Fiducia: incrocio pericoloso

I Tg di giovedì 30 aprile – Non c’è solo la forzatura delle 3 fiducie e l’incognita del”dopo” in un panorama politico esacerbato. Per Renzi nelle stesse ore giungono segnali d’allarme dall’economia, con i dati della disoccupazione di marzo, e dai conti pubblici, con la sentenza della Corte che dichiara incostituzionali quasi 5 miliardi di euro risparmiati dall’Inps con la manovra d’emergenza del duo Monti-Fornero grazie al mancato adeguamento delle pensioni sopra 3 volte il minimo. 5 miliardi da recuperare non derivano da una “colpa” di Renzi, così come i colpi di coda della crisi che “vede” numeri migliori su pil ed esportazioni ma il lavoro che continua a latitare, non sono addebitabili a responsabilità dell’attuale governo. Ma l’incrocio tra le difficoltà di navigazione verso la ripresa e la turbolenza politica dentro e fuori il Pd risulta alquanto pericoloso. I Tg, che pure segnalano le negative notizie di giornata e ribadiscono il calor bianco della politica, non colgono questo nesso. Da ciò discendono cronache alquanto slegate che saltano di palo in frasca. Quasi tutti privilegiano per l’apertura la celebrazione della partenza dell’Expo. I Tg Rai in chiave istituzionale e con toni ottimistici, mentre quelli Mediaset evidenziano i rischi per ordine pubblico. Tg3 presenta in proposito un bel servizio che mostra gli studenti anti Expo che scacciano i violenti dal corteo. TgLa7 apre, invece, sulla “vendetta” dei pensionati contro la Fornero. Per tutti i dati sull’aumento della disoccupazione, viatico amaro per la celebrazione del Primo Maggio.
Per la politica le due fiducie votate in giornata, quella con l’Aula affollata e quella che ha visto le opposizioni non partecipare al voto, vengono raccontate ma non spiegate più di tanto. Quello che potrà poi accadere lunedì notte per la votazione finale rimane un’incognita. Solo TgLa7 e Tg2 spiegano che con ogni probabilità le opposizioni non chiederanno il voto segreto per l’ultimo atto dell’Italicum per non rischiare di veder crescere i voti per il governo. Per avere qualche lume sulla riorganizzazione delle truppe sgominate dalla fiducia, l’unica fonte sono i siti dei quotidiani d’informazione.
Il Nepal è sempre molto presente, e finalmente le immagini proposte non sono solo quelle dei circuiti internazionali.
A Tg4 ci hanno preso gusto. La guerriglia a Baltimora (che ritorna anche sui Tg Rai) fa produrre al direttore Mario Giordano un editoriale che inneggia ancora una volta (come 2 giorni fa aveva fatto Feltri) alla mamma che schiaffeggia il figlio violento. L’interrogativo è decisivo: perché non fanno lo stesso le mamme italiane?
Nel giorno dell’addio alla direzione de Il Corriere, le dure parole utilizzate da De Bortoli sulla recente e meno recente classe politica del Paese e, in particolar modo su Renzi, “maleducato di talento”, sono commentate da Tg5 e TgLa7.
Segnaliamo infine la decisione di Tg2 di chiudere l’edizione serale con un riassunto di un minuto delle principali notizie: i titoli di coda che,in una logica di servizio, non sono affatto una brutta idea.

Dati auditel dei TG di mercoledì 29 aprile 2015
Tg1 – ore 13:30 3.777.000, 22,74% ore 20:00 5.649.000, 24,42%.
Tg2 – ore 13:00 2.656.000, 17,26% ore 20:30 2.058.000, 8,00%.
Tg3 – ore 14:30 1.548.000, 10,32% ore 19:00 1.603.000, 10,04%.
Tg5 – ore 13:00 3.212.000, 20,69% ore 20:00 4.266.000, 18,17%.
Studio Aperto – ore 12:25 1.835.000, 14,70% ore 18:30 673.000, 5,41%.
Tg4 – ore 11:30 478.000, 7,05% ore 18:55 646.000, 4,25%.
Tg La7 – ore 13:30 673.000, 4,04% ore 20:00 1.234.000, 5,30%.

Fonte:www.tvblog.it

Ultime notizie
alcol consumo
Salute

Alcol e marketing, necessarie limitazioni per social network e giovanissimi

Per l’OMS, l’alcol è un “bene che desta preoccupazione per la salute pubblica”. Per questo servono limitazioni al marketing indiscriminato che avviene sulle piattaforme digitali, soprattutto per difendere le categorie deboli come i soggetti dipendenti e i giovani.
di Roberta Rega
alcol consumo
cyberpunk
Tecnologia

Cyberpunk e rivoluzione digitale: una nuova etica che superi la dicotomia normativa

Il cyberpunk ha creato un immaginario che supera la dicotomia tra bene e male, anche su questioni ancora aperte a livello normativo. Ma è poi davvero possibile regolamentare interamente un sistema efficace perché libero, come ad esempio le cryprovalute e i Bitcoin?
di avv. Alessio Briguglio*
cyberpunk
pnrr
Italia Domani

Il PNRR tra nuovi ministeri e nuove programmazioni

Con il nuovo Governo, il PNRR ha visto alcune sue componenti e strutture cambiare per competenze e funzioni. Tra i primi obiettivi individuati dal Ministro Fitto figura la rimodulazione del Piano italiano per motivi legati a costi e tempistiche.
di Claudia Bugno*
pnrr
accoglienza
Intervista

In Italia manca un sistema di accoglienza: intervista a Simone Andreotti, Presidente coop. In Migrazione

In Italia manca un vero sistema di accoglienza in grado di esprimere progettualità, e in cui i migranti non siano visti come una questione di ordine pubblico ma come opportunità per il Sistema-Paese. Intervista a Simone Andreotti Presidente di In Migrazione.
di Marco Omizzolo*
accoglienza
Italia

Reti europee di trasporto TEN-T: l’Italia penalizzata dalle nuove strategie adottate

Una premessa. Era il lontano 2004 quando l’Unione europea, per impulso di Romano Prodi Presidente della Commissione, immaginò di rafforzare il processo...
di Gianpaolo Basoli, Luca Danese, Marco Ricceri
violenza contro le donne
Donne

Violenza contro le donne, meno vittime ma attenzione ai reati spia

Violenza contro le donne, nel report della Direzione centrale della Polizia criminale allerta sui reati spia e sulle vittime con disabilità. Diminuiscono i casi di femminicidio, -9% rispetto al 2021, ma aumentano le violazioni di allontanamento e i reati di violenza sessuale.
di redazione
violenza contro le donne
stalking
Criminalità e contrasto

Stalking, vittime degli atti persecutori continuano ad essere soprattutto le donne

Lo stalking, ossia gli atti persecutori, è considerato uno dei reati spia, quei delitti che sono indicatori di una violenza di genere. È possibile leggere il fenomeno attraverso gli ultimi dati messi a disposizione dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale e le indagini realizzate dall'Eurispes.
di Susanna Fara
stalking
intelligenza artificiale
Tecnologia

Intelligenza artificiale, costi e benefici ambientali della rivoluzione digitale

Intelligenza artificiale e sostenibilità: migliorare l’efficienza energetica dei sistemi è utile al bilancio ambientale, ma non bisogna trascurare gli impatti diretti delle operazioni di calcolo e delle infrastrutture tecnologiche, in termini di consumo energetico e di materie prime.
di Roberta Rega
intelligenza artificiale
scuola
Scuola

La crisi della scuola come laboratorio di eccellenza e inclusione raccontata dal Presidente Roberto Ricci attraverso i dati INVALSI

La scuola italiana descritta dalle prove INVALSI è un sistema affetto da divario territoriale e scarsa attenzione alla crescita degli alunni: un alunno su dieci è in una situazione di fragilità al termine del ciclo di scuola secondaria, con punte vicine al 20% nelle regioni del Mezzogiorno.
di Roberto Ricci*
scuola
sud e coesione
Italia Domani

Sud e coesione territoriale: a che punto siamo?

Sud e coesione territoriale sono tra i punti fondamentali del PNRR. Quasi 20 miliardi di euro sono destinati a politiche di inclusione e coesione, volte a colmare il divario territoriale presente in Italia. Dopo il lavoro svolto dal Ministero del Sud, le modifiche di competenze dei Ministeri volute dal nuovo governo introducono nuovi scenari organizzativi.
di Claudia Bugno*
sud e coesione