L'opinione

Europa per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI): al via il primo bilancio

15

La Commissione Europea ha lanciato lo scorso 13 febbraio un’inchiesta di valutazione dell’EaSI, Il Programma Comunitario per l’occupazione e l’innovazione sociale per il 2014.

L’EaSI, gestito direttamente dalla Commissione europea, riunisce dal gennaio dello scorso anno tre programmi comunitari, gestiti separatamente tra il 2007 e il 2013: PROGRESS, EURES e Progress Microfinanza, ormai riuniti sotto uno stesso programma ombrello.

Strumento di finanziamento del Fondo Sociale Europeo atto a promuovere un livello occupazionale di qualità e sostenibilità, una protezione sociale adeguata e dignitosa e a sostenere la lotta contro l’esclusione sociale, la povertà e il miglioramento delle condizioni di lavoro.

Il regolamento del programma prevede un annuale monitoraggio e la prima relazione si avvarrà del supporto del Public Policy and Management Institute (PPMI).

Sono state le diverse parti in campo, tramite la compilazione di un questionario online dal 13 al 20 febbraio, disponibile in inglese, francese e tedesco, ad esprimere il loro parere sullo stato di avanzamento degli obiettivi del programma europeo.

Target del questionario: attori della pubblica amministrazione europea e nazionale,  agenzie per l’impiego pubbliche e private, sindacati europei e nazionali e associazioni professionali, operatori e associazioni di ONG, organizzazioni pubbliche e private operanti nel campo del microcredito, ricercatori e giornalisti.

L’inchiesta si articola nelle aree tematiche: occupazione, protezione ed inclusione sociale, legislazione del lavoro, mobilità, microfinanza e imprenditoria sociale.

Trattandosi di un programma di integrazione europea, la strategia dell’ EaSI dovrà confrontarsi e tenere conto nel raggiungimento dei suoi obiettivi, delle politiche sociali e del lavoro dei singoli Stati membri e del diverso impatto che l’EaSI potrà avere a seconda delle diverse realtà economiche e sociali.

Resta da valutare quindi, in un’ottica più ampia, se la strategia del Fondo Sociale Europeo, negoziato e definito dai governi degli Stati membri, dal Parlamento Europeo e dalla Commissione, sarà capace di armonizzarsi con gli obiettivi degli altri fondi strutturali europei, in vista del conseguimento degli obiettivi della strategia Europa 2020.

I risultati di tale inchiesta potranno dare importanti indicazioni, grazie alla voce degli stessi attori coinvolti, sulla coerenza dell’EaSI nella sua esecuzione e sull’accessibilità ai fondi da parte dei potenziali beneficiari a livello nazionale.

Il budget complessivo per il periodo 2014-2020 solamente per l’EaSI è di 919.469.000 euro.

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione