L'opinione

I “numeri” delle primarie

36

I Tg di mercoledì 9 marzo – Le polemiche sulle irregolarità alle primarie napoletane (e romane) del Pd, nel giorno del rigetto del ricorso chiesto dal candidato Bassolino, si propagano nei palazzi romani ottenendo primo titolo su Tg2, Tg3 e Tg5. Se ieri avevamo osservato un atteggiamento relativamente “blando” da parte delle testate del servizio pubblico, stasera i Tg Rai dedicano ampio spazio alle reazioni ed alle divisioni interne al partito di Renzi. Coperture ancora più taglienti sulle testate Mediaset, con Tg5 che confeziona il servizi più lungo, riprendendo anche gli esponenti dell’opposizione. Al di là dei concreti fatti (sui quali Cinque Stelle chiede l’intervento della Magistratura), Mentana evidenzia come “è bastata un scintilla per fare aprire gli occhi sulle divisioni e le fragilità interne al Pd”. Sempre Tg La7 ci dà alcuni numeri: quelli delle schede bianche che avrebbero gonfiato le primarie Pd nella Capitale (circa 550 rispetto alle 2.500 ventilate, cifra ripresa anche dal Tg2) e su di un altro fronte quelli dei votanti on line alle primarie M5S a Napoli, sotto i 600 votanti.

L’arresto di un richiedente asilo, un imam somalo 22enne ospite di una struttura in provincia di Campobasso, per gli inquirenti in procinto di compiere un attentato nella Capitale, è primo titolo per il Tg1, Tg4 e Studio Aperto, mentre compare a metà edizioni per le altre testate. Le testate minori Mediaset rilanciano gli allarmi legati ai profughi; Rai e La7 precisano che al giovane era stata negata la richiesta di asilo.

Le dichiarazioni in Aula del ministro Gentiloni che ha negato il pagamento di un riscatto per i nostri tecnici in Libia, le ipotesi di un intervento unilaterale nel Paese, che non si getterà “in avventure pericolose e sconsiderate”, sono nei titoli di tutte le testate. Ancora maggiore spazio è l’oltraggio che denunciano i familiari dei due tecnici uccisi per gli ulteriori ritardi nella consegna delle loro salme. Tg1, Tg2 e le testate Mediaset danno ampio spazio alla protesta della moglie di Failla, con Tg4 che in un editoriale furente letto da Angelo Macchiavello si ricollega alla vicenda di Giulio Regeni accusando di incapacità il ministro Gentiloni. Sempre sulla vicenda Regeni, Tg1 e Tg3 titolano sulle rivelazioni de La Repubblica che evidenzierebbero ulteriori depistaggi condotti dal governo egiziano.

La blindatura della rotta balcanica completata nelle ultime ore, che la diplomazia Ue cerca di far passare come “accordo raggiunto” durante il vertice europeo, viene letta con scetticismo, e Tg La7 fin dai titoli parla di “soluzioni in ordine sparso” messe in atto dai paesi interessati. Proseguono sui Tg Rai le coperture dal campo profughi di Idomeni, dove la tensione sta crescendo.

I dati Istat che prevedono una crescita troppo esile per poter rasserenare qualcuno, sono stasera appannaggio di Tg3 (servizi bassi sugli altri Rai). Tg La7 è il solo a titolare, mettendolo in apertura, sui rischi che attenderebbero l’Italia al prossimo incontro di aprile con l’Eurogruppo, segnalando però che dal Ministero dell’Economia non emana alcuna preoccupazione.

La cronaca nera, tradizionale core business delle testate minori Mediaset, continua ad abbondare con titoli e servizi, con Tg4 che prosegue la sua campagna securitaria che stasera inquadra uno dei “protagonisti” dell’autodifesa, dedicando titolo e servizio allo sparatore-eroe per questo perseguitato, guarda caso ospite proprio stasera di un programma della rete.

L’approfondimento del Tg5 tende a smontare le promesse di Renzi sulla chiusura definitiva dei cantieri della Salerno-Reggio Calabria per fine anno.

Segnaliamo in chiusura l’approfondimento del Tg2 su un’iniziativa del tribunale di Reggio Calabria che ha previsto l’allontanamento dei minori dalle famiglie dei figli mafiose, nella speranza di poter dare a questi ragazzi un futuro diverso, o comunque lontano, dalla scuola della ‘ndrangheta.

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione