L'opinione

Comunali – Esistere, resistere, desistere

113

I Tg di lunedì 12 giugno – I risultati delle comunali 2017 raccolgono le aperture di serata: tre titoli per Tg1 e Tg3, due titoli e copertina per Tg5, e 4 per Tg La7. Il voto porta a risultati evidenti, che l’editorialista Cesara del Foglio riassume sul Tg5 parlando di una destra che “esiste”, una sinistra che “resiste” ed un M5S che “desiste” (Tg4 parla nei titoli di “flop”); se i Mediaset minori “gongolano” del successo della squadra di Casa (“la riscossa del centrodestra”) rilanciando nei titoli l’intervento di Berlusconi (e Toti e Salvini nei servizi), Tg3 segnala in un servizio come la pacificazione tra FI e Lega è ancora lontana e dovrà passare per la legge elettorale. Interessante l’analisi dell’editorialista Folli di Repubblica, per il quale nonostante la sconfitta di M5S siamo lontani da un ritorno al bipolarismo. Tg La7 parla di un Pd che “recita” la parte del vincitore ma che va al ballottaggio da perdente in molti comuni, e che perde il sostegno di Orlando. La ribattuta di Grillo che parla di una “crescita lenta ma costante” del Movimento viene ripresa all’interno dei servizi di tutti, ma solo Tg La7 vi dedica un titolo, palesando che, comunque la si voglia vedere, si è trattato di un risultato deludente. Tra i tanti vincitori e vinti, segnaliamo poi l’attenzione diffusa alla sconfitta della sindaca Nicolini di Lampedusa. Se menzione ne fanno tutte le testate, con servizio specifico in chiave critica su Tg4, è Tg2 che dedica un titolo ed un lungo servizio alla sconfitta di una donna che, in questi anni di crisi migratoria, ha mostrato il volto migliore dell’Italia se non della stessa Unione.

Spazio ridotto, salvo su Tg1 e Tg La7, alle altre notizie di politica, con l’intervento in mattinata di Gentiloni a Berlino (titolo Tg1) nell’ambito della conferenza del G20 sull’Africa. Spazio ridotto sui Tg Rai anche all’intervento del Presidente Mattarella al Coni, prima visita di questo genere da parte di un Capo dello Stato. I risultati del G7 sull’ambiente di Bologna restano lontani dai titoli, con Tg1 che parla di “accordi con postilla” mentre Tg5 rimarca le ritrosie americane, che comunque non rovesciano il tavolo.

Le proteste contro la corruzione in Russia che hanno portato ad oltre 700 arresti tra cui nuovamente il leader dell’opposizione Navalny (fermato apparentemente mentre usciva di casa) sono nei titoli per 5 Tg e su tutti da metà edizione. Al clamoroso successo elettorale di En Marche alle legislative francesi, con Macron, che ottiene oltre 400 deputati all’assemblea nazionale vanno servizi per i Tg delle 20, con LA7 che fin dai titoli parla di Valanga”, mentre Tg5 vi pone a contrasto l’immagine della premier inglese May che faticherebbe a costituire un governo.

Le previsioni del FMI che vedono fortemente in positivo la crescita del nostro Paese (da 0,8 a 1,3% per il 2017) figurano da metà edizione sui Tg Rai e quelli delle 20.

Il nuovo clamoroso caso di mala sanità al San Paolo di Napoli dove una paziente è stata trovata abbandonata su di un letto infestato da formiche figura nei servizi per tutti (titolo per i Mediaset Minori). Attenzione maggiore va però su tutte le testate al processo a Fabrizio Corona, condannato dal tribunale di Milano ad 1 anno per sottrazione fraudolenta, presente sin dai titoli sui Mediaset e Tg1. Di un’altra condanna, quella dello storico conduttore di Tg4 Emilio Fede a tre anni per concorso in bancarotta fraudolenta, fanno menzione solamente le testate Rai.

Segnaliamo in chiusura come nella Giornata Mondiale dedicata al contrasto del lavoro minorile solamente Tg3 dedica una scheda al fenomeno, sia nel mondo che in Italia.

Altre opinioni dell'Autore
Intervista

Camilleri come Verga e Pirandello. “Il vigatese è italiano come la lingua dei Malavoglia”

Andrea Camilleri non è solo un caso letterario. È una figura poliedrica di intellettuale, capace di esprimere la corda universale della sicilianità, come hanno fatto i grandi della letteratura isolana: da Verga a Pirandello. Ne parliamo con Franco Lo Piparo, professore filosofia del linguaggio all’Università di Palermo.
di Massimiliano Cannata
Il punto

Regioni: tutte a statuto speciale

Occorre che lo Stato ritorni ad essere protagonista e guida del futuro degli italiani. Occorrerebbe riscoprire il senso di comunità e di...
di Gian Maria Fara
agricoltura

Mafia nei mercati ortofrutticoli. Sud Pontino epicentro della filiera criminale

Mafia nei mercati ortofrutticoli: quando la criminalità riesce a mettere le mani sui grandi mercati ortofrutticoli o sul sistema della logistica, condiziona l'intera filiera agricola italiana e internazionale. Si tratta di un avanzamento importante e pericoloso della strategia delle agromafie italiane.
di Marco Omizzolo
Intervista

Salvini e il bluff della crisi di “ferragosto”. Il Papeete è un format politico

Crisi di governo: Matteo Salvini protagonista del “mistero buffo” di Ferragosto. L'analisi di Aldo Cazzullo, cronista di razza, editorialista e firma di punta del Corsera. «Più passano i giorni, più l'azzardo di Salvini si rivela sempre più tale. La mia impressione è che abbia sbagliato i tempi».
di Massimiliano Cannata
Informazione

Comunità sostituite da “communities”. L’identità corre sui social

Ha un senso oggi parlare, nel nostro Paese, di comunità? Quand'é che un insieme di persone diventa una comunità e in quale circostanza perde questa sua connotazione?
di Alfonso Lo Sardo
Economia

Fed e Bce: la simmetria accomodante nelle politiche monetarie

Il mese di luglio ha registrato importanti segnali e decisioni riguardo le prospettive di politica monetaria sulle due sponde dell’Atlantico. Sia la Bce che la Fed hanno fornito elementi di valutazione delle prossime mosse in questo àmbito, sul fronte europeo, e una decisione concreta in casa americana.
di Antonio De Chiara
Istruzione

L’educazione civica torna sui banchi di scuola. L’Eurispes applaude

Con l’approvazione da parte del Senato del Ddl sull’introduzione dell’insegnamento scolastico dell’educazione civica, la materia sarà reintrodotta nella scuola primaria e in quella secondaria. Al tema il magazine L’Eurispes.it ha dedicato una “campagna” di informazione e aperto un vero e proprio dibattito, consultando insegnanti, esperti di diritto e politici.
di redazione
International

Religione in Russia. Gli ortodossi praticanti sono solo il 3%. “Servono più sacerdoti”

Quanti sono i cittadini russi di religione ortodossa? Quanti i credenti-praticanti? Quale ruolo svolgono la Chiesa Ortodossa e l’associazionismo cristiano nella società russa? A queste domande ha messo un punto fermo una recente ricerca sociologica.
di Evpati Selov
International

Sudafrica, il Pil torna a volare. Ma la disuguaglianza alimenta l’immigrazione

I BRICS ospitano, in totale, circa il 42% della popolazione mondiale, ricoprono circa il 25% dell’estensione terrestre e il loro Pil ammonta...
di Bartolomeo Gatteschi
Cultura

Scuola e formazione. Italia, Paese delle riforme mancate

In Italia, i dati sulla dispersione scolastica, indice sensibile della qualità del sistema scolastico di una nazione, mostrano un generale miglioramento della...
di Roberto Bevacqua