Osservatorio TG

Il binomio del profugo e del terrorista

I Tg di mercoledì 18 febbraio – Tg1 e Tg3 aprono sulla Grecia, mentre gli altri con la Libia e sulle preoccupazioni legate a possibili infiltrazioni terroristiche tra i disperati dei barconi. Anche TgLa7 – testata certamente attenta e professionale – fin dai titoli dà molto spazio alle notizie di fonte britannica che ipotizzano un piano dell’Isis per trasportare con i profughi la peste in Europa. Premesso che fino ad ora non c’è nulla di concreto e che gli attentati sul Continente sono stati tutti opera di immigrati di seconda generazione nati e cresciuti in Europa, l’accortezza è sempre d’uopo. Non parliamo dell’accortezza politicante di chi come Salvini anche stasera compare nei Tg inneggiando alla liberazione degli italiani da immigrati e terroristi: a questa danno già troppo spazio le testate Mediaset, soprattutto quelle minori. L’intervento di terra dell’esercito egiziano intorno a Derna testimonia comunque che l’Isis l’ha vinta solo perché la Libia è in preda alla disgregazione. In attesa della riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu della tarda serata italiana, le dichiarazioni di Gentiloni in Parlamento sembrano segnalare il riallineamento tra Renzi ed i suoi ministri sul tema intervento militare, da tutti negato. Tg4 deve essere rimasto ad una puntata precedente, perché anche stasera pesta sulle divisioni nel governo. Il must delle ultime ore è comunque l’equazione profugo-terrorista, che sostituisce quella tradizionale della destra, immigrato-delinquente. Sempre a proposito di immigrazione, barconi e gommoni, Tg2 prosegue nella linea delle sue inchieste sul nord Africa, proponendo un documento esclusivo che mostra come i “terroristi” dei gommoni affoghino a pochi metri da un mercantile non attrezzato per tirarli a bordo.
Sul braccio di ferro Atene-Bruxelles tutti i Tg segnalano l’invito Usa a Tsipras perché si “acconci” ai voleri della non più nominabile troika. Mentana gongola ricordando che già ieri il suo Tg avevano annunciato che Atene si sarebbe probabilmente piegata, pena raschiare il fondo delle casse vuote del tesoro ellenico.
La politica continua ad esser apparentemente in ferie, se si esclude la segnalazione di TgLa7 della strana composizione della delegazione Cinque Stelle (Grillo, Casaleggio e Di Maio) per l’incontro di fine mese al Quirinale, mentre Salvini conferma che non ci sarà, ma precisa che “manderà i suoi”. Renzi è oramai “sopra” la politica, e quindi spazio per lui c’è sempre, nei Tg e non solo. Oggi viene ripreso al Politecnico di Torino e, “gasatissimo” (nel titolo di TgLa7), all’incontro con Marchionne a Mirafiori, dove magnifica le sorti progressive dell’industria italiana.
I funerali di Michele Ferrero sembrano dare ragione a Renzi (presente anche ad Alba) quando parla delle risorse impensabili e delle eccellenze del Paese. Servizi su tutti per salutare l’inventore della Nutella e l’amatissimo fondatore di un vero e proprio impero multinazionale. E sempre a proposito di eccellenze, Tg2 ce ne mostra una: il villaggio multi servizi padovano dove gli anziani vivono assai bene, socializzano e smentiscono un altro binomio, purtroppo reale e assai diffuso: terza età-solitudine. Si può fare.

Dati auditel dei TG di martedì 17 febbraio 2015
Tg1 – ore 13:30 4.179.000, 22,54% ore 20:00 6.602.000, 25,55%.
Tg2 – ore 13:00 2.994.000, 17,06% ore 20:30 2.184.000, 8,01%.
Tg3 – ore 14:30 1.906.000, 11,37% ore 19:00 2.484.000, 12,05%.
Tg5 – ore 13:00 3.544.000, 20,05% ore 20:00 5.056.000, 19,38%.
Studio Aperto – ore 12:25 2.136.000, 14,55% ore 18:30 1.108.000, 6,53%.
Tg4 – ore 11.30 475.000, 5,53% ore 18:55 972.000, 4,72%.
Tg La7 – ore 13:30 812.000, 4,39% ore 20:00 1.518.000, 5,84%.

 

 

Ultime notizie
U.S. Mariglianese
Eurispes sul territorio

U.S. Mariglianese, parte il progetto “un calcio alla Camorra”

Parte a Marigliano il progetto "un calcio alla camorra", con la U.S. Mariglianese iscritta al campionato di Serie D.
di redazione
U.S. Mariglianese
dia
Criminalità e contrasto

Dia: pubblicata la relazione semestrale

Presentata la relazione al Parlamento della Dia, Direzione investigativa antimafia, relativa al semestre luglio-dicembre 2020. Il settore imprenditoriale è sorvegliato speciale, in quanto la crisi finanziaria potrebbe favorire la penetrazione mafiosa nel tessuto economico.
di redazione
dia
monopattini
Sostenibilità

Monopattini, boom nelle vendite ma poche regole e tanta confusione

I monopattini sono un fenomeno nuovo, che suscitano da un lato l’entusiasmo e dall’altro le problematiche di tutte le novità che ancora non si sono imparate a gestire. Due i punti da gestire subito, per motivi di sicurezza: obbligatorietà del casco e regole unificate.
di Alfonso Lo Sardo
monopattini
randagismo
Animali

Randagismo, un fenomeno consistente di umana disaffezione

Alla base del randagismo ci sono gli abbandoni estivi degli animali da compagnia, fenomeno ancora troppo diffuso e con leggi poco dissuasive. Se i numeri del randagismo sono in calo, ciò vale solo per le regioni centrosettentrionali, mentre sono ancora troppo consistenti le presenze nei canili del Mezzogiorno.
di Giuseppe Pulina
randagismo
Afghanistan
Briefing

La sveglia Afghanistan per Usa, Ue e Italia

È passato un mese da quando i Talebani hanno preso il controllo di Kabul, ripiombando l’Afghanistan indietro di venti anni e diffondendo disorientamento fra gli alleati Nato per il tempismo e la strategia con cui gli Stati Uniti hanno gestito il ritiro delle truppe e aperto le porte al ritorno dei miliziani islamisti. Questo potrebbe cambiare gli equilibri politici tra Usa e Ue.
di Francesco Bechis*
Afghanistan
lavoratori dello spettacolo
Cultura

Lavoratori dello spettacolo, si cambia rotta in materia di Welfare

Le misure adottate in pandemia hanno gravemente danneggiato i lavoratori dello spettacolo, che ancora oggi non ritrovano una normalità. Ma l’emergenza ha dato anche luogo a una necessità di riformarne il Welfare con misure di tutela fino ad oggi inesistenti, come l’assicurazione per la disoccupazione involontaria.
di Roberta Rega
lavoratori dello spettacolo
loot box
Gioco

Loot box, gioco d’azzardo e tassazione: servono più regole

Le loot box sono rapidamente diventate una delle principali fonti di reddito nell’industria dei videogiochi. Nell’universo del gaming online sono oggetti virtuali che contengono premi non monetari, con i quali il giocatore può migliorare la propria esperienza di gioco o avanzare di livello. Ad oggi, non sono sottoposte ad alcuna regolamentazione fiscale o classificate come gioco d’azzardo nei casi previsti.
di Giovambattista Palumbo
loot box
libro blu
Eventi

Presentato il Libro Blu, report annuale dell’Adm

Presentato oggi il Libro Blu 2020 dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli. Si tratta del report annuale contenente i risultati operativi che l’Agenzia ha conseguito e le azioni messe in campo negli ambiti di competenza.
di redazione
libro blu
baby influencer
Società

Baby influencer, le piccole star del Web sono i nuovi fenomeni

I baby influencer, le piccole star del Web, aprono nuovi scenari del marketing digitale ma destano preoccupazioni legate allo sfruttamento dell’immagine dei bambini. Intanto, milioni di nativi digitali vengono sempre più influenzati dai coetanei per l’acquisto di giocattoli, prodotti alimentari e vestiario.
di redazione
baby influencer
pesca illegale
Ambiente

Pesca illegale e abusi, in Ghana la sostenibilità è una priorità

Un report di EJF porta alla luce la pratica diffusa di pesca illegale in Ghana, che distrugge l'ecosistema marino mettendo a rischio l'approvvigionamento alimentare di milioni di persone. I lavoratori denunciano inoltre condizioni di lavoro disumane e abusi a bordo dei pescherecci industriali.
di redazione
pesca illegale