Nuove proposte dalla Grecia di Tsipras

grecia

Continuano le trattative tra la Grecia e i suoi creditori. Nelle ultime ore il premier Alexis Tsipras avrebbe chiarito di essere pronto ad avviare un altro ciclo di negoziati con Fmi, Commissione europea e Banca centrale europea. Proposta accolta con molta freddezza dalla Germania e dal Fondo monetario internazionale, che ieri ha dovuto constatare il mancato pagamento della rata da 1,6 miliardi. Intanto il governo italiano ribadisce che non ci saranno conseguenze per i cittadini italiani. Il premier Matteo Renzi ne approfitta anche per garantire che nella politica economica interna, il governo prosegue sulla strada del taglio delle tasse. Niente manovre, anche se c’è davanti l’obiettivo gravoso di trovare già almeno 20 miliardi per ottemperare agli impegni, tra clausole di salvaguardia sull’Iva, adeguamento pensioni, reverse charge, rinnovo del contratto del pubblico impiego.

Al Senato proseguirà la discussione generale sul ddl di conversione del decreto-legge recante disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi di carattere eccezionale e di razionalizzazione delle strutture ministeriali. Ieri l’Aula ha bocciato la proposta di reinvio in Commissione proposta dalla Lega. Successivamente sarà esaminato il ddl delega sulla riforma dei confidi, il testo sull’agricoltura sociale e il disegno di legge costituzionale relativo alla riforma dello statuto speciale del Friuli-Venezia Giulia. Alle 16.30 è inoltre previsto lo scrutinio per l’elezione di un componente del Consiglio di Presidenza della Corte dei conti. Nel corso della giornata il governo si presenterà a Palazzo Madama per svolgere un’informativa sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia.

Nel pomeriggio la commissione Finanze porterà avanti l’esame degli emendamenti presentati alla proposta di legge di riforma dell’attività di consulenza finanziaria. Il provvedimento sull’istituzione di una commissione d’inchiesta in materia di appalti pubblici sarà al centro dell’ordine del giorno della commissione Lavori pubblici, organo che continuerà a confrontarsi con le proposte in materia di riforma del sistema radiotelevisivo. Nel primo pomeriggio inizierà in commissione Industria l’iter di un disegno di legge sulle aree industriali dismesse; la stessa Commissione ascolterà i rappresentanti dell’Antitrust in merito al ddl recante la disciplina degli orari degli esercizi commerciali, provvedimento già approvato dalla Camera. La Commissione Lavoro proseguirà nel ciclo di audizioni nell’ambito dell’esame dei quattro schemi di decreti legislativi, attuativi del jobs act: nel pomeriggio verranno ascoltati i rappresentanti di Confindustria, R.ETE: Imprese Italia e Federdistribuzione. Le commissioni Industria e Territorio proseguiranno l’esame dello schema di decreto legislativo sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi. I provvedimenti relativi all’assistenza sanitaria ai senza fissa dimora continueranno a catalizzare l’attenzione dei componenti della commissione Sanità.

L’assemblea della Camera porterà avanti l’analisi del disegno di legge di conversione del dl recante disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR. La votazione finale potrebbe arrivare entro la seduta di oggi; è previsto infatti l’esame degli ordini del giorno e si attende il parere della commissione Bilancio su un solo emendamento relativo alla cassa integrazione in deroga. Successivamente proseguirà la discussione della Legge di delegazione europea 2014 e delle mozioni concernenti iniziative volte a sospendere le procedure di espropriazione relative ad immobili adibiti ad abitazione principale. Alle 16.15 l’esecutivo si presenterà nell’emiciclo di Montecitorio per l’informativa urgente sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia. La commissione Affari costituzionali proseguirà l’esame degli articoli e degli emendamenti presentati al ddl “Madia” sulla riforma della Pubblica amministrazione. Nel pomeriggio la commissione Attività produttive si confronterà con le proposte di legge contenenti “Disposizioni per la promozione e la disciplina del commercio equo e solidale”. La commissione Affari sociali discuterà una risoluzione presentata dal Movimento 5 stelle sulla trasparenza degli accordi stipulati dall’AIFA con le case farmaceutiche.

Ultime notizie
Criminalità e contrasto

Criminalità minorile e gang giovanili. I dati

Il Report “Criminalità minorile e gang giovanili”, il report realizzato dal Servizio analisi criminale è stato presentato questa mattina a Roma, presso la...
di redazione
Lavoro

La “mobilità circolare” dei giovani nell’area mediterranea

I giovani protagonisti del cambiamento Lo spazio Mediterraneo è un bene comune (“common good”) che appartiene a tutti gli Stati della UE ed...
di Avv. Angelo Caliendo*
Osservatorio sulla PA

Equo compenso o tariffazione?

Se solo il Codice dei Contratti fosse stato promulgato il 1° luglio 2023 (data della sua entrata in vigore) oggi non dovremmo affrontare questa spinosa questione, circa la portata e le modalità applicative della legge n. 49 del 21 aprile 2023 che ha introdotto “l’equo compenso” per i professionisti. Disposizione che di fatto modifica i criteri di aggiudicazione previsti nel Codice degli Appalti, vincolando il prezzo dei servizi professionali, o almeno così sembrerebbe.
di redazione
Intervista

Insularità, PNRR, fondi europei: il caso Sicilia

A più di un anno dall’introduzione nella nostra Costituzioni del principio di Insularità sono corrisposte politiche di sostegno e finanziamento delle attività necessarie a realizzare tale principio? Qual è l’incidenza dei fondi europei sulle attuali politiche di rigenerazione urbana e di sviluppo delle isole? Ne abbiamo parlato con chi ogni giorno deve confrontarsi con la gestione di una realtà complessa come quella della città di Catania: l’ingegner Biagio Bisignani, Direttore URB@MET.
di redazione
corse
Intervista

L’insularità possibile: il caso Corsica. Intervista a Marie-Antoinette Maupertuis, Presidente dell’Assemblea corsa

La Corsica è uno dei modelli europei in merito all’insularità e alle iniziative intraprese per favorire la coesione territoriale e l’autonomia fiscale necessaria per l’economia corsa, dinamica ma gravata da una “crescita depauperante”. Ne parliamo con l’Onorevole Marie-Antoinette Maupertuis, economista e Presidente dell’Assemblea della Corsica.
di Daniela Pappadà
corse
corse
Osservatori

Insularité possible: le cas de la Corse. Entretien avec Marie-Antoinette Maupertuis, Présidente de l’Assemblée de Corse

Insularité possible: entretien avec l’Honorable Marie-Antoniette Maupertuis, Presidente de l’Assemblee de Corse.
di Daniela Pappadà
corse
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità