L'opinione

Borse avvilenti

88

I Tg di martedì 9 febbraio – Il dato è ineludibile, e compare inevitabilmente nelle aperture di tutte le testate. L’ulteriore crollo in borsa, con Milano maglia nera, si ripropone e “avvilisce” (Mentana) il clima generale, con alcun testate che finalmente si pongono quanto meno il problema di tentare di spiegare cosa stia succedendo e perché. Buon in questo senso il servizio di Tg4 che procede con “domande e risposte”; buona anche la lettura europea di Tg3. Singolare la lettura proposta sul Tg1 dall’Ad di banca Akros Verzelli che parla di una “febbre”, quella delle banche, “che deve fare il suo corso”.

Con le unioni civili siamo giunti alla vigilia dei primi voti. Lo scontro e le “trappole” del voto segreto sono rilanciati soprattutto da Mediaset, mentre su Rai e La7 il percorso appare meno accidentato. Le contrapposizioni Pd – Cinque Stelle sfiorano ancora il tema delle unioni, ma si sostanziano soprattutto nelle polemiche sul “Decalogo Casaleggio” e le multe ai rappresentanti che dissentono dai due garanti. Il ripensamento del sindaco dimissionario di Quarto giunto nel pomeriggio, entra nei titoli di Tg2 e Tg La7. Per unificare i temi maggiori della giornata (finanza, banche ed unioni civili) Tg1 e Tg2 “scelgono” l’intervento odierno di Renzi, cui viene dato ampio spazio fin dai titoli. Lo stesso non avviene per Tg3, Il “Pierino” con Palazzo Chigi che Tg La7 inquadra per gli ulteriori attacchi del Pd Anzaldi, la cui ratio non abbiamo mai capito e continuiamo a non capire. Gli attacchi odierni riguardano l’intera nuova dirigenza del Servizio Pubblico. L’informazione di questa o quella testata può piacere o meno, ma nemmeno noi dell’Osservatorio ci siamo mai permessi di tirare le orecchi per mancata “omogeneità politica” (!?) e di richiamare alla “linea”.

Sempre a proposito di Tg3, la testata diretta da Bianca Berlinguer (“nemica pubblica” per Anzaldi) continua a riflettere sugli esiti delle primarie a Milano, dove all’orizzonte si profila il rischio di una rottura a sinistra “affine a quella che ha prodotto la vittoria di Giovanni Toti nella regione Liguria” (tTg3). A destra i problemi non mancano, e la situazione non definita soprattutto a Roma viene illustrata correttamente da Rai e La7. Tg1 intervista Marchini, “scaricato” dalla destra estrema e dalla Lega.

Le coperture sulla drammatica situazione ad Aleppo e i confini con la Turchia sono presenti su tutte le maggiori testate, con esclusione delle minori Mediaset. I servizi migliori li troviamo su Tg3 e TgLa7

Nessuna particolare novità per l’omicidio Regeni. Tg1 intervista la moglie di un cittadino egiziano appartenente all’opposizione e misteriosamente svanito nel nulla.

La copertina di Tg5 è dedicata alla giornata della memoria per le foibe e l’esodo dei giuliano-dalmati. Per Tg2 questo rappresenta l’approfondimento di serata: sinceri complimenti per la qualità delle immagini e anche della scrittura (abbinamento assai raro).

Per chi non lo sapesse, stasera è iniziato il Festival di Sanremo: inevitabile, eccessivo spazio sulle testate Rai.

Altre opinioni dell'Autore
International

Forum Cina Africa: investimenti e cancellazione del debito

Si è tenuto a Pechino ad inizio settembre il “Forum of China Africa Cooperation” (FOCAC) con la partecipazione di 53 capi di stato e di governo di tutti i Paesi africani e della dirigenza cinese.
di Paolo Raimondi
Salute

La bellezza è una scienza. I segreti della neuroestetica

Bellezza, arte, pelle e scienza. Il 21 e 22 settembre a Roma la decima edizione di DermArt, convegno internazionale che mette a confronto la clinica delle malattie della pelle con l’arte visuale e le scienze dell’osservazione
di Massimiliano Cannata
Società

Allarme scuola: le donne straniere adesso fanno meno figli

Gli studenti figli di immigrati sono costantemente cresciuti negli ultimi decenni. Ma l’equilibrio si sta infrangendo, i tassi di natalità delle donne immigrate sono in calo, e si può dire che gli alunni stranieri non bilancino più la perdita in atto
di Corrado Giustiniani
Europa

Tensione con l’Europa, Agea: “Lega e M5S non sono la stessa cosa”

Italia al braccio di ferro con l’Europa, Salvini sfida i partner tradizionali, Orban più vicino. Ma “Lega e M5S non sono la stessa cosa e sovrapporli è un errore madornale”. L'intervista all’europarlamentare M5S Laura Agea
di Valentina Renzopaoli
Società

Papa Bergoglio commuove la Sicilia. “La mafia è una bestemmia”

«Non si può credere in Dio ed essere mafiosi. Convertitevi». Così Papa Francesco in Sicilia nel ricordo di Padre Pino Puglisi, ucciso dalla mafia, interprete di una Chiesa di territorio e vicina agli ultimi.
di Alfonso Lo Sardo
Europa

Europa, l’inutile minaccia dell’Italia sul “bilancio”

L’Italia minaccia di tagliare il contributo dell’Italia al bilancio dell’Unione europea e il Commissario Ue agli Affari Economici, Pierre Moscovici, risponde chiedendo...
di Carmelo Cedrone
Il punto

Fallendo s’impara. La lezione della Lehman Brothers

Disfatta Lehman Brothers dieci anni dopo. La crisi che ha inaugurato ha avuto, per così dire, un "merito" speciale.
di Alberto Mattiacci
Recensioni

“C’è del marcio nel piatto”. Il cibo svelato da Caselli e Masini

L’agroalimentare è un “pilastro” dell’economia nazionale che genera business, ma anche “appetiti”, esercitati da organizzazioni criminali senza scrupoli. Il saggio, C’è del marcio nel piatto! svela gli aspetti drammatici di un fenomeno che interessa tutti
di Massimiliano Cannata
Economia

Harakiri Sicilia: quei 700 milioni che la Ue sta per riprendersi

La spesa comunitaria in Sicilia fa registrare una nuova battuta d’arresto. A tre mesi dalla scadenza annuale, il rischio oggi è che oltre 700 milioni di risorse europee possano ritornare alla casa madre.
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Legittima difesa, Urraro: “Tra Lega e M5S nessuna distanza”

“Nessuna distanza tra Lega e M5S sulla volontà di riformare la legittima difesa”. Il senatore pentastellato Francesco Urraro, membro della Commissione Giustizia spiega quali sono le “zone d'ombra” da chiarire per arrivare ad un momento di sintesi che contemperi le diverse esigenze.
di Valentina Renzopaoli