“Italia in Gioco”: costituito il Comitato Scientifico dell’Osservatorio Eurispes

151

L’Osservatorio permanente dell’Eurispes Italia in Gioco ha costituito il proprio Comitato Scientifico, presieduto da Antonio De Donno, procuratore capo della Procura della Repubblica di Brindisi e composto da Stefano Musolino, sostituto procuratore della repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Nicola Graziano, magistrato presso il Tribunale di Napoli, Sergio Fiorentino, Avvocato dello Stato, Mons. Romano Rossi, Vescovo di Civita Castellana, Franca Tani, professore ordinario di psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione Università degli Studi di Firenze, Giovambattista Palumbo, direttore Osservatorio Politiche Fiscali Eurispes, Alberto Corsinovi, presidente della Federazione Toscana Misericordie, Serenella Pascali, pedagogista ed esperta di politiche sociali, Gianluca Gambogi, avvocato e docente della Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, Antonino Galletti, avvocato amministrativista e tesoriere del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, Clotilde Marinacci, psicologa e psicoterapeuta.
L’Osservatorio, diretto dagli avvocati Andrea Strata e Chiara Sambaldi, ha già avviato la propria attività di studio ed approfondimento scientifico nell’ambito del gioco pubblico, con l’obiettivo di porsi come osservatore attento ed autorevole rispetto ad un tema di forte impatto sociale e rilevanza economica.
Il settore sta attraversando una fase di profondo cambiamento caratterizzata da criticità, ricerca di equilibrio e contemperamento tra i differenti interessi pubblici che il settore coinvolge.
La ricerca di soluzioni adeguate, dal punto di vista normativo e operativo, non può prescindere da un approccio tecnico scientifico che rappresenta il presupposto necessario per avviare un’opera di riordino dell’intero comparto non più procrastinabile.

Ultime notizie
Politica

Un 2 giugno dedicato alla Repubblica e alla ripartenza dopo il Covid-19

Nonostante la mancanza di celebrazioni per la nascita della Repubblica e della Costituzione a causa delle restrizioni Covid, rimane il senso della “festa nazionale”. Nei momenti drammatici, come la ripartenza dopo la pandemia, serve richiamarsi allo spirito di unità su obiettivi di lungo periodo: il progetto di società moderna, progredita e solidale.
di Angelo Perrone
Intervista

La vera Fase 2 per l’Italia comincia dal merito

La crisi del lavoro che si intreccia con l’eclissi del merito si presenta molto grave in tutte le realtà territoriali. «Quello che ci vuole è una rivoluzione gentile ma irreversibile, che porti a sovvertire il sistema di potere che vige in Italia da secoli», sostiene Maria Cristina Origlia, autrice del saggio Questione di Merito.
di Massimiliano Cannata
Sicurezza

Coronavirus, lo spettro del disagio sociale e il ruolo dell’intelligence

All’attenuarsi dell’emergenza sullo sfondo si intravede, abbastanza prossimo, il fantasma del disagio sociale. L’intelligence ha il compito primario di monitorare il disagio sociale che può rappresentare non solo un’area di reclutamento per la criminalità, ma che si può trasformare anche in un problema di ordine pubblico. Il contributo del Prof. Mario Caligiuri.
di Mario Caligiuri
Società

Fase 2, la sfida dei Sindaci. Antonio Decaro: “Le risorse del Governo non sono sufficienti”

Fase 2: «I soldi che il Governo ha stanziato per Bari finora, e che arriveranno alla cifra di tre miliardi di euro complessivi, non saranno sufficienti. Per evitare che i Comuni debbano spegnere le luci o lasciare i rifiuti per strada, l'interlocuzione dell'Anci con il Governo è incessante». Lo sostiene il Sindaco di Bari e Presidente dell'Anci, Antonio Decaro.
di Valentina Renzopaoli
Recensioni

Libri, disponibile in Open access “Il Segretario, lo Statista. Aldo Moro dal centro-sinistra alla solidarietà nazionale”

È disponibile da oggi in Open access il volume collettivo dal titolo "Il Segretario, lo Statista. Aldo Moro dal centro-sinistra alla solidarietà nazionale", curato da Alessandro Sansoni, Pierluigi Totaro e Paolo Varvaro.
di redazione
Società

A proposito del lockdown

«L’inglese ha ormai invaso la nostra vita quotidiana, e il suo utilizzo segna la separazione tra le diverse Italie. Tuttavia, le Istituzioni...
di Gian Maria Fara
Innovazione

Fase 2, le mappe ESRI per prevenire nuovi contagi

Le mappe ESRI sono quelle, ormai famose, "nere con i puntini rossi”, strumenti indispensabili per chi sta combattendo il virus in tutto il mondo. I dati provengono dall’OMS elaborati secondo gli algoritmi scelti dagli studiosi della Università americana Johns Hopkins, e girano sulle piattaforme di geografia digitale ESRI Inc.
di Emilio Albertario
Innovazione

Utilizzo previsto delle risorse ospedaliere a supporto dei pazienti Covid-19 Italia nei paesi SEE e USA

L’IHME ha prodotto previsioni che mostrano l’utilizzo dei letti d’ospedale, la necessità di letti in terapia intensiva e l’utilizzo dei ventilatori durante la pandemia, basandosi sul numero di decessi previsti per gli Stati Uniti – a livello nazionale e subnazionale – e dei paesi dello Spazio economico europeo (SEE).
di Maria Cristina Guarini
Approfondimenti

Stiamo combattendo il Coronavirus ma ci siamo dimenticati l’emergenza ambientale

Potremmo riassumere nella parola “vulnerabilità” quanto avvenuto in questi mesi nel mondo con l’emergenza causata dalla pandemia da Covid-19. Non era mai...
di Angelo Bonelli
Europa

Dove va l’Europa. Dacia Maraini: “L’Unione va difesa a tutti i costi”

Di fronte alla pandemia, l’Europa si sta dimostrando incerta e sbandata. A 75 anni dalla fine della guerra, nemmeno di fronte ad un dramma sanitario come il Coronavirus, l’Unione, meglio alcuni paesi, sono in grado di indicare e di “giustificare” la “ragione” dello stare insieme. L'intervista a Dacia Maraini.
di Carmelo Cedrone