L'opinione

L’Osservatorio, nona stagione

75

I Tg di lunedì 25 settembre – Riparte con oggi la nona stagione de L’Osservatorio Tg. Nato da un’idea di Alberto Baldazzi sostenuta da Articolo 21, da quest’anno l’Osservatorio diviene patrimonio dell’istituto di ricerca Eurispes, che potrà attingere dal suo archivio dati per sviluppare ricerche aggiornate sui trend e le peculiarità dell’informazione televisiva mainstream di prime time. Anche per questo, le settimane che seguiranno saranno per l’Osservatorio un periodo di “sperimentazione”, in cui cercheremo di proporre qualche variazione rispetto al tipico format delle analisi quotidiane, nella forma di rubriche tematiche a cadenza settimanale.

Stasera le aperture delle 7 testate si divido tra i timori per la nuova escalation nelle provocazioni tra USA e Corea del Nord, con il ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho che annuncia attacchi preventivi contro l’aviazione americana (apertura per Tg4, Tg3, Tg La7 e Tg2), mentre il primo titolo delle ammiraglie di Rai e Mediaset va alla “vittoria mutilata” della Cancelliera tedesca Merkel, arrivata al quarto mandato ma in un Bundestag che vede più del 10% dei seggi conquistati dall’estrema destra. Sempre Tg5 dedica, nella sua copertina, una riflessione sull’avanzamento dei partiti xenofobi in tutta Europa, che appariva rintuzzato dopo la vittoria del francese Macron. Tg1 intervista sugli sviluppi della politica tedesca il Presidente Emerito Napolitano, per il quale la leadership della Merkel si manterrà europeista nonostante la necessità di alleanze.

Alto per tutti l’inchiesta della magistratura fiorentina sui concorsi truccati nelle università italiane (apertura per Studio Aperto). Tg1 raccoglie le testimonianze di alcuni neolaureati della Sapienza, che – udite udite! – si mostrano comunque fiduciosi nella solidità del sistema.

Da segnalare come Tg La7 sia l’unica testata a dedicate stasera un titolo al referendum per l’indipendenza indetto nel kurdistan iracheno, ripreso nella parte bassa delle edizioni da tutte le testate Rai ma ignorato da quelle Mediaset. Attenzione diffusa, invece, per l’accoltellamento di due giudici al tribunale di Perugia, ad opera di utente della giustizia civile che, evidentemente insoddisfatto, ha pensato di farsi “giustizia da sè”.

Interessante la segnalazione del Tg3 sulla “capitale del gioco della penisola”: è la città di voghera, dove meno di 40 mila abitanti spendono più di ottanta milioni l’anno in lotteria, scommesse e slot-machines. Buono il servizio, ma forse manca l’approfondimento delle cause.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani