Politica

Interventi per il Sud, per ora in stand by

Nei prossimi giorni non sono previste sedute dell’assemblea di Montecitorio. I deputati torneranno a sedere sugli scranni dell’emiciclo il 15 dicembre, quando inizierà il cammino in Aula della legge di Stabilità. Provvedimento che sarà al centro dell’ordine del giorno della commissione Bilancio sino alla giornata di venerdì. Sul tavolo ci sono sempre gli argomenti più spigolosi della manovra di finanza pubblica: gli sgravi sugli investimenti nel Mezzogiorno, la proroga della contribuzione sui nuovi assunti e – da qualche giorno – gli interventi per salvaguardare i risparmiatori che avevano investito in obbligazioni emesse dalle quattro banche salvate da un recente decreto-legge. Con l’intento di favorire l’iter della legge di Stabilità in commissione Bilancio, e complice anche il ponte per la festa dell’8 dicembre, molte delle altre Commissioni permanenti hanno deciso di lavorare con ritmi blandi o di non prevedere sedute nel corso della settimana. I lavori saranno comunque concentrati nella giornata di mercoledì. La commissione Affari costituzionali si confronterà con alcune interrogazioni e con una proposta di legge sull’eventuale istituzione di un registro delle moschee; giovedì proseguirà invece il dibattito sulle proposte di legge sull’equilibrio di genere nei Consigli regionali. Mercoledì la commissione Finanze audirà rappresentanti dell’Abi e della Banca d’Italia in merito alla situazione degli istituti di credito. La commissione Ambiente e la commissione Attività produttive svolgeranno un’audizione di rappresentanti del Gestore dei servizi energetici nell’ambito dell’esame della Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva Ce per sostenere una riduzione delle emissioni più efficace sotto il profilo dei costi e promuovere investimenti a favore di basse emissioni di carbonio. Nella giornata di giovedì saranno svolte dalla commissione Attività produttive audizioni nell’ambito della discussione della risoluzione riguardante le prospettive della filiera chimica italiana,: saranno ascoltati i rappresentanti delle regioni Emilia-Romagna, Sardegna, Sicilia e Veneto.

I prossimi giorni serviranno a capire le intenzioni di Palazzo Chigi sugli interventi per il Mezzogiorno da inserire nella legge di Stabilità. Il voto sugli emendamenti in commissione Bilancio sarà decisivo. Roma sarà inoltre chiamata a definire meglio la sua posizione sulla crisi siriana e il controllo del Mediterraneo; soprattutto ora che il Consiglio di sicurezza della Nazioni unite potrebbe adottare una nuova risoluzione per il contrasto dello Stato islamico. Maggioranza e opposizioni dovranno poi cercare di trovare un accordo sull’elezione di tre giudici della Corte costituzionale. Dal 14 dicembre potrebbero infatti iniziare le convocazioni ad oltranza del Parlamento in seduta comune. Pd, Scelta civica, Forza Italia, Ap e centristi sono obbligati all’intesa.

L’assemblea del Senato riprenderà i suoi lavori nel pomeriggio di mercoledì. All’ordine del giorno ci sarà il prosieguo dell’esame del ddl di conversione del decreto-legge attraverso il quale il governo ha promosso, tra le altre cose, interventi nella città di Roma in vista del giubileo e nelle periferie delle aree metropolitane. Testo che sarà votato entro la settimana per poi passare alla Camera. I senatori proseguiranno poi il confronto sui ddl relativi all’inserimento del reato di omicidio stradale nell’ordinamento penale e inizieranno l’esame di un testo sull’inserimento degli atleti stranieri nelle società sportive articolato già approvato dalla Camera in prima lettura. La commissione Affari costituzionali, nelle sedute di mercoledì e giovedì, porterà avanti l’iter del ddl sul riconoscimento e la concessione della cittadinanza italiana. Nelle stesse giornate, la commissione Finanze continuerà la discussione sui documenti conclusivi delle indagini conoscitive sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea e sugli organismi della fiscalità e sul rapporto tra contribuenti e fisco. La commissione Lavori pubblici proseguirà l’esame della legge di riforma della Rai e della legge delega sugli appalti, entrambi giunti alla terza lettura. In commissione Industria proseguiranno le audizioni connesse alla legga annuale sul mercato e la concorrenza. Saranno ascoltati i rappresentanti di Unioncamere, dell’Autorità di regolazione dei trasporti, delle associazioni di categoria dei tassisti e il procuratore nazionale Antimafia. Mercoledì e giovedì la commissione Sanità porterà avanti – in sede deliberante, l’esame del ddl sulla regolamentazione dello screening neonatale. Nei prossimi giorni non sono invece previste sedute della commissione Ambiente.

 

Ultime notizie
Economia

Terzo settore, al via il Master per formare i nuovi manager del Welfare

Partiranno a febbraio i colloqui di selezione per il Master di II Livello “Terzo Settore, Innovazione Sociale e Governance dei Sistemi Locali di...
di redazione
mauro ceruti
Cultura

Nel mondo interconnesso la fraternità può rifondare la geopolitica: a colloquio con Mauro Ceruti

A colloquio con Mauro Ceruti, professore ordinario di Logica e Filosofia della Scienza e direttore della PhD School for Communication Studies Università IULM di Milano.
di Massimiliano Cannata
mauro ceruti
Economia

Cantieri di legalità. PNRR, un banco di prova

Il 2021 si è concluso con un primo successo nell’ambito dell’ambizioso Piano Nazionale per la Ripresa e Resilienza (PNRR), con il raggiungimento...
di Roberto De Vita* e Marco Della Bruna
PNRR borghi
Futuro

Aree marginali nel PNRR: il rilancio parte dai borghi

Il PNRR presenta investimenti e riforme puntuali in aree marginali ben definite, come il Piano Nazionale per la valorizzazione dei borghi. L’investimento si origina dalla considerazione che tanti piccoli centri storici italiani rappresentano un enorme potenziale per un turismo sostenibile alternativo.
di Claudia Bugno*
PNRR borghi
third sector
Internazionale

Third sector: the new pillar to start again

Change is a natural consequence of crises, especially when they are global in scope. The Covid-19 pandemic hit people hard in all...
di Ida Nicotera*
third sector
urne elezioni libia
Briefing

Dalle urne ai proiettili. Libia, tutto da rifare

Dalle urne elettorali alle urne funerarie in Libia il passo è breve. Sfumano le speranze di una transizione democratica indolore. A decretare...
di Francesco Bechis
urne elezioni libia
terzo settore
Internazionale

Terzo settore: il nuovo pilastro da cui ripartire

Il Terzo settore ha fornito un contributo essenziale e si è posto come “faro” nella gestione dell’emergenza. Esperti e studiosi di Russia e Italia hanno affrontato, in un recente incontro, il tema della collaborazione tra i due paesi riguardo al Terzo settore e alla sostenibilità.
di Ida Nicotera*
terzo settore
PNRR
Economia

L’attuazione del PNRR e la prevenzione delle attività illecite

Garantire un’efficiente ed efficace attuazione del PNRR significa anche agire al fine di prevenire possibili infiltrazioni criminali e frodi, corruzioni e attività illecite nell’utilizzo delle risorse.
di Claudia Bugno*
PNRR
metaverso
Economia

Le regole giuridiche del metaverso e la tassazione degli NFT

Gli ordinamenti giuridici dovrebbero regolamentare le imprese attive nel metaverso, in particolare nella gestione fiscale di NTF, trovando nuove soluzioni normative in termini di privacy, diritti di proprietà intellettuale ed industriale, ed anche di fisco.
di Giovambattista Palumbo*
metaverso
europa
Immigrazione

In Europa troppi immigrati? Il 40% dei cittadini è favorevole a innalzare muri

L’Europa alza i suoi muri verso il mondo esterno, non solo per la pandemia: il 40% dei cittadini europei è favorevole alla costruzione di muri alle frontiere, mentre 6 su 10 pensano che in Europa ci siano troppi immigrati.
di Roberta Rega
europa