L'opinione

Tempo da lupi

94
lupi

Nessuna grande differenziazione nelle scalette e nelle impostazioni dei maggiori Tg, anche perché la gerarchia delle notizie si impone per tutti. Il “caso politico” delle ultime ore riguarda infatti il ministro Lupi, per gli “schizzi” che lo investono dall’inchiesta della magistratura fiorentina sul sistema corruzione negli appalti pubblici che ha portato in carcere Ercole Incalza, il “dominus” di tutte le grandi opere. Trattandosi di un esponente Ncd né a Mediaset né in Rai prevalgono difese d’ufficio e insabbiamenti. Le ombre su Lupi sono evidenti, ma a nostro giudizio il “tiro al ministro” o al politico, nel caso specifico in cui agli atti non risulta indagato, è un gioco fino troppo diffuso. Staremo a vedere. Tornando ai contenuti dell’inchiesta. I Tg di serata spiegano bene come funzionava il “sistema” che ruotava intorno all’imprenditore Stefano Perotti; Incalza affidava i lavori, segnalando l’opportunità di nominarne Perotti Direttore.
Dal Belgio rimbalza la notizia dell’arresto del Presidente di Federacciai e AD della Duferco Antonio Gozzi per una presunta tangente a funzionari congolesi: si capisce assai poco, e Tg1 intervista la moglie dell’imprenditore che appare scossa ma anche tranquilla sull’innocenza del coniuge. Titolo per tutti.
Grande spazio alla polemica odierna tra magistratura e Renzi. Il segretario Anm Sabelli parla di uno Stato che tratta a schiaffi i giudici e riserva carezze per i corrotti, e il premier che risponde indignato accusandolo di scarso profilo istituzionale. Spazio su tutti e sostanziale apprezzamento per Renzi soprattutto da parte di Mediaset.
Camusso e Landini si sono incontrati, ma non si sono capiti. O meglio, ognuno è rimasto sulle proprie posizioni. Landini rivendica il ruolo della Coalizione, mentre la segretaria Cgil dice che la Fiom non la può lanciare perché “ambigua”. Lo scambio tra sordi va in onda senza particolari commenti sulle maggiori testate.
Il testo della lettera di Berlusconi alle olgettine per segnalare la fine della cuccagna (assegno mensile di 2.500 euro) compare solo su Tg3, mentre Mentana tenta meritoriamente di spiegare con in un titolo e con un servizio perché il barile di petrolio cala molto, mentre la benzina scende molto meno: peccato che non ci riesca.
Vista l’ora, prossima alla chiusura delle urne in Israele, lo scontro tra Netanyahu e Herzog è dignitosamente presente. Da segnalare l’attenzione di Tg2 alla imminente chiusura degli Opg, gli ospedali psichiatrici giudiziari; dovrebbero finalmente scomparire il 31 di marzo, ma già si capisce che molti internati vi dovranno passare più tempo. Sempre Tg2, unico tra quelli di serata, si occupa del rapporto di Antigone sulle carceri.
Ma il clou di serata è la ripresa da parte di Mediaset di un doppio annuncio: Rocco Siffredi al ritorno dal reality intende smettere di fare il porno attore, mentre tra Belen e l’attuale compagno sarebbe rottura. Possiamo andare a nanna appagati.
Dati auditel dei TG di lunedì 16 marzo 2015
Tg1 – ore 13:30 3.791.000, 21,14% ore 20:00 6.391.000, 22,78%.
Tg2 – ore 13:00 2.766.000, 16,39% ore 20:30 2.083.000, 6,99%.
Tg3 – ore 14:30 1.830.000, 10,55% ore 19:00 2.193.000, 10,18%.
Tg5 – ore 13:00 3.352.000, 19,74% ore 20:00 4.944.000, 17,43%.
Studio Aperto – ore 12:25 2.181.000, 15,20% ore 18:30 981.000, 5,66%.
Tg4 – ore 11:30 582.000, 6,81% ore 18:55 810.000, 3,89%.
Tg La7 – ore 13:30 691.000, 3,83% ore 20:00 1.336.000, 4,73%.

Altre opinioni dell'Autore
Osservatori

Gioco legale e dipendenze: la Regione Puglia “ci ripensa”

Gioco legale e dipendenze: l'esempio virtuoso della Puglia. La Regione “ci ripensa”. Lo scorso 5 giugno, sono state approvate le modifiche al testo della legge n.43/2013. La “distanza minima” degli esercizi di gioco dai luoghi sensibili, è passata da 500 a 250 metri.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
Cultura

Il box office italiano, orfano di Zalone, langue. Salvo grazie ad Avengers e Freddy Mercury

Cinema: stagione verso la chiusura. Mercato povero alla costante ricerca del film campione d'incassi: i successi sono stati tutti Made in Usa, box office salvo grazie a Avengers e Freddy Mercury. Il bilancio
di Raffaella Saso
International

Perché il sindacato in Russia è un simulacro? Un appello ai sindacati italiani

Nel 1989 nasce a Mosca un sindacato autonomo dal Partito comunista, l'Unione dei sindacati di Russia Sozprof, che è stato popolarissimo prima in Urss e poi nella Russia post-sovietica. Il fondatore Serghej Kramov, spiega alcune peculiarità del sindacato nella società russa contemporanea, e lancia un appello ai sindacati italiani.
di Serghej Kramov
Il punto

Cambiamenti climatici: “Stay conscious, stay worried”

Siamo a metà giugno e le temperature si sono finalmente decise a comportarsi come si conviene alla tarda primavera. Certo, in pochi...
di Alberto Mattiacci
Criminalità e contrasto

Sicurezza e legalità, Del Sette: “Quanto fatto non è sufficiente. Servono leggi, poche ma ben fatte.”

Legalità e sicurezza: due concetti diversi ma necessariamente connessi; due obiettivi il cui perseguimento è una priorità in ogni società civile. Ma quali sono gli ostacoli per il loro conseguimento? La riflessione del Generale Tullio Del Sette, Presidente dell'Osservatorio sulla Sicurezza dell'Eurispes.
di Tullio Del Sette
Intrattenimento

La tv va in vacanza. Rai, Mediaset, La7 e “le altre”: tutto già visto, o quasi. Il bilancio della stagione

Stop ai palinsesti, via alle repliche. In tv parte l'”interregno” del vuoto cosmico, quattro mesi di vacanza per il piccolo schermo. Qual è il bilancio della stagione appena conclusa? Tutto, o quasi, già visto; si punta sul cavalli già rodati, zero sperimentazione. A parte qualche rara eccezione.
di Raffaella Saso
Cultura

Università, Puglisi: “Evitiamo la fiera delle telematiche”

Le università private potrebbero diventare società di capitali. A questo tema, l'Eurispes ha dedicato una ricerca. E recentemente il Consiglio di Stato si è espresso in merito emettendo un parere. Quali sono le prospettive e quali sono le criticità? Ne parliamo con il Prof. Giovanni Puglisi, Rettore dell'Università degli Studi di Enna “Kore”, componente del Consiglio Universitario Nazionale.
di Valentina Renzopaoli
agricoltura

Cannabis light, stop della Cassazione. Cosa c’è da sapere sulla pianta tabù

Stop al commercio di foglie, resina, oli e inflorescenze di cannabis sativa, ovvero di marijuana light: la recente pronuncia della Corte di Cassazione a Sessioni Unite riporta di fatto alla situazione iniziale di vuoto normativo che la legge 242/2016 non è riuscita a colmare. La Cannabis crea sempre molto scalpore e confusione. Ecco cosa c'è da sapere.
di Matteo Bruno Ricozzi
Economia

Porto di Taranto, il Commissario Prete: “Sviluppare infrastrutture e logistica per la ripresa del traffico”

Il Mediterraneo riveste un ruolo chiave negli scambi commerciali globali. Negli ultimi venti anni è cresciuto del 500% il traffico di container nel Mare Nostrum. Ci soffermiamo sulla situazione di Taranto, con Sergio Prete, Presidente dell’Autorità del Sistema Portuale del Mar Ionio e Commissario Straordinario del Porto di Taranto.
di Elisabetta Bergamaschi
Informazione

Europee 2019, la rilevanza del “cretino” ai tempi di Facebook

Le ultime tornate elettorali hanno visto apparire infatti un nuovo fenomeno: l’interferenza decisiva di Facebook e degli altri social nelle campagne elettorali. Quali sono le conseguenze sul piano democratico?
di Paolo Celot