Il binomio del profugo e del terrorista

I Tg di mercoledì 18 febbraio – Tg1 e Tg3 aprono sulla Grecia, mentre gli altri con la Libia e sulle preoccupazioni legate a possibili infiltrazioni terroristiche tra i disperati dei barconi. Anche TgLa7 – testata certamente attenta e professionale – fin dai titoli dà molto spazio alle notizie di fonte britannica che ipotizzano un piano dell’Isis per trasportare con i profughi la peste in Europa. Premesso che fino ad ora non c’è nulla di concreto e che gli attentati sul Continente sono stati tutti opera di immigrati di seconda generazione nati e cresciuti in Europa, l’accortezza è sempre d’uopo. Non parliamo dell’accortezza politicante di chi come Salvini anche stasera compare nei Tg inneggiando alla liberazione degli italiani da immigrati e terroristi: a questa danno già troppo spazio le testate Mediaset, soprattutto quelle minori. L’intervento di terra dell’esercito egiziano intorno a Derna testimonia comunque che l’Isis l’ha vinta solo perché la Libia è in preda alla disgregazione. In attesa della riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu della tarda serata italiana, le dichiarazioni di Gentiloni in Parlamento sembrano segnalare il riallineamento tra Renzi ed i suoi ministri sul tema intervento militare, da tutti negato. Tg4 deve essere rimasto ad una puntata precedente, perché anche stasera pesta sulle divisioni nel governo. Il must delle ultime ore è comunque l’equazione profugo-terrorista, che sostituisce quella tradizionale della destra, immigrato-delinquente. Sempre a proposito di immigrazione, barconi e gommoni, Tg2 prosegue nella linea delle sue inchieste sul nord Africa, proponendo un documento esclusivo che mostra come i “terroristi” dei gommoni affoghino a pochi metri da un mercantile non attrezzato per tirarli a bordo.
Sul braccio di ferro Atene-Bruxelles tutti i Tg segnalano l’invito Usa a Tsipras perché si “acconci” ai voleri della non più nominabile troika. Mentana gongola ricordando che già ieri il suo Tg avevano annunciato che Atene si sarebbe probabilmente piegata, pena raschiare il fondo delle casse vuote del tesoro ellenico.
La politica continua ad esser apparentemente in ferie, se si esclude la segnalazione di TgLa7 della strana composizione della delegazione Cinque Stelle (Grillo, Casaleggio e Di Maio) per l’incontro di fine mese al Quirinale, mentre Salvini conferma che non ci sarà, ma precisa che “manderà i suoi”. Renzi è oramai “sopra” la politica, e quindi spazio per lui c’è sempre, nei Tg e non solo. Oggi viene ripreso al Politecnico di Torino e, “gasatissimo” (nel titolo di TgLa7), all’incontro con Marchionne a Mirafiori, dove magnifica le sorti progressive dell’industria italiana.
I funerali di Michele Ferrero sembrano dare ragione a Renzi (presente anche ad Alba) quando parla delle risorse impensabili e delle eccellenze del Paese. Servizi su tutti per salutare l’inventore della Nutella e l’amatissimo fondatore di un vero e proprio impero multinazionale. E sempre a proposito di eccellenze, Tg2 ce ne mostra una: il villaggio multi servizi padovano dove gli anziani vivono assai bene, socializzano e smentiscono un altro binomio, purtroppo reale e assai diffuso: terza età-solitudine. Si può fare.

Dati auditel dei TG di martedì 17 febbraio 2015
Tg1 – ore 13:30 4.179.000, 22,54% ore 20:00 6.602.000, 25,55%.
Tg2 – ore 13:00 2.994.000, 17,06% ore 20:30 2.184.000, 8,01%.
Tg3 – ore 14:30 1.906.000, 11,37% ore 19:00 2.484.000, 12,05%.
Tg5 – ore 13:00 3.544.000, 20,05% ore 20:00 5.056.000, 19,38%.
Studio Aperto – ore 12:25 2.136.000, 14,55% ore 18:30 1.108.000, 6,53%.
Tg4 – ore 11.30 475.000, 5,53% ore 18:55 972.000, 4,72%.
Tg La7 – ore 13:30 812.000, 4,39% ore 20:00 1.518.000, 5,84%.

 

 

Ultime notizie
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità
insularità
Intervista

Il diritto costituzionale all’insularità: intervista al Prof. Tommaso Edoardo Frosini

Il professor Tommaso Edoardo Frosini, Ordinario di diritto pubblico comparato nell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, evidenzia le attinenze tra diritto costituzionale all'insularità e uguaglianza, così come sancito dalla nostra Costituzione, e individua trasporti e digitale come i settori nei quali investire per le isole.
di redazione
insularità
medici
Sanità

Sanità a rischio, pesa la carenza di medici e l’assenza di chirurghi

Sanità a rischio: dalla carenza di medici all’assenza di chirurghi. Questo sarà il prossimo futuro senza una programmazione “a monte”, e l’aumento dei posti in Scuola di Specializzazione non è sufficiente a risolvere la carenza di personale medico.
di ROCCO LEGGIERI*
medici
l'algoritmo d'oro e la torre di babele
Diritto

L’algoritmo d’oro e la torre di Babele

“L’algoritmo d’oro e la torre di Babele” di Caterina e Giovanni Maria Flick è un saggio sugli effetti della tecnologia sulla nostra civiltà, con un invito alla conservazione dell’umano e alla sua conciliazione con il progresso tecnologico.
di Ilaria tirelli
l'algoritmo d'oro e la torre di babele
Istruzione

Scuola, più fondi e voglia di futuro: intervista a Ivana Calabrese

Nell’àmbito del Secondo Rapporto su Scuola e Università dell’Eurispes, dialoghiamo con Ivana Calabrese di Ashoka sul tema dell’Istruzione in Italia, ma innanzitutto sul futuro di una istituzione che passa attraverso docenti capaci e fondi per l’innovazione.
di Massimiliano Cannata
Fisco

La Riforma della riscossione, nuovi criteri per decongestionare i debiti non riscuotibili

La recente Riforma fiscale introduce il “discarico automatico” dei ruoli dopo 5 anni dall’affidamento. Lo scopo principale del provvedimento è risolvere il problema all’accumulo dei debiti fiscali in mancanza di cancellazione delle posizioni non più riscuotibili.
di giovambattista palumbo
insularità
Intervista

Insularità, cruciale la sentenza della Corte costituzionale: intervista al Prof. Gaetano Armao

A un anno dall’introduzione nell’art. 119 del principio di insularità, tracciamo un bilancio sui risultati e sulle lacune nell’intervista al Prof. Gaetano Armao. Sarà cruciale la prossima sentenza della Corte costituzionale rispetto a risorse e provvedimenti finora inefficaci e insufficienti.
di redazione
insularità