Osservatorio TG

Def e dazi occupano il primetime. Mediaset schierata nella “guerra dei tortellini”

Un’altra settimana “sui generis” per l’informazione Tv. Il connubio tra le discussioni sul Def e lo spettro dei dazi americani produce un’attenzione sui temi economici che, con 47 presenze nei titoli e 18 aperture, “occupa” le edizioni di primetime.

Dopo un lunedì incentrato sul Def e sull’annuncio del Premier Conte della sterilizzazione dell’Iva, l’attenzione dell’informazione passa al tema caldo dei dazi: tra mercoledì e giovedì sono 11 le aperture dedicate ai pericoli per le nostre esportazioni agroalimentari, segnalati sia dal Premier che dal Ministro Di Maio ‒ entrambi a colloquio con il Segretario Usa Pompeo ‒ e richiamati giovedì nell’intervento a Milano del Presidente, Sergio Mattarella. Buone coperture, con alcune testate che, illustrando la genesi della decisione di Trump, segnalano che l’economia italiana rischia di essere penalizzata per una decisione assunta dall’Unione (i finanziamenti ad Airbus) da cui il Paese non ha tratto alcun vantaggio.

L’attenzione al made in Italy, inteso come “identità e tradizione”, si allarga divenendo talvolta paradossale. È il caso di Tg4 e Tg5 che martedì titolano sui “tortellini senza maiale” preparati a Bologna in segno di ospitalità per cittadini di religione musulmana: «Tutto bene. Ma siamo certi di poter contare su altrettanta reciprocità?» è la domanda, retorica e senza senso, che compare nel Tg di Clemente Mimun.

Tornando alla politica economica, lo scambio tra Conte e Renzi sul tema del cuneo fiscale conquista venerdì 6 titoli. Ampio spazio per i Tg Mediaset, che sempre venerdì rilanciano con Tg2 la protesta di Salvini davanti al Campidoglio. Più presente, nei servizi, la figura del Ministro Fioramonti, chiamato in causa martedì per le sue dichiarazioni sui crocifissi nelle scuole, e divenuto in pochi giorni il nuovo “bersaglio” delle destre: 2 titoli martedì, ed ampi servizi venerdì per Tg4, Tg5 e Tg2, che lo inquadrano ormai come il “Toninelli” del Conte 2.

Richiamata dal solo Tg La7 l’interrogazione parlamentare della Lega nei confronti del Premier Conte in merito a sospetti di favoritismo per l’ottenimento della sua cattedra universitaria, con Mentana che parla di “veleno”. Presenti, ma in secondo piano, le aperture al voto per i 16enni.

Migranti e Decreto rimpatri. I Tg ricordano la strage di Lampedusa

Giovedì, Carola Rackete e il tema dei migranti tornano in auge per il suo intervento-denuncia in sede Ue. Venerdì la firma dei Ministri Di Maio e Bonafede in calce al decreto rimpatri non suscita adeguata attenzione. I Tg Rai lunedì visitano l’isola di Lesbo, dove migliaia di migranti sopravvivono da mesi in una situazione al collasso. I numeri degli sbarchi, “triplicati nel mese di settembre”, spiccano nei servizi perché rilanciati da Salvini. La ricorrenza della strage di Lampedusa del 3 ottobre viene ripresa da tutte le testate, con titoli per Studio Aperto, Tg4 e Tg3.

Nei Tg le proteste di Hong Kong, mentre la Cina Popolare festeggia i suoi 70 anni. Impeachment e Brexit ai margini.
Le proteste di Hong Kong, affiancate martedì alle celebrazioni per i 70 anni della Repubblica popolare cinese, conquistano numerosi titoli, e producono molti servizi dedicati alla cronaca delle repressioni.
L’ipotesi di impeachment per Trump è richiamata nelle titolazioni solo dal Tg La7. Tg2 esita a parlar “male” dell’amico americano e, anzi, coglie l’occasione della visita del Segretario di Stato, Pompeo per ritornare nella serata di venerdì sui successi dell’economia americana, che ha portato la disoccupazione al 3,5%.
La nuova mossa del Premier inglese Johnson, che cerca di negoziare con Bruxelles un improbabile accordo sul doppio confine per l’Irlanda del Nord, figura in 5 titoli, senza accompagnarsi a particolari commenti.

Trieste e Parigi: quando la cronaca si impone in apertura. Le condanne per il caso Cucchi. I Tg Mediaset e “gli stranieri che compiono più reati”
La sparatoria alla Questura di Trieste, costata la vita a due giovani poliziotti, si impone venerdì in apertura per tutte le edizioni. Lo stesso accade su Studio Aperto e Tg2 per la strage al commissariato di Parigi ad opera di un funzionario recentemente convertitosi all’Islam (titoli per le altre testate).
La formulazione delle richieste di condanna per il caso Cucchi, con i Pm che hanno chiesto 18 anni per i due carabinieri responsabili del pestaggio, spiccano giovedì nei titoli di Studio Aperto, Tg3 e Tg La7, con Mentana che parla di «una giornata buia per l’immagine dell’Arma».
Le proteste a Napoli dei dipendenti della Whirlpool sono documentate in settimana sia dai Tg Rai sia dai Mediaset. Questi ultimi tornano inoltre sulle inadempienze del sistema scolastico, proponendo venerdì la denuncia di una madre di Sassari, costretta a togliere la figlia disabile da scuola per la mancanza di un insegnante di sostegno.

Da segnalare, venerdì, l’attenzione dei Tg Mediaset all’intervento del Capo della Polizia Gabrielli sulla sicurezza del nostro Paese. A fronte di un calo progressivo dei reati negli ultimi 10 anni, i servizi si sono focalizzati sull’aumento in quota percentuale degli stranieri sul totale dei denunciati ed arrestati: dal 29,2% del 2016 al 32% del 2018. Un inequivoco aumento di tre punti che, però, risulta essere l’unico “dato” che interessa, mentre le più ampie valutazioni del Capo della Polizia sul tema dei flussi e dell’integrazione, rimangono sullo sfondo.

Ultime notizie
Economia

Coronavirus, misure anticrisi. Serve un fisco intelligente

I vari decreti che si sono succeduti in queste ultime settimane hanno introdotto molte misure di contrasto, dirette agli effetti economici derivanti...
di Giovambattista Palumbo
International

Il manuale della Cina per sconfiggere il Covid-19

La Jack Ma Foundation e la Alibaba Foundation, con il supporto del Primo Ospedale Affiliato, Zhejiang University School of Medicine (FAHZU), hanno pubblicato una guida sull'esperienza clinica su come trattare questo nuovo coronavirus.
di redazione
Criminalità e contrasto

Il Covid-19 può alimentare le mafie. La Polizia istituisce una cabina di regia

Le mafie possono sfruttare la crisi scatenata dal Coronavirus per radicarsi nel settore agricolo, della logistica, della grande distribuzione, della finanza o in altri settori strategici. Il capo della Polizia, Franco Gabrielli crea un Organismo Permanente di Monitoraggio presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale.
di Marco Omizzolo
Attualità

Coronavirus, la Cina ringrazia l’Italia con un fumetto

L’agenzia stampa ufficiale del Governo cinese ha pubblicato sul proprio sito un breve fumetto per bambini in cui viene raccontata la storia di un panda malato e dell’aiuto ricevuto per sconfiggere il virus. L’Italia è rappresentata da un lupo che suona il pianoforte.
di Redazione
Economia

Covid-bonds con chi ci sta. Piano B per l’Eurozona

È arrivato il momento in cui l’Unione deve decidere se esiste o meno un “bene comune europeo”. Dalla risposta a questa domanda dipende se procedere con il progetto dei Covid-bonds.
di Carmelo Cedrone
Economia

Coronavirus, le misure anti-crisi dimenticano i consorzi ASI. Giosy Romano: “Agevolare il credito”

Consorzi industriali nelle aree di sviluppo dimenticati dalle misure anti crisi. A fare da portavoce di queste criticità è stata la Cise, Confederazione italiana per lo sviluppo economico, che ha sollecitato un intervento urgente del Governo e del Mise.
di Emilio Albertario
Ambiente

La gestione dei rifiuti in emergenza Coronavirus. Ecco come affronta la crisi Malagrotta

Il Coronavirus costringe la maggior parte della popolazione alla quarantena; tuttavia, alcuni servizi essenziali devono rimanere aperti e funzionanti a pieno regime, come la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Ne parliamo con il dottor Luigi Palumbo, amministratore giudiziario del sito di Malagrotta.
di Susanna Fara
Economia

Lucia Annunziata e i soldi per il Sud. Rendere giustizia al Mezzogiorno

In una recente puntata della trasmissione di Lucia Annunziata, Mezzora in Più, si parla dei disordini avvenuti al Sud in seguito al crescere del dramma povertà, dopo il fermo delle attività economiche per l’emergenza Covid-19. La replica e il commento.
di Marco Ascione
Attualità

I rischi digitali del Coronavirus

Attacchi informatici, revenge porn e sexual extortion: quali sono i rischi legati alla crescita del traffico in Rete? Ne parliamo con Roberto...
di redazione
Eccellenza

Le nanotecnologie che permettono di ascoltare il dialogo tra le cellule a stella del cervello

Una ricerca coordinata dal Cnr-Isof in collaborazione con il Cnr-Imm dimostra che gli astrociti hanno una propria attività bioelettrica di eccitazione e comunicazione. Lo studio presenta possibili applicazioni nanotecnologiche per la cura di patologie come epilessia e ictus.
di redazione