Eccellenza

DOP & CO. Un valore da diffondere

67

Si è appena conclusa la 27^ edizione del Premio Marketing per l’Università, curata dalla Società Italiana Marketing e incentrata, quest’anno, sulla valorizzazione dei prodotti agroalimentari DOP, IGP e STG.

Come tradurre in pratica gli obiettivi di EXPO: i consigli di marketing di oltre 1.000 studenti per le aziende italiane del settore agroalimentare di qualità.

Quattro team delle Università: Roma Tre, Tor Vergata, Sannio e Sapienza hanno raggiunto il traguardo della finale e si sono contese il podio. Il primo premio è andato alla squadra dell’Università di Tor Vergata, composta da Maria Rosaria Fiorentino, Alessandro Loja ed Enrica Mussini.

Il progetto di marketing si basa sul concetto di “tradizione moderna” declinata in strumenti di comunicazione innovativa come la street art, affiancata ai capolavori dell’arte rinascimentale. Il claim “Arte del gusto italiano” caratterizza una campagna di comunicazione che, secondo le stime del team di universitari romani, garantirebbe un aumento del 20% delle vendite di prodotti D.O.

Alberto Mattiacci, Presidente della Società Italiana Marketing e Direttore Scientifico dell’Eurispes ha voluto sottolineare come «In un Paese come l’Italia – dove, come amava sottolineare Leo Longanesi “alla manutenzione si preferisce l’inaugurazione” – immaginare un’iniziativa culturale capace di durare ininterrottamente per quasi tre decenni può apparire come pura utopia. Eppure c’è un progetto universitario sponsorizzato da aziende italiane che sopravvive e cresce ininterrottamente dal 1989: da 27 anni infatti il Premio Marketing rimane l’iniziativa italiana più importante tra quelle che danno agli studenti la possibilità di mettere alla prova le competenze acquisite».

Nell’ambito del Premio, ogni anno viene raccolto e presentato un “case study” reale, relativo ad aziende o ed organizzazioni italiane, da risolvere mettendo in pratica strategie e strumenti di marketing appresi nelle aule dell’Università.

Quest’anno, gli studenti sono stati invitati a vestire i panni di un team di giovani consulenti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF, che ha patrocinato l’edizione), chiamati a individuare una serie di iniziative per tradurre la qualità certificata dei prodotti a indicazione di origine garantita e certificata (DOP, IGP, STG) in una qualità percepita e valorizzata dal mercato (sia intermedio che finale). A tal fine hanno dovuto predisporre due differenti output:

  1. a) un piano di marketing sul sistema delle DO;
  2. b) un video spot di max. 1,30 minuti: che presentasse e lanciasse una denominazione a loro scelta, preferibilmente della loro regione.

Ai vincitori viene data la possibilità di frequentare gratuitamente un master specialistico di Marketing o svolgere uno stage presso l’azienda sponsor.

La 27a edizione del Premio Marketing per le Università è stata un grande successo: 486 squadre provenienti da oltre 30 atenei italiani, oltre 40 presentazioni in aula alla presenza di circa 5.000 studenti.

Ultime notizie
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani