Borse: il banco piange

I Tg di mercoledì 3 febbraio – Aperture stasera in ordine sparso. Tg2, Tg3 e Tg La7 esordiscono con titoli allarmati ed allarmanti sull’ennesima giornata nera delle borse, con Milano (-3%) nuovamente inabissata dai titoli bancari. Tanti i dati ma anche le incertezze sia per la mancanza di risposte che per la difficoltà di trattare di questi temi nell’ambito di un servizio. Tra le diverse analisi Tg La7 segnala che il valore dei titoli bancari italiani è oggi crollato sotto il livello che solo lo scorso mese aveva mandato in tilt l’intero mondo finanziario, mentre per Mentana la politica sta facendo poco per assicurare stabilità al sistema bancario.

All’odierno scambio a distanza tra Junker ed il ministro Padoan va l’apertura di Tg5, che parla di “disgelo” dopo le forte tensioni dei giorni scorsi. Titoli e servizi per tutte le testate che segnalando il “cambio di toni”. Ma se per i Tg Rai gli apprezzamenti all’impegno dell’Italia da parte del presidente della Commissione sono “segnali di distensione ” (Tg2), Mediaset non li prende sul serio, riprendendo piuttosto (Tg5) le affermazioni assai critiche di Schauble; Tg La7 chiarisce che il ministro Padoan non sta chiedendo ulteriore flessibilità, ma un più veloce pronunciamento su quella già ottenute. Noi segnaliamo la “novita'” di una giornata non condita da male parole e reciproca irrisione.

Il dibattito parlamentare sulle unioni civili è la prima scelta per Tg4 e Tg1, che forniscono letture assai diverse. Per Mediaset il Pd è lacerato tra M5S, che non vuole si modifichi il testo sulla stepchild adoption, e l’NCD, che con Alfano – intervistato lungamente su Tg5 – “lamenta” gravi rischio per il future della maggioranza, anche se non per il governo (!?). Per i Tg Rai il clima sarebbe meno tempestoso, e il ddl procede sorretto da una “maggioranza trasversale” che oggi ha “raggiunto molte intese” (Tg1). A tenere banco su tutte le testate sono le dichiarazioni di Rosario Corsello, Presidente della Società Italiana di Pediatria, che ha parlato dei “problemi” cui andrebbero incontro i bambini adottati da una famiglia omosessuale: per Tg4 è una “notiziona” (titolo), ma per le altre testate (Tg1 intervista Corsello) si tratta di un’opinione come un’altra ed espressa a titolo personale.

I temi dell’accoglienza e degli sbarchi affiorano stasera solamente su Tg3 (2 titoli) e Studio Aperto, che con le immagini di un salvataggio della marina italiana ci ricorda come i barconi non abbiamo disertato anche in pieno inverno il Canale di Sicilia. Interessanti gli approfondimenti di Tg3 dai punti di raccolta greci e tedeschi, da cui emergono le medesime difficoltà nella gestione degli arrivi da parte di 2 paesi che occupano ruolo Ben diversi nell’establishment europeo. Sul fronte libico, è solo Tg La7 (titolo e lungo servizio) a tenerci aggiornati sulle difficoltà di controbattere le milizie dell’Isis, saldamente in controllo di Sirte e in aumento di effettivi.

L’attenzione ai pericoli del virus Zika sale sia nei titoli che nelle impaginazione. Il servizio più completo stasera è del Tg5.

L’ affittopoli capitolina, con danni erariali per oltre 100 milioni di euro l’anno, ottiene titoli e servizi su tutte le testate. Per Tg La7 si tratta di un “nuovo filone polemico” che inciderà indubbiamente sulle elezioni.

Chiudiamo con Beppe Grillo che, indossati di nuovo i panni del comico, in quanto tale è ritornato ad occupare spazio sui Tg con il suo nuovo spettacolo di varietà. Ampio spazio su tutte le testate.

Ultime notizie
acque
Sondaggi & Ricerche

Lo stato delle acque in Italia, infrastrutture fatiscenti e antiquate disperdono il 40% della risorsa

Lo stato delle acque in Italia sconta la presenza di infrastrutture idriche antiquate e inadeguate, che disperdono il 40% di una risorsa che sarà sempre più preziosa e meno reperibile in futuro. La situazione peggiore è nel Mezzogiorno, le regioni del Centro le più virtuose.
di redazione
acque
moda
Economia

Sistema moda italiano leader in Europa ma bisogna tutelare la filiera del Made in Italy

Il sistema moda italiano è leader in Europa con 56.422 mila imprese operanti nel settore fashion, il 25% del totale. Se il presente del settore moda suscita interesse negli investitori, per il futuro è necessario consolidare il sistema rafforzando l’unicità che contraddistingue il Made in Italy.
di Claudia Bugno*
moda
sicurezza pmi
Intervista

Cybersicurezza: le PMI devono cambiare approccio e investire nelle competenze

Sicurezza e PMI, secondo Mario Di Luzio, Chief Marketing Officer di Tinexta Cyber, bisogna colmare il gap nell’ambito della cyber security. La chiave sta nel semplificare e rendere accessibili le procedure e le tecnologie per mettere in sicurezza le imprese, sia pubbliche che private, di piccole o grandi dimensioni.
di Massimiliano Cannata
sicurezza pmi
Futuro

Intelligenza Artificiale e Naturale, la sfida alla scuola e all’Università

L’Intelligenza Artificiale (AI) è una delle invenzioni più impattanti di sempre sull’Uomo, rispetto alla quale scuola e università devono adeguarsi per sfruttarne al meglio le potenzialità. Bisogna generare menti adatte al futuro attraverso un sistema scolastico capace di dotare la mente di strumenti concettuali nuovi e adeguati.
di Alberto Mattiacci*
Società

Social network e smartphone: una rivoluzione con effetti collaterali

Secondo i dati emersi dall’indagine Eurispes, i Social network più utilizzati sono WhatsApp (73,9%), Facebook (67,5%), Telegram (34,4%) e Twitter (25,9%). Preoccupa l’uso generalizzato dello smartphone a letto, mentre si guida o si cammina per strada, diffuso a tutte le età ma soprattutto tra i giovani.
di redazione
Mezzogiorno e Germania Est
Mezzogiorno

Mezzogiorno e Germania Est: un confronto sempre attuale

“Mezzogiorno e Germania Est: un confronto” è il lavoro pubblicato dall’Eurispes per Rubbettino Editore su un parallelismo storico-economico da sempre evocato, quello tra la ex DDR e il Meridione d’Italia. Il lavoro evidenzia che gli investimenti nelle infrastrutture sono indispensabili ma non sufficienti per lo sviluppo delle zone più arretrate.
di redazione
Mezzogiorno e Germania Est
festival culturali
Cultura

Festival culturali, più innovazione per coinvolgere i giovanissimi

I festival culturali in Italia sono cresciuti e si sono strutturati negli anni, ora serve una strategia per coinvolgere il pubblico più giovane. Innovazione e territorio possono essere la chiave per far crescere e radicare gli eventi culturali, che arricchiscono il patrimonio materiale e immateriale della collettività.
di Roberta Rega
festival culturali
violenza sessuale
Criminalità e contrasto

Violenza sessuale, un reato in crescita negli ultimi 10 anni

La violenza sessuale in tutte le sue forme è un reato che negli ultimi 10 anni è cresciuto del 40% secondo il Servizio Analisi Criminale. Il reato coinvolge sempre più vittime e autori minorenni, sopratutto nella violenza di gruppo. Ma il dato in crescita potrebbe essere anche frutto di una maggiore propensione a denunciare tali reati.
di redazione
violenza sessuale
formazione dei docenti
Formazione

Insegnanti e formazione, alla ricerca di nuove competenze: tra precariato e nuove prospettive

La formazione dei docenti mira a fornire una migliore offerta formativa per gli studenti, non solo in ambito strettamente didattico ma anche in termini di interculturalità, inclusione, educazione digitale. Ma sugli obiettivi prefissati dal Piano per la formazione dei docenti pesa il precariato strutturale della Scuola italiana.
di marialuisa pinna
formazione dei docenti
automotive
Innovazione

Settore automotive, una spinta verso innovazione e transizione verde

Il futuro della filiera automobilistica italiana va ripensato alla luce delle necessità dettate dalle transizioni verde e digitale. Nel settore automotive saranno, dunque, inscindibili i temi dell’innovazione e della sostenibilità ambientale e sociale per garantire competitività alle imprese nazionali.
di Claudia Bugno*
automotive