Orrore

I Tg di mercoledì 10 maggio – Tutte le testate, con l’eccezione di TgLa7, aprono sul rogo della roulotte nella periferia romana nel quale sono morte 2 bambine e una ragazza di 20 anni. Tutti cittadini italiani, ma di etnia rom. Per qualche ora si è temuto che all’orrore del pluriomicidio commesso dall’assassino che alle 3 di notte ha lanciato una bottiglia molotov contro la “casa” di una famiglia composta da 2 genitori e 11 figli, si aggiungesse lo schifo della matrice razzista. Gli inquirenti sembrano escluderlo. Mattarella dall’Argentina ha tuonato contro il “crimine orrendo”, e tutti i Tg lo hanno ripreso. La sindaca Raggi ha portato il dolore e la solidarietà attonita della città. Nel complesso l’informazione si è comportata in maniera dignitosa. Dalla Rai sono state riproposte le immagini di altri recenti roghi, generati in alcuni casi generati dal degrado, in altri da raid razzisti. Anche i minori Mediaset, con un certo iniziale imbarazzo, parlano ampiamente della strage che vede come vittime un “classico” obbiettivo polemico delle loro linee editoriali. Quando avanza la tesi della matrice non razzista, qualcuno avrò tirato un sospiro di sollievo. Negli altri servizi di serata sia Tg4 che Studio Aperto non lesinano comunque la consueta dose di adrenalina a base di stranieri e immigrati che delinquono e violentano.

La pagina di politica interna, ma faremmo meglio a definirla di polemica politica, si concentra per tutti sulla vicenda “Etruria Bis”, come la definisce TgLa7 che vi dedica l’apertura. Ampio spazio anche in Rai e su Mediaset. Le immagini dei Cinque Stelle scatenati e della Sottosegretaria Boschi che risponde con l’annuncio di querele, si intersecano con quelle di Ferruccio De Bortoli che con il suo libro in uscita ha creato “il caso”. Intervistato da quasi tutti sembra ridimensionare: “mai parlato di pressioni della Boschi su Unicredit per l’acquisto di Banca Etruria”, ma solo di un colloquio con Ghizzoni. Una cosa è certa: l’ex direttore del Corriere che legittimamente ha riportato ciò di cui è venuto in possesso, non può meravigliarsi del clamore e degli scontri di queste ore.

Berlusconi in “grande spolvero” sui 3 Mediaset per l’intervista rilasciata a Panorama, con la quale assicura che sarà “in prima linea” nella campagna per le prossime elezioni, anche se non arrivasse la sentenza di Strasburgo. Sempre per la politica, Tg La7 segnala che Forza Italia sembra aprire ad un accordo a 3 per la legge elettorale, la qualcosa non farebbe piacere al Pd, impossibilitato a “scegliersi” l’interlocutore tra il centro destra e Cinque Stelle.

I nuovi assunti a tempo indeterminato nella scuola saranno a settembre più di 50.000. La notizia è enfatizzata sulle testate Rai, ma quella maggiormente ripresa e trasversalmente trattata è quella della Cassazione che con una sentenza ha rivoluzionato i meccanismi degli assegni di mantenimento in caso di divorzio. Non più in relazione al precedente tenore di vita, ma in base alla maggiore o minore autosufficienza del coniuge debole. Nei titoli per le testate Rai, Tg4 e Studio Aperto.

Trump ha fatto fuori il capo dell’Fbi, e il giudizio di tutte le testate è unanime: una mossa per bloccare l’inchiesta sul Russiagate per la quale la Casa Bianca occupa il banco degli imputati. Nei titoli per Tg1, Tg5 e La7.

Ultime notizie
Last 20
Diritti umani

Last 20*: sono gli ultimi l’altra faccia del nostro Pianeta

“Last 20, gli Ultimi della Terra”, sono i 20 paesi più poveri al mondo, in contrapposizione a quelli del G20. La distanza tra questi due blocchi è abissale, e cresce di anno in anno, alimentata da crisi internazionali e guerre. Ai Last 20 è dedicato un Comitato e un ciclo di incontri.
di Tonino Perna** e Ugo Melchionda***
Last 20
idrogeno
Italia Domani

Idrogeno verde, alleato della decarbonizzazione dei processi industriali in Ue

In Europa e in Italia, i progetti legati all’idrogeno stanno crescendo in ogni ambito e rappresentano una soluzione per decarbonizzare i processi industriali e i comparti economici in cui la riduzione delle emissioni di carbonio è urgente e allo stesso tempo difficile.
di Claudia Bugno*
idrogeno
scuola paritaria
Scuola

Il contributo della scuola paritaria al sistema nazionale di istruzione: numeri, problemi, possibilità

La scuola paritaria in Italia accoglie 817.413 studenti in 12.096 scuole ogni anno, contribuendo al sistema nazionale di istruzione. Eppure, le scuole paritarie sono ancora escluse da sostanziosi finanziamenti e progetti del Ministero, anche quelli previsti dal PNRR.
di Elena Ugolini
scuola paritaria
pace
Attualità

Tempo di uccidere

Nella nostra cara, felice e ricca Europa, nessuno ci credeva. Ma, insomma, si chiedeva la gran massa delle persone, questi si vogliono davvero...
di Luciano Maria Teodori
pace
Laboratorio Europa
Intervista

Laboratorio Europa, alimentare il confronto su Istituzioni europee e sulla necessità di un’Europa sociale. Intervista al Prof. Umberto Triulzi

Laboratorio Europa dell’Eurispes, gli esperti si riuniscono per il primo incontro del 2023, attualmente coordinato dal Prof. Umberto Triulzi, economista, e docente di Politica economica europea, intervistato rispetto ai temi di discussione: Istituzioni europee, integrazione in ambito internazionale, Europa sociale.
di Silvia Muscas
Laboratorio Europa
complottismo
Attualità

Il dubbio e il burattinaio. Complottismo all’italiana

Cronaca e intrigo: anche per l’arresto di Matteo Messina Denaro, non sono mancati sospetti, dubbi, perplessità oltre l’accertamento dei fatti, con il risultato di offuscare il senso di una vittoria importante dello Stato contro la mafia. Il dovere di dubitare è una pratica essenziale nella società democratica, tuttavia bisogna contrastare il rischio dello scetticismo aprioristico e distruttivo.
di Angelo Perrone*
complottismo
editoria
Cultura

Editoria italiana: ricavi, geografia e nuove prospettive

L’editoria italiana ha registrato un calo del 2,8% nel 2022, ma i dati restano favorevoli rispetto al 2019. Crescono lettori e case editrici al Sud, pur restando al di sotto della media nazionale: lettori e case editrici si concentrano al Nord e al Centro, in Lazio e Lombardia ha sede il 38% delle case editrici italiane.
di Roberta Rega
editoria
bilancio energetico
Italia

Bilancio Energetico Nazionale, differenze regionali e potenzialità inespresse

Bilancio energetico nazionale, l’Italia ha un grande potenziale confermato da una quota del 20% di energie rinnovabili sul totale registrato nel 2020. A frenare la transizione ecologica però ci sono burocrazia e regionalismi che rischiano di allungare i tempi di decarbonizzazione dell’economia.
di Ludovico Semerari
bilancio energetico
prezzi della benzina
Fisco

Possibili profili speculativi sull’aumento dei prezzi della benzina e la marginalità delle cause fiscali

L’aumento del prezzo della benzina, di cui si parla molto ultimamente, è determinato da una serie di fattori che non limitano il dibattito alle semplici accise. A incidere è soprattutto la quotazione Platts, che viene decisa dalle compagnie in base al valore effettivo dei prodotti raffinati in un determinato momento.
di Giovambattista Palumbo*
prezzi della benzina
città
Futuro

La città nell’orizzonte della rivoluzione digitale

Le città raccontano chi siamo e che futuro vogliamo costruire: la rigenerazione urbana può essere la chiave per riconquistare gli spazi sottratti dalla pandemia, e costruire un universale urbano aperto al libero attraversamento di popoli ed etnie per una società sempre più fatta di migrazioni.
di Massimiliano Cannata
città