Mezzogiorno

Il futuro del Sud. Molti possibili scenari: occorrerà sceglierne uno

413

La questione meridionale è tornata in modo prepotente al centro dell’agenda politica ed economica ed è quindi divenuta oggetto di discussione da parte dei mass media e degli esperti. Sino ad ora, comunque, ci si è impegnati nell’individuazione delle soluzioni alle annose problematiche relative al Mezzogiorno, prescindendo da un progetto unitario o quanto meno organico e, quindi, compatibile con prospettive reali di riuscita. Oggi l’approccio sembra essere cambiato, visto che la Fondazione Magna Grecia ha pensato di organizzare a Palermo, nel cuore del Mediterraneo, un convegno internazionale dal 4 al 6 ottobre presso il Palace Hotel di Mondello (I Annual International Meeting, dal titolo “Sud e Futuri”), un primo rapporto sul futuro del Mezzogiorno. La Fondazione Magna Grecia è un think tank internazionale che promuove la crescita culturale, sociale ed economica del Sud Italia.

Di possibili modelli di sviluppo e di crescita, per la parte meridionale del Paese ne esistono diversi e, se non si vuole rischiare di rimanere fuori dalle dinamiche globali più significative, più o meno consapevolmente, più o meno collegialmente, servirà adottarne uno al quale uniformarsi. In questa prospettiva, il contributo che Magna Grecia, insieme ad Eurispes, e ad altri partner (Fondazione con il Sud, Svimez, Skopia, LabSud, l’Università di Trento, Unit Robin, Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Palermo, Lottomatica) vuole offrire, è quello di un dialogo sulle strategie complessive da perseguire mettendo in rete i vari comparti e le conoscenze. L’obiettivo è quello di uno studio innovativo sugli scenari economici, sociali e culturali dei prossimi vent’anni. Per fare questo, Magna Grecia ha chiamato a raccolta 50 protagonisti dell’economia, del giornalismo, delle Università italiane e internazionali che presenteranno le loro proposte e daranno le loro indicazioni sulle politiche di sviluppo possibili.
Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento – alla quale hanno preso parte Nino Foti, Presidente della Fondazione Magna Grecia; Saverio Romano Vice Presidente della Fondazione Magna Grecia e responsabile del Dipartimento Mezzogiorno dell’Eurispesr Giulio Francese, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia; Giovanni Immordino, Presidente dell’Ordine degli avvocati di Palermo – sono state illustrate le ragioni del meeting e i tavoli tematici che ne costituiranno la struttura, elencati di seguito: 1) presentazione del rapporto sul futuro del Mezzogiorno: 2) Governare il Mezzogiorno, I mille volti delle mafie; 3) Informazione per resistere: il dovere di raccontare; 4) Sud Europa e Africa; 5) Legalità e democrazia; 6)Lavorare per lo sviluppo: orientamento, lavoro e occupabilità; 7) Sviluppo territoriale: case history, esempi e best practices; 8) Interventi e politiche per il Sud: operazione verità; 9) Futuro e intelligenza artificiale: la nuova rivoluzione industriale, innovazione nuovi scenari.

Tra i relatori che interverranno: Nino Foti, Federico Faggin, Sandra Savaglio, Melinda Chen, Roberto Poli, Domenico Arcuri, Luca Bianchi, Carlo Borgomeo, Paolo Mieli, Giuseppina Paterniti, Giovanna Casadio, Fabrizio Frullani, Roberto Napoletano, Gian Maria Fara, Roberto Napoletano, Federico Cafiero De Raho, Nicola Gratteri, Antonio Baldassarre, Mira Daher Violides, Pandeli Majko, Arthur J.Gajarsa, Panagiotis Roumeliotis, Fulvio Lucisano, Mimmo Calopresti, Antonio Scuderi, Paride Leporace.

Ultime notizie
Economia

Coronavirus, misure anticrisi. Serve un fisco intelligente

I vari decreti che si sono succeduti in queste ultime settimane hanno introdotto molte misure di contrasto, dirette agli effetti economici derivanti...
di Giovambattista Palumbo
International

Il manuale della Cina per sconfiggere il Covid-19

La Jack Ma Foundation e la Alibaba Foundation, con il supporto del Primo Ospedale Affiliato, Zhejiang University School of Medicine (FAHZU), hanno pubblicato una guida sull'esperienza clinica su come trattare questo nuovo coronavirus.
di redazione
Criminalità e contrasto

Il Covid-19 può alimentare le mafie. La Polizia istituisce una cabina di regia

Le mafie possono sfruttare la crisi scatenata dal Coronavirus per radicarsi nel settore agricolo, della logistica, della grande distribuzione, della finanza o in altri settori strategici. Il capo della Polizia, Franco Gabrielli crea un Organismo Permanente di Monitoraggio presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale.
di Marco Omizzolo
Attualità

Coronavirus, la Cina ringrazia l’Italia con un fumetto

L’agenzia stampa ufficiale del Governo cinese ha pubblicato sul proprio sito un breve fumetto per bambini in cui viene raccontata la storia di un panda malato e dell’aiuto ricevuto per sconfiggere il virus. L’Italia è rappresentata da un lupo che suona il pianoforte.
di Redazione
Economia

Covid-bonds con chi ci sta. Piano B per l’Eurozona

È arrivato il momento in cui l’Unione deve decidere se esiste o meno un “bene comune europeo”. Dalla risposta a questa domanda dipende se procedere con il progetto dei Covid-bonds.
di Carmelo Cedrone
Economia

Coronavirus, le misure anti-crisi dimenticano i consorzi ASI. Giosy Romano: “Agevolare il credito”

Consorzi industriali nelle aree di sviluppo dimenticati dalle misure anti crisi. A fare da portavoce di queste criticità è stata la Cise, Confederazione italiana per lo sviluppo economico, che ha sollecitato un intervento urgente del Governo e del Mise.
di Emilio Albertario
Ambiente

La gestione dei rifiuti in emergenza Coronavirus. Ecco come affronta la crisi Malagrotta

Il Coronavirus costringe la maggior parte della popolazione alla quarantena; tuttavia, alcuni servizi essenziali devono rimanere aperti e funzionanti a pieno regime, come la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Ne parliamo con il dottor Luigi Palumbo, amministratore giudiziario del sito di Malagrotta.
di Susanna Fara
Economia

Lucia Annunziata e i soldi per il Sud. Rendere giustizia al Mezzogiorno

In una recente puntata della trasmissione di Lucia Annunziata, Mezzora in Più, si parla dei disordini avvenuti al Sud in seguito al crescere del dramma povertà, dopo il fermo delle attività economiche per l’emergenza Covid-19. La replica e il commento.
di Marco Ascione
Attualità

I rischi digitali del Coronavirus

Attacchi informatici, revenge porn e sexual extortion: quali sono i rischi legati alla crescita del traffico in Rete? Ne parliamo con Roberto...
di redazione
Eccellenza

Le nanotecnologie che permettono di ascoltare il dialogo tra le cellule a stella del cervello

Una ricerca coordinata dal Cnr-Isof in collaborazione con il Cnr-Imm dimostra che gli astrociti hanno una propria attività bioelettrica di eccitazione e comunicazione. Lo studio presenta possibili applicazioni nanotecnologiche per la cura di patologie come epilessia e ictus.
di redazione