Osservatorio TG

Borse: il banco piange

I Tg di mercoledì 3 febbraio – Aperture stasera in ordine sparso. Tg2, Tg3 e Tg La7 esordiscono con titoli allarmati ed allarmanti sull’ennesima giornata nera delle borse, con Milano (-3%) nuovamente inabissata dai titoli bancari. Tanti i dati ma anche le incertezze sia per la mancanza di risposte che per la difficoltà di trattare di questi temi nell’ambito di un servizio. Tra le diverse analisi Tg La7 segnala che il valore dei titoli bancari italiani è oggi crollato sotto il livello che solo lo scorso mese aveva mandato in tilt l’intero mondo finanziario, mentre per Mentana la politica sta facendo poco per assicurare stabilità al sistema bancario.

All’odierno scambio a distanza tra Junker ed il ministro Padoan va l’apertura di Tg5, che parla di “disgelo” dopo le forte tensioni dei giorni scorsi. Titoli e servizi per tutte le testate che segnalando il “cambio di toni”. Ma se per i Tg Rai gli apprezzamenti all’impegno dell’Italia da parte del presidente della Commissione sono “segnali di distensione ” (Tg2), Mediaset non li prende sul serio, riprendendo piuttosto (Tg5) le affermazioni assai critiche di Schauble; Tg La7 chiarisce che il ministro Padoan non sta chiedendo ulteriore flessibilità, ma un più veloce pronunciamento su quella già ottenute. Noi segnaliamo la “novita’” di una giornata non condita da male parole e reciproca irrisione.

Il dibattito parlamentare sulle unioni civili è la prima scelta per Tg4 e Tg1, che forniscono letture assai diverse. Per Mediaset il Pd è lacerato tra M5S, che non vuole si modifichi il testo sulla stepchild adoption, e l’NCD, che con Alfano – intervistato lungamente su Tg5 – “lamenta” gravi rischio per il future della maggioranza, anche se non per il governo (!?). Per i Tg Rai il clima sarebbe meno tempestoso, e il ddl procede sorretto da una “maggioranza trasversale” che oggi ha “raggiunto molte intese” (Tg1). A tenere banco su tutte le testate sono le dichiarazioni di Rosario Corsello, Presidente della Società Italiana di Pediatria, che ha parlato dei “problemi” cui andrebbero incontro i bambini adottati da una famiglia omosessuale: per Tg4 è una “notiziona” (titolo), ma per le altre testate (Tg1 intervista Corsello) si tratta di un’opinione come un’altra ed espressa a titolo personale.

I temi dell’accoglienza e degli sbarchi affiorano stasera solamente su Tg3 (2 titoli) e Studio Aperto, che con le immagini di un salvataggio della marina italiana ci ricorda come i barconi non abbiamo disertato anche in pieno inverno il Canale di Sicilia. Interessanti gli approfondimenti di Tg3 dai punti di raccolta greci e tedeschi, da cui emergono le medesime difficoltà nella gestione degli arrivi da parte di 2 paesi che occupano ruolo Ben diversi nell’establishment europeo. Sul fronte libico, è solo Tg La7 (titolo e lungo servizio) a tenerci aggiornati sulle difficoltà di controbattere le milizie dell’Isis, saldamente in controllo di Sirte e in aumento di effettivi.

L’attenzione ai pericoli del virus Zika sale sia nei titoli che nelle impaginazione. Il servizio più completo stasera è del Tg5.

L’ affittopoli capitolina, con danni erariali per oltre 100 milioni di euro l’anno, ottiene titoli e servizi su tutte le testate. Per Tg La7 si tratta di un “nuovo filone polemico” che inciderà indubbiamente sulle elezioni.

Chiudiamo con Beppe Grillo che, indossati di nuovo i panni del comico, in quanto tale è ritornato ad occupare spazio sui Tg con il suo nuovo spettacolo di varietà. Ampio spazio su tutte le testate.

Ultime notizie
Economia

PNRR: un modello più snello di governance per l’Italia

Le sfide poste dal PNRR potrebbero segnare una svolta storica nell’accelerazione delle nuove politiche di sviluppo, come quelle relative alle transizioni verde...
di Claudia Bugno*
vaccino
Diritto

Obbligo vaccinale o sospensione, arriva la sentenza per i sanitari no-vax

Vaccino anti-Covid o sospensione nella impossibilità di essere ricollocati ad altra mansione che non comporti pericolo di contagio: la sentenza del Consiglio di Stato chiarisce la posizione legale nei confronti dei professionisti sanitari no-vax.
di Vincenzo Macrì
vaccino
giochi pubblici
Osservatori

Giochi pubblici: “L’irresistibile convenienza della legalità”

Giochi pubblici, la tutela sostanziale della legalità non è affare solo dello Stato. Oltre alla chiarezza normativa, è necessaria partecipazione attiva dei concessionari e delle associazioni di categoria, quali soggetti danneggiati dal reato, ai procedimenti penali contro i gestori del gioco illegale e al fianco dell’Avvocatura dello Stato.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata*
giochi pubblici
Fisco

Un fisco “predittivo” per facilitare la lotta all’evasione fiscale

La lotta all’evasione fiscale si fa anche grazie all’utilizzo di software predittivi, sulla base dei quali programmare le verifiche a “colpo sicuro”. La Guardia di Finanza guarda al futuro e investirà in tale direzione 32 milioni di euro su big data e cybersicurezza.
di Giovambattista Palumbo*
esame di stato
Istruzione

Generazioni sotto esame. Dalla maturità all’esame di Stato, che ne sarà della prova scritta?

L’esame di Stato, un tempo esame di maturità, continua a far discutere ministri dell’Istruzione e studenti su quale sia la formula migliore. Una formula che è cambiata negli anni, fino ad arrivare alla richiesta odierna di abolire la prova scritta fatta dagli studenti e non ancora smentita dal Ministero.
di Giuseppe Pulina
esame di stato
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, omicidi e reati spia in aumento nel 2021

La violenza di genere è aumenta nei primi 11 mesi del 2021, sia per gli omicidi che per i reati spia di tali violenze. Secondo il report del servizio analisi della Polizia Criminale, su un totale di 263 omicidi volontari compiuti in Italia dal primo gennaio ad oggi, 109 hanno riguardato donne.
di redazione
violenza di genere
Economia

Colonialismo digitale, è l’Africa la terra promessa

Quando parliamo di crescita e di aiuti ai paesi dell'Africa omettiamo spesso il tema del colonialismo digitale e degli investimenti massicci dei colossi del tech, come ad esempio Google, per accaparrarsi i nuovi mercati.
di Susanna Fara
Italia Domani

Italia Domani. Il PNRR per il rilancio e la crescita

  La mission del magazine online dell’Istituto Eurispes è quella di raccontare “l’Italia che verrà”. Nasce così l’idea di fornire sulle nostre pagine...
di Claudia Bugno*
europa e africa
Briefing

Europa e Africa, un futuro condiviso oltre “l’inerzia del mondo”

La recente visita di Mattarella in Algeria ha gettato lo sguardo oltre le tradizionali dinamiche europee, evidenziando che Europa e Africa sono due continenti legati da un destino condiviso in economia come nella lotta alla crisi climatica. La crescita economica africana può coinvolgere in primo luogo in nostro Paese, per posizione geografica e per opportunità.
di Amb. Paolo Sannella*
europa e africa
muri di sabbia
Istituzioni

Muri di sabbia, l’ultima frontiera contro le migrazioni dall’Africa

Mentre l’Europa resta a guardare di fronte alle forze di Minsk che usano i profughi come arma politica, in Africa si usano altre forme per bloccare i flussi migratori. Muri di sabbia vengono eretti e ampliati in Marocco, Algeria, Niger, Libia: lo scopo è far sì che i profughi non superino i confini nazionali.
di Marco Omizzolo*
muri di sabbia