Il rompicapo del taglio delle tasse

PIL

A una settimana dal via libera del governo alla legge di stabilità, previsto per il prossimo giovedì, il taglio delle tasse continua a rappresentare l’architrave intorno al quale ruota la manovra. Oltre all’abolizione della tassa sulla casa, Palazzo Chigi e il Tesoro lavorano infatti, così come annunciato dal premier Matteo Renzi, a un intervento in favore delle imprese e in particolare alla revisione dell’Ires. Diverse sono le ipotesi sul tavolo: l’obiettivo a medio termine è quello di abbassare l’aliquota dell’imposta sul reddito delle società di almeno due punti. Dall’attuale 27,5% si passerebbe al 25/25,5%. Il che equivale a dover trovare risorse intorno ai tre miliardi di euro. Il rebus, come ogni anno, sono però le coperture ed è molto probabile che l’esecutivo sarà al lavoro fino all’ultimo minuto utile.

Il Senato esamina questa mattina la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza. Un appuntamento interlocutorio che permetterà poi di riprendere il confronto sul disegno di legge di revisione costituzionale. Esame che proseguirà spedito verso l’approvazione, forse già entro la settimana. Ieri, si è infatti rotto il fronte delle opposizioni. Forza Italia è ufficialmente andata in soccorso del Partito democratico durante la votazione di diversi emendamenti. Intanto si è rinsaldato il legame tra la maggioranza e la minoranza del Pd; le due anime dei Dem sembrano capaci di poter trovare un accordo sullo spirito della riforma. A preoccupare sono sempre i mal di pancia tra i banchi di Alleanza popolare, contrariata dal sempre maggior peso acquisito dai verdiniani di Ala. La commissione Affari costituzionali porterà avanti l’iter del ddl sugli statuti dei partiti politici. In commissione Finanze continuerà l’esame del ddl di conversione del decreto-legge sulla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia e sulla proroga della voluntary disclosure: ieri i tecnici della commissione hanno sollevato alcuni dubbi circa gli effetti della normativa che intende favorire il rientro dei capitali detenuti all’estero. Il ddl sull’istituzione di una commissione d’inchiesta sugli appalti pubblici continuerà ad essere al centro dell’ordine del giorno della commissione Lavori pubblici. La commissione Industria riprenderà il dibattito sull’affare assegnato sull’aggiornamento delle linee guida in materia di certificati bianchi; successivamente sarà portato avanti l’esame del “Quadro per l’etichettatura dell’efficienza energetica”. La Commissione sarà chiamata anche a fornire il suo parere sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni comunitarie in tema di efficienza energetica. Il governo si presenterà in commissione Sanità per rispondere a un’interrogazione sulla strategia vaccinale nazionale.

Anche la Camera vaglierà la nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza. Proseguirà poi la discussione sul testo unificato relativo alla normativa per il riconoscimento e la concessione della cittadinanza. Provvedimento contestatissimo dalla Lega, che ieri ha dato vita a tumulti per contestare la presidenza di Montecitorio e il Partito democratico. Fatti che hanno portato all’espulsione del capogruppo del Carroccio. La commissione Affari costituzionali porterà avanti l’esame delle proposte di modifica della normativa comunitaria relativa alla protezione dei richiedenti asilo. Il ddl delega sugli appalti continuerà ad essere al centro dell’ordine del giorno della commissione Ambiente. La commissione Trasporti svolgerà l’audizione del viceministro per le infrastrutture e i trasporti, Riccardo Nencini, sulle conseguenze in Italia delle irregolarità rilevate con riferimento ad automobili Volkswagen e sulle valutazioni del Ministero in ordine all’utilità dell’installazione dei filtri antiparticolato nelle automobili ad alimentazione diesel. Nel corso della giornata, la commissione Trasporti e la commissione Cultura porteranno avanti i lavori connessi alla riforma della RAI. La commissione Affari sociali continuerà il confronto su una risoluzione relativa alle iniziative dell’esecutivo in materia di vaccinazioni; successivamente, i deputati proseguiranno la discussione sul testo unificato contenente “Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario”.

Ultime notizie
pace
Attualità

Tempo di uccidere

Nella nostra cara, felice e ricca Europa, nessuno ci credeva. Ma, insomma, si chiedeva la gran massa delle persone, questi si vogliono davvero...
di Luciano Maria Teodori
pace
Laboratorio Europa
Intervista

Laboratorio Europa, alimentare il confronto su Istituzioni europee e sulla necessità di un’Europa sociale. Intervista al Prof. Umberto Triulzi

Laboratorio Europa dell’Eurispes, gli esperti si riuniscono per il primo incontro del 2023, attualmente coordinato dal Prof. Umberto Triulzi, economista, e docente di Politica economica europea, intervistato rispetto ai temi di discussione: Istituzioni europee, integrazione in ambito internazionale, Europa sociale.
di Silvia Muscas
Laboratorio Europa
complottismo
Attualità

Il dubbio e il burattinaio. Complottismo all’italiana

Cronaca e intrigo: anche per l’arresto di Matteo Messina Denaro, non sono mancati sospetti, dubbi, perplessità oltre l’accertamento dei fatti, con il risultato di offuscare il senso di una vittoria importante dello Stato contro la mafia. Il dovere di dubitare è una pratica essenziale nella società democratica, tuttavia bisogna contrastare il rischio dello scetticismo aprioristico e distruttivo.
di Angelo Perrone*
complottismo
editoria
Cultura

Editoria italiana: ricavi, geografia e nuove prospettive

L’editoria italiana ha registrato un calo del 2,8% nel 2022, ma i dati restano favorevoli rispetto al 2019. Crescono lettori e case editrici al Sud, pur restando al di sotto della media nazionale: lettori e case editrici si concentrano al Nord e al Centro, in Lazio e Lombardia ha sede il 38% delle case editrici italiane.
di Roberta Rega
editoria
bilancio energetico
Italia

Bilancio Energetico Nazionale, differenze regionali e potenzialità inespresse

Bilancio energetico nazionale, l’Italia ha un grande potenziale confermato da una quota del 20% di energie rinnovabili sul totale registrato nel 2020. A frenare la transizione ecologica però ci sono burocrazia e regionalismi che rischiano di allungare i tempi di decarbonizzazione dell’economia.
di Ludovico Semerari
bilancio energetico
prezzi della benzina
Fisco

Possibili profili speculativi sull’aumento dei prezzi della benzina e la marginalità delle cause fiscali

L’aumento del prezzo della benzina, di cui si parla molto ultimamente, è determinato da una serie di fattori che non limitano il dibattito alle semplici accise. A incidere è soprattutto la quotazione Platts, che viene decisa dalle compagnie in base al valore effettivo dei prodotti raffinati in un determinato momento.
di Giovambattista Palumbo*
prezzi della benzina
città
Futuro

La città nell’orizzonte della rivoluzione digitale

Le città raccontano chi siamo e che futuro vogliamo costruire: la rigenerazione urbana può essere la chiave per riconquistare gli spazi sottratti dalla pandemia, e costruire un universale urbano aperto al libero attraversamento di popoli ed etnie per una società sempre più fatta di migrazioni.
di Massimiliano Cannata
città
RAEE
Tecnologia

RAEE, rifiuti elettronici: un tesoro nascosto

I RAEE, i Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, vanno trattati in maniera del tutto speciale e secondo determinate modalità presso le isole ecologiche. Otto italiani su dieci dichiarano di possederne almeno uno, ma dal loro corretto smaltimenti si trarrebbe un significativo beneficio economico.
di Ilaria Tirelli
RAEE
imprese e sviluppo sostenibile
Futuro

Imprese e Sviluppo sostenibile, sempre più complesso il quadro delle nuove regole europee

Il 28 novembre 2022 il Consiglio Europeo ha approvato in via definitiva il testo della nuova direttiva sulla comunicazione delle imprese in...
di Fabrizio Zucca*
imprese e sviluppo sostenibile
Comunità Energetiche Rinnovabili
Italia Domani

Comunità energetiche rinnovabili: dal Pnrr nuovi modelli di crescita

Il doppio filo che lega Agenda 2030 e il PNRR si sta ulteriormente rafforzando attraverso la messa a punto di strumenti che...
di Claudia Bugno*
Comunità Energetiche Rinnovabili