Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Politica

Nuove proposte dalla Grecia di Tsipras

grecia

Continuano le trattative tra la Grecia e i suoi creditori. Nelle ultime ore il premier Alexis Tsipras avrebbe chiarito di essere pronto ad avviare un altro ciclo di negoziati con Fmi, Commissione europea e Banca centrale europea. Proposta accolta con molta freddezza dalla Germania e dal Fondo monetario internazionale, che ieri ha dovuto constatare il mancato pagamento della rata da 1,6 miliardi. Intanto il governo italiano ribadisce che non ci saranno conseguenze per i cittadini italiani. Il premier Matteo Renzi ne approfitta anche per garantire che nella politica economica interna, il governo prosegue sulla strada del taglio delle tasse. Niente manovre, anche se c’è davanti l’obiettivo gravoso di trovare già almeno 20 miliardi per ottemperare agli impegni, tra clausole di salvaguardia sull’Iva, adeguamento pensioni, reverse charge, rinnovo del contratto del pubblico impiego.

Al Senato proseguirà la discussione generale sul ddl di conversione del decreto-legge recante disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere eccezionale e di razionalizzazione delle strutture ministeriali. Ieri l’Aula ha bocciato la proposta di reinvio in Commissione proposta dalla Lega. Successivamente sarà esaminato il ddl delega sulla riforma dei confidi, il testo sull’agricoltura sociale e il disegno di legge costituzionale relativo alla riforma dello statuto speciale del Friuli-Venezia Giulia. Alle 16.30 è inoltre previsto lo scrutinio per l’elezione di un componente del Consiglio di Presidenza della Corte dei conti. Nel corso della giornata il governo si presenterà a Palazzo Madama per svolgere un’informativa sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia.

Nel pomeriggio la commissione Finanze porterà avanti l’esame degli emendamenti presentati alla proposta di legge di riforma dell’attività di consulenza finanziaria. Il provvedimento sull’istituzione di una commissione d’inchiesta in materia di appalti pubblici sarà al centro dell’ordine del giorno della commissione Lavori pubblici, organo che continuerà a confrontarsi con le proposte in materia di riforma del sistema radiotelevisivo. Nel primo pomeriggio inizierà in commissione Industria l’iter di un disegno di legge sulle aree industriali dismesse; la stessa Commissione ascolterà i rappresentanti dell’Antitrust in merito al ddl recante la disciplina degli orari degli esercizi commerciali, provvedimento già approvato dalla Camera. La Commissione Lavoro proseguirà nel ciclo di audizioni nell’ambito dell’esame dei quattro schemi di decreti legislativi, attuativi del jobs act: nel pomeriggio verranno ascoltati i rappresentanti di Confindustria, R.ETE: Imprese Italia e Federdistribuzione. Le commissioni Industria e Territorio proseguiranno l’esame dello schema di decreto legislativo sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi. I provvedimenti relativi all’assistenza sanitaria ai senza fissa dimora continueranno a catalizzare l’attenzione dei componenti della commissione Sanità.

L’assemblea della Camera porterà avanti l’analisi del disegno di legge di conversione del dl recante disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR. La votazione finale potrebbe arrivare entro la seduta di oggi; è previsto infatti l’esame degli ordini del giorno e si attende il parere della commissione Bilancio su un solo emendamento relativo alla cassa integrazione in deroga. Successivamente proseguirà la discussione della Legge di delegazione europea 2014 e delle mozioni concernenti iniziative volte a sospendere le procedure di espropriazione relative ad immobili adibiti ad abitazione principale. Alle 16.15 l’esecutivo si presenterà nell’emiciclo di Montecitorio per l’informativa urgente sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia. La commissione Affari costituzionali proseguirà l’esame degli articoli e degli emendamenti presentati al ddl “Madia” sulla riforma della Pubblica amministrazione. Nel pomeriggio la commissione Attività produttive si confronterà con le proposte di legge contenenti “Disposizioni per la promozione e la disciplina del commercio equo e solidale”. La commissione Affari sociali discuterà una risoluzione presentata dal Movimento 5 stelle sulla trasparenza degli accordi stipulati dall’AIFA con le case farmaceutiche.

Ultime notizie
last20
Mondo

Oltre il G20: The Last20, il mondo visto dagli ultimi

The Last20 è l’iniziativa nata per portare in primo piano storie e testimonianze dai paesi collocati agli ultimi posti nel mondo per ricchezza e prestigio, in contrapposizione alla egemonia economica e politica dei Grandi del G20.
di Tonino Perna e Ugo Melchionda
last20
loot box
Economia

Loot box e gacha games: intrattenimento o gioco d’azzardo?

Loot box e gacha games sono due forme di intrattenimento virtuale e di profitto ancora non regolamentate in ambito fiscale. Utilizzate soprattutto dai giovanissimi nei giochi online, determinano una serie di microtransazioni il cui premio, o risultato, è sconosciuto, e dunque possono rientrare nel gioco d’azzardo.
di Giovambattista Palumbo*
loot box
giustizia riparativa
Giustizia

La giustizia che ripara. Nascono anche in Italia le prime città riparative

La giustizia riparativa mira a ricostruire lo strappo che un reato genera all’interno della collettività, mettendo in comunicazione e collaborazione vittima e autore del reato. A tale scopo sono nate anche in Italia delle città-laboratorio, come nel caso di Tempio Pausania, in Sardegna.
di Giuseppe Pulina
giustizia riparativa
ismea
Agricoltura

Proteggere i redditi agricoli da crisi ed eventi climatici: intervista a Camillo Zaccarini Bonelli, ISMEA

Camillo Zaccarini Bonelli, agronomo esperto di fondi comunitari in agricoltura e politica agricola comunitaria, descrive le soluzioni emerse recentemente per la gestione dei rischi in agricoltura, settore sempre più minacciato da eventi climatici estremi e crisi internazionali.
di Andrea Strata
ismea
gioco
Gioco

Giochi: rischio illegalità all’attenzione delle Regioni

Nei dati forniti dal Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, nel periodo 2020-2021 sono state scoperte 250 sale illegali in pochi mesi, chiuse 100 bische e sequestrate 2 mila slot. Serve indagare le cause di un fenomeno in crescita, nonché sottrarre spazi alle attività illegali.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
gioco
pnrr
Economia

Pnrr, raggiunti tutti gli obiettivi del primo semestre 2022

Pnrr, il nostro Paese ha raggiunto tutti i target del primo semestre 2022 stabiliti dalla Commissione Europea: 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti. Il Mef ha poi inviato la richiesta di pagamento della relativa tranche alla Commissione per un totale di 21 miliardi di euro.
di Claudia Bugno*
pnrr
algoritmo antievasione
Fisco

Un algoritmo antievasione aiuterà l’azione di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza

Si chiama VeRa l’algoritmo antievasione in grado di incrociare e confrontare i dati dei contribuenti per evidenziarne le irregolarità. Sarà un valido contributo alla lotta all’evasione fiscale per Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, che avranno accesso ai database nel rispetto delle indicazioni del Garante della Privacy.
di Giovambattista Palumbo*
algoritmo antievasione
AFCTA
Economia

AfCTA un anno dopo: il continente africano guarda al modello Ue per il libero mercato

L’AfCTA è un accordo commerciale firmato e ratificato dalla maggior parte dei paesi africani che prevede tra gli Stati firmatari l’abbattimento dei dazi doganali e la semplificazione degli aspetti burocratico-amministrativi al fine di implementare la libera circolazione delle merci nel continente.
di ODDI EMANUELE
AFCTA
REPowerEU
Economia

REPowerEU, la transizione energetica nel nuovo scenario emergenziale

Il Piano REPowerEU è stato messo a punto dalla Commissione Europea per garantire la sicurezza energetica in Ue, accelerando al contempo la transizione verde delle fonti di energia. Il cambio di marcia è legato alla nuova emergenza energetica causata dal conflitto in Ucraina.
di Claudia Bugno*
REPowerEU
corporate warfare
Economia

Corporate Warfare: un fenomeno sottotraccia con riflessi importanti sulla collettività

La Corporate Warfare, ovvero la guerra aziendale compiuta con ogni mezzo e con le più moderne tecnologie, minaccia le sorti di imprese e settori economici, pubblici e privati, con riflessi sull’intera collettività.
di Alfonso M. Balotta
corporate warfare