Chiara
Economia

La Cina è vicina. Belt and Road, la nuova Via della Seta è già realtà

Il Presidente della Repubblica Cinese viene in Italia a perfezionare la nuova Via della Seta, un’iniziativa strategica per il miglioramento dei collegamenti commerciali con i paesi nell’Eurasia. E all’improvviso c'è chi si è ricordato del porto di Palermo e del progetto dell’Eurispes.
di Alfonso Lo Sardo
Ambiente

Ambiente, l’emergenza clima non è una “moda”. I giovani ne sanno più degli adulti

La questione ambientale non è una moda e dopo il Global Climate Strike For Future, la protesta del 15 marzo, nessuno potrà più dire di non sapere. Con un totale di 2083 eventi, in 125 paesi, la protesta ha raggiunto ogni continente della Terra.
di Matteo Bruno Ricozzi