L’Europa senza frontiere (!?!)

I Tg di lunedì 15 giugno – La sconfitta del Pd nei ballottaggi è in apertura su tutti i Tg, ma quelli Rai hanno in primissimo piano lo scontro Francia-Italia e l’aggiornamento sulla situazione di Ventimiglia e sui profughi bloccati davanti quelle che non dovrebbero esser più delle frontiere.

Per la politica va in onda un po’ su tutti la prima sconfitta “senza se e senza ma” del Pd di Renzi, che perde la guida di diversi comuni al nord come al sud, e ne conquista solo 2. Forza Italia che rialza la testa è in primissimo piano su Mediaset, con Berlusconi che appare ringalluzzito e Toti che funge da suo profeta. Su TgLa7 lunga intervista a Massimo Cacciari, ex sindaco di quella Venezia che negli ultimi 22 anni è sempre stata amministrata dalla sinistra (o meglio, dal centrosinistra) e che da ieri è passata nelle mani di un sindaco “trasversale” – come lui stesso si dipinge, che però ha avuto il supporto del centro destra e, al ballottaggio, anche della Lega. Per Cacciari il Pd a Venezia a sbagliato su tutto: candidatura, mancanza di volti nuovi, richiamo ad istanze di sinistra-sinistra che l’hanno vista sconfitta. Mentana sottolinea più degli altri l’affermazione del Movimento Cinque Stelle, vittorioso in 5 ballottaggi su 5: non possiamo dargli torto, tanto più che in prospettiva l’allenamento al ballottaggio potrebbe far comodo a livello nazionale in logica Italicum.

Lo scambio a distanza sulla questione profughi tra Roma e Parigi fa dire a TgLa7 che è difficile immaginare un rasserenarsi del clima nei pochi giorni che mancano al vertice Ue sul tema. Il così detto “piano B” di cui Renzi ha parlato al Corriere e che scatterà se l’Italia sarà lasciata sola da Bruxelles, non è stato ancora illustrato, ma il premier – ripreso da tutti – assicura che “l’Italia è un grande Paese e, se obbligata, dimostrerà che è in grado di farcela anche da sola”. I riferimenti assai critici e quasi espliciti alle posizioni di chiusura del governo francese segnalano che si rasenta la crisi diplomatica. Tg1 manda in onda un buon servizio sulle frontiere bloccate dal combinato-disposto di Dublino 2 e degli egoismi nazionali. Le immagini presenti soprattutto sui Tg Rai dei tanti cittadini romani e milanesi che in queste ore stanno manifestando concreta solidarietà a chi è accampato nelle stazioni o nei ricoveri d’emergenza allestiti (in ritardo) dalle prefetture, portando viveri e vestiario ha chi ha fame e non ha niente, regalano a noi (e, speriamo, a tutti) un momento di composta commozione. TgLa7 fa in tempo a riportare che il sindaco di Milano – città che in questi giorni a fatto a gara con l’amministrazione in quanto a solidarietà – non ha più mezzi e risorse per intensificare gli sforzi di assistenza.
Il macabro balletto sull’accordo-mancato accordo tra Atene e Bruxelles è interrotto dalla autorevole voce di Francoforte. Tutti i maggiori Tg riprendono le dichiarazioni preoccupate e preoccupanti di Mario Draghi sul possibile default della Grecia. In questa prospettiva anche oggi le borse sono andate giù, ma il capo della Bce è sembrato richiamare un po’ tutti a non giocare con il fuoco.
Tg1, Tg3 e TgLa7 danno ampio spazio ai dati Istat sulla popolazione italiana e sul riproporsi, per la prima volta a 100 anni di distanza dalla Grande Guerra, di un saldo negativo tra morti e nascite: – 100.000, malgrado l’apporto consistente della quota (15%) dei figli nati nel 2014 da entrambi i genitori stranieri. Anche gli immigrati sono diminuiti, perché la crisi li ha obbligati a lasciare il Paese, così come hanno fatto circa 130.000 italiani volati all’estero. Tg1 si fa sfuggire un commento niente male: nel ragionare sui nuovi flussi di disperati si tenga conto del fatto che il Paese sta invecchiando e, in prospettiva, si sta spopolando.
Chiudiamo segnalando un anniversario “non da poco” ricordato in un titolo da Tg2: gli 800 anni della Magna Carta, il documento inglese che ha fatto da battistrada nel percorso verso il riconoscimento nelle varie costituzioni dei diritti dei cittadini.

Dati auditel dei Tg di domenica 14 giugno 2015

Schermata 2015-06-15 alle 23.17.29

Fonte:www.tvblog.it

Ultime notizie
pace
Attualità

Tempo di uccidere

Nella nostra cara, felice e ricca Europa, nessuno ci credeva. Ma, insomma, si chiedeva la gran massa delle persone, questi si vogliono davvero...
di Luciano Maria Teodori
pace
Laboratorio Europa
Intervista

Laboratorio Europa, alimentare il confronto su Istituzioni europee e sulla necessità di un’Europa sociale. Intervista al Prof. Umberto Triulzi

Laboratorio Europa dell’Eurispes, gli esperti si riuniscono per il primo incontro del 2023, attualmente coordinato dal Prof. Umberto Triulzi, economista, e docente di Politica economica europea, intervistato rispetto ai temi di discussione: Istituzioni europee, integrazione in ambito internazionale, Europa sociale.
di Silvia Muscas
Laboratorio Europa
complottismo
Attualità

Il dubbio e il burattinaio. Complottismo all’italiana

Cronaca e intrigo: anche per l’arresto di Matteo Messina Denaro, non sono mancati sospetti, dubbi, perplessità oltre l’accertamento dei fatti, con il risultato di offuscare il senso di una vittoria importante dello Stato contro la mafia. Il dovere di dubitare è una pratica essenziale nella società democratica, tuttavia bisogna contrastare il rischio dello scetticismo aprioristico e distruttivo.
di Angelo Perrone*
complottismo
editoria
Cultura

Editoria italiana: ricavi, geografia e nuove prospettive

L’editoria italiana ha registrato un calo del 2,8% nel 2022, ma i dati restano favorevoli rispetto al 2019. Crescono lettori e case editrici al Sud, pur restando al di sotto della media nazionale: lettori e case editrici si concentrano al Nord e al Centro, in Lazio e Lombardia ha sede il 38% delle case editrici italiane.
di Roberta Rega
editoria
bilancio energetico
Italia

Bilancio Energetico Nazionale, differenze regionali e potenzialità inespresse

Bilancio energetico nazionale, l’Italia ha un grande potenziale confermato da una quota del 20% di energie rinnovabili sul totale registrato nel 2020. A frenare la transizione ecologica però ci sono burocrazia e regionalismi che rischiano di allungare i tempi di decarbonizzazione dell’economia.
di Ludovico Semerari
bilancio energetico
prezzi della benzina
Fisco

Possibili profili speculativi sull’aumento dei prezzi della benzina e la marginalità delle cause fiscali

L’aumento del prezzo della benzina, di cui si parla molto ultimamente, è determinato da una serie di fattori che non limitano il dibattito alle semplici accise. A incidere è soprattutto la quotazione Platts, che viene decisa dalle compagnie in base al valore effettivo dei prodotti raffinati in un determinato momento.
di Giovambattista Palumbo*
prezzi della benzina
città
Futuro

La città nell’orizzonte della rivoluzione digitale

Le città raccontano chi siamo e che futuro vogliamo costruire: la rigenerazione urbana può essere la chiave per riconquistare gli spazi sottratti dalla pandemia, e costruire un universale urbano aperto al libero attraversamento di popoli ed etnie per una società sempre più fatta di migrazioni.
di Massimiliano Cannata
città
RAEE
Tecnologia

RAEE, rifiuti elettronici: un tesoro nascosto

I RAEE, i Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, vanno trattati in maniera del tutto speciale e secondo determinate modalità presso le isole ecologiche. Otto italiani su dieci dichiarano di possederne almeno uno, ma dal loro corretto smaltimenti si trarrebbe un significativo beneficio economico.
di Ilaria Tirelli
RAEE
imprese e sviluppo sostenibile
Futuro

Imprese e Sviluppo sostenibile, sempre più complesso il quadro delle nuove regole europee

Il 28 novembre 2022 il Consiglio Europeo ha approvato in via definitiva il testo della nuova direttiva sulla comunicazione delle imprese in...
di Fabrizio Zucca*
imprese e sviluppo sostenibile
Comunità Energetiche Rinnovabili
Italia Domani

Comunità energetiche rinnovabili: dal Pnrr nuovi modelli di crescita

Il doppio filo che lega Agenda 2030 e il PNRR si sta ulteriormente rafforzando attraverso la messa a punto di strumenti che...
di Claudia Bugno*
Comunità Energetiche Rinnovabili