Tempio Pausania

Sardegna: la crescita del territorio passa
per la politica e la ricerca

Sardegna

 

A colloquio con Gerolamo Balata, Direttore della sede regionale dell’Eurispes in Sardegna, idee e progetti per il territorio.

La tre giorni di Tempio ha rappresentato l’atto fondativo della sede regione Eurispes Sardegna. Quale messaggio arriva al Paese dalle giornate di tempio?

Si è trattato di  un momento importante per l’Isola e non solo per la città di Tempio, in termini di crescita culturale e di maturazione collettiva. La nostra ambizione, in coerenza con la stessa mission dell’Eurispes, è quella di stimolare il confronto politico sui grandi temi del nostro tempo. Mettere sul tavolo l’analisi di concetti complessi, come sono Paura, Culture, Sviluppo, Futuro, significa squadernare l’attualità in tutte le sue sfaccettature e contraddizioni. Altro aspetto cruciale per noi è quello di avviare un approfondimento sui progetti di crescita per dare alla Sardegna e ai giovani quella speranza che sembrava smarrita dopo anni di crisi. Stimolare il confronto politico sarà decisivo per dare concretezza alle tante idee messe in campo, in questa sorta di “Stati Generali” dell’Istituto.

La politica, cui Lei faceva riferimento, appare permeabile ai temi del cambiamento?

Non ha alternative il ceto politico se non vuole definitivamente perdere il rapporto con l’elettorato sempre più scettico e lontano. Noi faremo la nostra parte sollecitando gli organi regionali ad attivare un processo di programmazione, serio e articolato capace di valorizzare le tante eccellenze di cui è ricca la Gallura.

Nel dibattito è emersa la dimensione etica della ricerca sociale che deve porsi al servizio … di che cosa esattamente?

Innanzi tutto dello sviluppo. Senza timori i ricercatori devono sollevare e affrontare le questioni spinose, con rigore scientifico e metodo. Non ci interessa navigare a vista nutrendoci della superficialità che purtroppo caratterizza molto spesso il dibattito pubblico. Vogliamo porre l’asticella più in alto, sulla scorta di quel rigore che ha caratterizzato trent’anni di sortia dell’Eurispes. Responsabilità significa questo nella nostra ottica: fare il nostro dovere con scrupolo, tenere gli occhi aperti sul territorio, sollecitare costantemente le istituzioni e i poteri locali ad agire nell’interesse collettivo.

La Sardegna che posizione occupa oggi nel contesto di un’Italia che sta tentando di imboccare la strada della ripresa?

Quest’isola può giocare un ruolo nella dinamica della crescita. Ma nulla può essere improvvisato. Sono tanti i poli di eccellenza su cui lavorare: dall’agroalimentare, al turismo, all’ambiente. Nella Gallura vivono settantacinque etnie diverse, dico questo solo per dare l’idea della ricchezza antropologica di questo territorio. Una recente ricerca che abbiamo commissionato e che presenteremo entro la fine dell’anno fa emergere come gli italiani conoscano molto poco questa terra. Si tratta di una lacuna grave, che dobbiamo colmare con impegno, professionalità e metodo.

Che cosa l’ha maggiormente colpita della riflessione proposta da Gian Carlo Caselli nella Lectio Magistralis che ha aperto i lavori ?

Il procuratore ha dato una lettura corretta di alcune fenomenologie sociali che non possono essere trascurate. A partire dalla crisi della politica che ha fatto “per viltade il gran rifiuto”. Abdicare al proprio ruolo costringendo di fatto altri poteri a riempire lo spazio vacante è stato un errore grave, che ha rischiato di incrinare la tenuta democratica. Ripartire da una consapevolezza nuova dei propri compiti, nel rispetto del dettato costituzionale e nella cultura del confronto sarà determinante se vogliamo realmente continuare a dire la nostra in un mondo globale che non è disposto ad aspettare i nostri ritardi e le nostre incertezze.

Ultime notizie
nft
Diritto

NFT: le opere d’arte e il diritto. Il ruolo dei musei

L’opera d’arte nell’epoca degli NFT Walter Benjamin nel saggio del 1936 “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” affronta, tra i primi, la criticità della...
di Alessio Briguglio*
nft
upskilling
Economia

Upskilling nella Pubblica amministrazione tra esigenze, opportunità e rischi

L’upskilling, ovvero il miglioramento del profilo professionale, nella PA può tradursi in un investimento per la crescita dell’intero settore pubblico, in un’ottica di maggiore fluidità e intercambiabilità di ruoli e mansioni. Importante è far corrispondere alla crescita delle competenze anche progressioni di carriera.
di Simone Cannaroli
upskilling
continete africano
Mondo

Social media e movimenti di protesta nel continente africano

Il continente africano sta registrando negli ultimi anni un incremento delle proteste giovanili, dovute non solo alla marginalizzazione dei giovani dalla vita politica ed economica: una maggiore accessibilità ad Internet data dalle reti mobili e la diffusione dei social network hanno facilitato le organizzazioni e il dibattito pubblico.
di EMANUELE ODDI
continete africano
anac
Criminalità e contrasto

Anac presenta oggi la sua Relazione annuale alla Camera dei Deputati

Anac presenta oggi la Relazione sulle attività svolte e traccia un bilancio della corruzione in Italia nel 2021. Il nostro Paese migliora di 10 posizioni nell’Indice della percezione della corruzione, ma il Presidente di Anac Busìa pone l’accento sulla importanza di prevenire la corruzione.
di redazione
anac
sughero
Ambiente

Foreste di sughera, una risorsa da difendere per la rinascita dei territori rurali

In Sardegna si concentra circa l’85% delle foreste italiane di sughera, e nel Nord Est è presente la gran parte del patrimonio regionale. Il Report presentato oggi da Eurispes documenta la crisi del settore del sughero nei territori coinvolti e ne valorizza potenzialità e risorse, in primis quelle ambientali e turistiche.
di Carlo Marcetti*
sughero
guardia di finanza
Criminalità e contrasto

Guardia di Finanza, azione costante a tutela di spesa pubblica e cittadini

Per il 248esimo anniversario della sua fondazione, la Guardia di Finanza pubblica un bilancio operativo relativo agli interventi del 2021 e dei primi 5 mesi del 2022. Nel periodo di riferimento, la Guardia di Finanza ha eseguito più di un milione di interventi ispettivi che hanno dato origine a circa 74 mila indagini a contrasto di illeciti in campo finanziario ed economico e delle infiltrazioni criminali.
di redazione
guardia di finanza
Economia

Politiche per la coesione, una sinergia con il Pnrr per la crescita

Il 10 giugno scorso l’Italia ha trasmesso il testo finale dell’Accordo di Partenariato 2021-2027. Il documento, presentato in una sua prima versione...
di Claudia Bugno*
Africa criptovalute
Economia

Africa 2022: il ruolo delle criptovalute

In Africa le criptovalute crescono in maniera costante, tanto che la Repubblica Centrafricana ha adottato la criptovaluta bitcoin come moneta nazionale. Ma se da un lato la criptovaluta incentiva il movimento di denaro per imprese e rimesse provenienti dall’estero, dall’altro pesano le carenze in infrastrutture energetiche e regolamentazione.
di Emanuele Oddi
Africa criptovalute
infrastrutture
Infrastrutture

Infrastrutture, migliorare la comunicazione tra Stato e Regioni per ottimizzare gli interventi. Intervista al Sen.Mauro Coltorti

Le infrastrutture italiane registrano ancora un divario importante tra Nord e Sud secondo il Sen. Mauro Coltorti, divario che forse nemmeno il Recovery riuscirà del tutto a sanare. Gli strumenti per intervenire sono in primis una maggiore comunicazione tra Stato e Regioni, innovazioni e legalità.
di Salvatore Di Rienzo
infrastrutture
nextgenerationeu
Europa

NextGenerationEU, innovativo anche nelle strategie di finanziamento

NextGenerationEU è un piano innovativo, che guarda al futuro anche nelle forme di finanziamento: si utilizzeranno i proventi delle autorizzazioni alle emissioni di gas serra, della tariffa sul carbonio dei prodotti importati altamente inquinanti, nonché i profitti residui delle multinazionali.
di Claudia Bugno*
nextgenerationeu