Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Politica

“Irricevibili”, ma l’ostuzionismo rimane con 383.500 emendamenti

Il Senato riprenderà i suoi lavori alle 15. Orario scelto per permettere ai senatori di partecipare ai funerali di Pietro Ingrao, ex presidente della Camera. Nel pomeriggio si entrerà nel vivo della discussione sul disegno di legge di revisione della costituzione. Ieri il presidente Pietro Grasso ha definito irricevibili i 72 milioni di emendamenti presentati dal leghista Roberto Calderoli che, citando una famosa battuta di un film interpretato da Alberto Sordi, ha detto che da ora in poi, in Senato, vigerà il regolamento del Marchese del Grillo. Inizieranno quindi le votazioni sul testo, con l’obiettivo di arrivare all’approvazione il 13 ottobre. Ma sul campo restano ben 383.500 emendamenti. Perciò il governo, pur ottimista sul traguardo finale, si dichiara non del tutto soddisfatto dalla decisione di Grasso: “È stato posto un limite al sabotaggio – osserva il sottosegretario Luciano Pizzetti – ma l’ostruzionismo rimane”. “Se Berlusconi decide di votare la riforma sono contento ma se non vota per me non cambia nulla perché vinceremo”, ha rimarcato Matteo Renzi, ribadendo tranquillità sui numeri. Le insidie sono comunque rappresentate dai voti segreti sull’articolo 1: anche nella giornata di ieri la minoranza Dem ha manifestato malcontento per le aperture ai verdiniani. La commissione Affari costituzionali esaminerà il ddl sui rendiconti dei partiti politici. La commissione Finanze porterà avanti l’analisi del ddl contenente “Misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo” e il testo relativo all’istituzione di una commissione d’inchiesta sul Monte dei Paschi di Siena. L’ufficio di presidenza della commissione Industria audirà informalmente i rappresentanti dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico in relazione all’affare assegnato sull’aggiornamento delle linee guida in materia di certificati bianchi.. La nota di aggiornamento del Def sarà al centro dell’ordine del giorno della commissione Sanità. La commissione Territorio e Ambiente porterà avanti l’esame del Collegato ambientale.

Dalle 9 alle 10.30 la Camera riprenderà le votazioni degli emendamenti presentati alla Legge annuale sul mercato e la concorrenza. I lavori riprenderanno poi alle 16 al termine dei funerali di Pietro Ingrao, che saranno celebrati in piazza Montecitorio. L’ordine del giorno prevede il seguito della discussione sulla proposta di legge relativa all’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria e l’illustrazione e la votazione della questione pregiudiziale presentata al testo unificato sulla concessione della cittadinanza. Alle 14 le commissioni Affari costituzionali e Giustizia porteranno avanti l’analisi dello schema di presidente della Repubblica concernente l’istituzione della banca dati nazionale del DNA e del laboratorio centrale per la banca dati nazionale del DNA. Alle 20.30 la commissione Ambiente riprenderà il confronto sulla delega al governo relativa all’attuazione della direttiva Ue del 26 febbraio 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali. La commissione Attività produttive esaminerà lo schema di decreto legislativo sull’efficienza energetica; sarà inoltre trattata la proposta di legge contenente “Disposizioni per l’introduzione di un sistema di tracciabilità dei prodotti finalizzato alla tutela del consumatore”. La commissione Affari costituzionali e la commissione Giustizia continueranno l’analisi dello schema di decreto legislativo recante “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (CE) n.1223/2009 sui prodotti cosmetici”.

Il presidente del Consiglio sarà alle 15 alla Camera per rispondere alle interrogazioni a risposta immediata in tema di finanza pubblica. Il premier utilizzerà il confronto con i deputati per illustrare alcune delle linee di intervento della manovra di finanza pubblica allo studio di Palazzo Chigi e del ministero dell’Economia. A fare il punto sulle scelte che il governo si appresta a fare con la Legge di stabilità è stata la Banca d’Italia, che, in audizione sulla nota di aggiornamento del Def, ha promosso la revisione verso l’alto delle stime per il prossimo biennio ma allo stesso tempo ha avvertito che sulla ripresa pesano ancora rischi esterni. Bene fa il governo, ha detto il vicedirettore generale Luigi Federico Signorini, a disinnescare le clausole di salvaguardia. Resta da capire se Bruxelles concederà la flessibilità richiesta dall’esecutivo.

Ultime notizie
piattaforme
Società

L’età delle piattaforme nella società del rischio

Le piattaforme sono oggi il luogo in cui si esercita il vero potere di controllo e di indirizzo, con conseguenze politiche non di poco conto. Il saggio “I poteri privati delle piattaforme e le nuove frontiere della privacy” (ed. Giappichelli), curato dal presidente dell’Authority di settore, Pasquale Stanzione, tematizza, in particolare, il delicato rapporto che oggi sussiste tra evoluzione del diritto e sviluppo tecnologico.
di Massimiliano Cannata
piattaforme
grandi stazioni
Infrastrutture

Infrastrutture italiane tra innovazione e corporativismo: intervista ad Alberto Baldan, AD di Grandi Stazioni Retail

Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, sostiene il ruolo delle infrastrutture ferroviarie per avvicinare le città italiane e modernizzare il trasporto nel Paese in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana.
di Angela Abbrescia
grandi stazioni
patrimonio culturale
Criminalità e contrasto

Tecnologie avanzate e collaborazione interforze. TPC dei Carabinieri: un Corpo in difesa del Patrimonio Culturale

Dal 1969 il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale svolge la sua attività di contrasto al traffico di opere d’arte, primo Corpo speciale al mondo individuato specificamente per tale funzione. Da allora, sono circa 3 milioni le opere recuperate e rientrate legittimamente nel nostro Paese.
di redazione
patrimonio culturale
costo della vita
Economia

Costo della vita e occupazione in discesa nei settori a basso reddito nel post-Covid come effetto della crisi ucraina

Mentre l’economia mondiale, seppur con variazioni significative, si è ripresa rapidamente dopo la pandemia – 57 milioni i posti di lavoro persi...
di redazione
costo della vita
libere per tutte
Immigrazione

Libere per tutte. Storie di donne e del loro coraggio

Libere per tutte. Il coraggio di lottare per sé e per gli altri di Marco Omizzolo (Fondazione Feltrinelli 2022) racconta tre donne diverse ma ugualmente resistenti, descritte in chiave sociologica ma non priva di trasporto, con lo scopo di documentare e denunciare patriarcato, sfruttamento e discriminazione contro le donne.
di Giusy Rosato
libere per tutte
Made in Italy
Economia

Strategie fiscali in difesa del Made in Italy

Made in Italy, un patrimonio da difendere e valorizzare con efficaci strategie fiscali, prima fra tutte l’agevolazione fiscale alle reti di imprese e la valorizzazione del capitale umano. In primo piano anche la lotta alla contraffazione sul piano fiscale per disincentivare la concorrenza sleale.
di Giovambattista Palumbo*
Made in Italy
gentrificazione
Società

Gentrificazione e turismo, quale futuro ci aspetta

Gentrificazione e turismo di massa sono due fenomeni in aumento e interconnessi, generanti profondi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale delle città italiane. Per questo motivo andrebbero riconsiderati in relazione a logiche di pianificazione urbana e non di laissez faire.
di Roberta Rega
gentrificazione
flat tax
Economia

Flat tax, questa sconosciuta

La flat tax richiama la questione della corrispettiva copertura finanziaria, nonché della progressione di aliquota. Ma il vero problema in materia fiscale è l’evasione, e la flat tax va vista come una misura mirata in primis a favorire la emersione dei redditi non dichiarati.
di Giovambattista Palumbo*
flat tax
Carmelo Cedrone
Biografia

In ricordo di Carmelo Cedrone

Ci ha lasciato Carmelo Cedrone, scomparso ai primi di settembre; è stato un sincero europeista, autentico sindacalista, promotore e coordinatore del “Laboratorio Europa” per l’Eurispes, fino all’ultimo impegnato a dare il proprio contributo al processo di integrazione europea.
di Marco Ricceri*
Carmelo Cedrone
giustizia tributaria
Economia

Riforma della giustizia tributaria. Contesto, prospettive e criticità

La Giustizia tributaria è finalmente oggetto di una riforma, arrivata alla Camera con la seduta straordinaria del 9 agosto 2022. Uno degli obiettivi della riforma, negoziati nell’ambito del Pnrr, era la riduzione della durata media dei processi in Cassazione.
di Giovambattista Palumbo*
giustizia tributaria