L'opinione

“Quando il giudice è disinformato”

28

Nel nostro diritto, che il mondo ci invidia, unitamente ai suoi operatori e studiosi, e nonostante tutti i limiti, è giusto per definizione proporre tesi, commenti alle sentenze della magistratura,  monografie e saggi di dottrina e giurisprudenza, proposte di legge.

Il Professor Sabino Cassese è stato ed è uno degli illustri rappresentanti di questo mondo, sia come studioso che come uomo delle istituzioni.  Già Ministro e Giudice costituzionale, tra gli altri e numerosi incarichi.

Perciò stupisce non poco un suo editoriale di qualche giorno fa sul Corriere della sera, nel quale egli – con frasi inequivoche – si scaglia contro la magistratura e le Forze dell’ordine del nostro Paese, incapaci (a suo dire) di contrastare la mafia e di gestire la macchina della Giustizia.

Macchina giudiziaria della quale il Professore è stato parte, anche come avvocato e formatore di menti giuridiche di magistrati e numerosi allievi oggi collocati tra gli operatori del diritto nostrano. Senza contare la funzione giudiziaria “sui generis” da lui svolta presso la nostra alta Corte.

Non si spiega se non con qualche dietrologia cui qui non indulgo questa sua verbosità inappropriata e, quel che è peggio, disinformata.

Oltre che ignorare i dati più recenti su operazioni magistralmente condotte dalle nostre Forze dell’ordine e dei magistrati antimafia, che il mondo – come ho più volte scritto – ci invidia, Cassese rifugge da una analisi approfondita dei mali della giustizia italiana che egli stesso denuncia, attribuendoli soprattutto alla classe sociale e istituzionale che anche lui ha rappresentato.

Forse i mali della giustizia risiedono anche in qualche falla del sistema dell’istruzione universitaria e dell’accademia?

Ne saprei, ma taccio.

Il resto lo lascio alla mirabile e più autorevole risposta del Procuratore Spataro sempre sullo stesso quotidiano, di oggi 27 Agosto, per chi dovesse leggere dopo queste mie parole.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani