Sui Tg: Green pass, si procede spediti dopo l’intesa raggiunta

Tg Green pass

La discussione sul Green pass, che dal 15 ottobre riguarderà i lavoratori sia pubblici sia privati, raccoglie in settimana 16 aperture nei Tg. Con l’intesa raggiunta all’unanimità nel Cdm di giovedì, il prime time plaude trasversalmente alle nuove disposizioni, avendo già rilanciato, martedì, gli appelli alla responsabilità del Premier Draghi: «Le cose vanno fatte anche se impopolari». Spazio nei servizi alle opposizioni, che però si limitano a “punzecchiare” la norma, rivendicando la gratuità dei tamponi.

L’omaggio di von der Leyen all’Italia di Bebe Vio

Grande attenzione, mercoledì, al Consiglio d’Europa, con gli interventi del Presidente, Sergio Mattarella, in apertura per i Tg Rai e Studio Aperto. Apprezzamento anche dai Tg Mediaset al secondo discorso sullo stato dell’Unione della Presidente, Ursula von der Leyen, sia per i temi trattati – rafforzamento dell’unione monetaria e formazione di un esercito comune – che per l’omaggio della leader europea all’atleta paraolimpica Bebe Vio. Analoga attenzione, venerdì, agli interventi accorati del Premier Draghi all’EUMED 9 di Atene sul clima, in uno scenario internazionale nel quale le parole dell’Italia sembrano assumere un peso sempre maggiore.

Mediaset, continua la guerra dei Tg contro i no-vax

In una atmosfera rasserenata grazie ai dati sul contagio che fanno ben sperare, i Tg Rai appaiono “disimpegnati”, e non registrano particolari prese di posizioni o editoriali, limitandosi, giovedì, a rilanciare gli apprezzamenti del virologo Anthony Fauci nella gestione della pandemia del nostro Paese. Discorso opposto per le testate Mediaset, che proseguono nella campagna contro il Ministro, Luciana Lamorgese, richiamata in 8 titolazioni ed oggetto, mercoledì, di un’apertura del Tg5. Stavolta, però, i toni sono più pacati anche da parte del Tg4, con il commentatore Sansonetti che dissente dalle critiche di Lega e Fratelli d’Italia per la vicenda dell’aggressione di Rimini. Bersaglio di forti attacchi, sempre sulle testate Mediaset, restano in settimana i no-vax. Particolarmente agguerrito il Tg4, che mercoledì apre sulle le nuove intimidazioni contro la Procura di Torino per poi analizzare, nei servizi, in che modo queste frange alimentino i propri circuiti di disinformazione. Ne è un esempio l’attacco di venerdì al sito “ippocrateOrg”, accusato di alimentare le fake news sul virus. In una critica che non risparmia neppure gli “amici”, la testata di news Mediaset apre, martedì, sulle polemiche causate dal convegno leghista organizzato al Senato sulle cure domiciliari. Titoli su tutte le testate Mediaset ai dati della Fondazione Gimbe, che identifica nei non vaccinati la quasi totalità dei pazienti Covid in terapia intensiva.

Leggi anche

Non solo Green pass, nei Tg Mediaset torna il tema giustizia

Sempre sui Tg Mediaset riemerge, giovedì, l’annoso conflitto d’interessi del politico-editore Berlusconi e, ancora una volta, si tratta del rapporto con la giustizia, a seguito della richiesta di una perizia psichiatrica avanzata – forse con toni poco concilianti – nell’ambito del processo “Ruby Ter”: apertura per Studio Aperto e Tg4, titolo per Tg5, con editoriale dell’ormai immancabile Piero Sansonetti. Ospite anche del Tg4, il Direttore de Il Riformista va in escandescenza e chiede anche «al Pd di scendere in piazza contro un attacco di stampo fascista». Attenzione minima da parte dei Tg Rai, con titoli per Tg1 e Tg La7.

Dopo 19 mesi Patrick Zaki a processo

La prima, attesissima udienza per il processo a Patrick Zaki, con la definizione dei capi d’accusa per lo studente egiziano da 19 mesi in carcerazione preventiva, è nei titoli di martedì per i Tg Rai e quelli delle 20, con Mentana che, ancora una volta, critica la Farnesina per la mancanza di polso verso il governo di al-Sisi. L’informazione di serata è assorbita dalla storia del piccolo Eitan, unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone, ora al centro della scena mediatica perché rapito e conteso tra i suoi due rami familiari: in settimana ben 23 titolazioni e numerose interviste ai parenti di ambo le parti.

Ultime notizie
Economia

Sindacato e cambiamenti globali: quale preparazione hanno i sindacalisti?

I sindacalisti di oggi hanno la preparazione e le competenze adeguate per rappresentare al meglio le esigenze dei lavoratori in questa fase...
di Marco Ricceri*
Internazionale

The task of politics is to be “regulating rooms” between the interests of finance and the society

The belief that the so-called European welfare state was an obstacle to the development of the modern market and that it was...
di Gian Maria Fara*
STATO
Metafore per l'Italia

La politica sia “stanza di regolazione” tra interessi di mercato e corpo sociale

Le esperienze recenti dimostrano che senza il suo sistema di welfare l’Europa non avrebbe retto all’urto delle crisi. Lo Stato e le Istituzioni hanno il compito di regolare ed equilibrare gli interessi del mercato e le esigenze del corpo sociale, non limitarsi all’esercizio di un ruolo esterno di vigili del mercato. Riaffermare tale posizione significa ripartire dalla crisi esistenziale generata dall’incertezza e riequilibrare i divari economici e di genere.
di Gian Maria Fara*
STATO
medicina
Recensioni

Da Ippocrate a Bill Gates, come la tecnologia ha cambiato la medicina

Il futuro della medicina è adesso. Fa il punto sullo stato dell’arte della tecnologia il nuovo libro del giornalista Claudio Barnini: Da Ippocrate a Bill Gates. Come la tecnologia ha cambiato la medicina. 
di redazione
medicina
Ue
Economia

La nuova proposta Ue di direttiva sul bilancio di sostenibilità “Corporate Sustainability Reporting Directive”

All’interno dell’Unione europea il dibattito sulle tematiche della trasparenza è senza dubbio ormai maturo ed esistono già regolamentazioni sulla rendicontazione non finanziaria che le aziende sono tenute ad applicare per essere in regola con gli obiettivi generali di sostenibilità
di Fabrizio Zucca*
Ue
Internazionale

Corruzione e nuove forme di infiltrazione nella Pa e nell’economia

A margine del 30° Forum Economico dell’Europa Centrale e dell’Est (Karpacz, Polonia - 7 al 9 settembre), nel panel dedicato alle prospettive...
di redazione
Gioia Tauro porto
Crescita

Porto di Gioia Tauro, una eccellenza italiana da promuovere

Il porto di Gioia Tauro è una eccellenza che si scontra con un territorio povero di infrastrutture e iniziative che dovrebbero invece contribuire alla creazione di una catena del valore nel territorio, generando ricadute positive sia a livello locale che nazionale.
di Antonio Testi*
Gioia Tauro porto
filosofia
Scuola

Tutti pazzi per la filosofia? La scuola si interroga sull’insegnamento negli istituti tecnici

Da Letizia Moratti all'attuale Bianchi, molti ministri dell'Istruzione si sono interrogati sul ruolo della filosofia e sul suo insegnamento nelle scuole, in particolare degli istituti tecnici. Del resto, nella riforma Gentile del 1929 essa già figurava come spartiacque e fondamento del sapere.
di Giuseppe Pulina
filosofia
Briefing

In Tunisia si gioca una partita ben più ampia

L’importanza della Tunisia La Tunisia in apparenza potrebbe sembrare un paese poco rilevante, ma è quello dove, nell’arco di un decennio, è iniziata,...
di Marco Carnelos*
legalità
Il punto a Mezzogiorno

Non può esistere legalità senza condivisione. Intervista al giudice Antonio Salvati

La legalità non può essere la risposta al timore della sanzione, bensì la condivisione di un precetto secondo Antonio Salvati, giudice del lavoro presso il Tribunale di Reggio Calabria e autore del romanzo Pentcho pubblicato da Castelvecchi editore.
di Maurizio Lovecchio
legalità